Domenica 29 agosto al via la 40. Ötztaler Radmarathon, la prova ciclistica più dura delle Alpi, che passerà anche dall’Italia

Dura, durissima,  Ötztaler! Quest’anno per gli organizzatori è stata una vera e propria sfida: oltre alle misure di sicurezza in termini di pandemia, una frana ha costretto a rivedere il percorso e ad allungarlo di alcuni chilometri. Per poter svolgere l’evento nella massima sicurezza è stata fondamentale la totale responsabilità da parte di tutti i partecipanti. “Solo coloro in salute hanno potuto mettersi in viaggio verso Sölden“, commenta Dominic Kuen, direttore della Ötztaler Radmarathon. Lui e il suo team hanno lavorato mesi per poter garantire un evento nel rispetto delle regole pandemiche. E‘ stato stilato un apposito protocollo di prevenzione da parte della società che ha fornito il know how anche in occasione delle gare di Coppa del Mondo di sci lo scorso autunno. La collaborazione con le autorità tirolesi e altoatesine darà il via alla prima grande manifestazione sportiva transfrontaliera nel post covid.  

I ciclisti al centro dell’attenzione

Anche nell’edizione del 2021 il team organizzatore e le centinaia di collaboratori cercheranno di assistere al meglio i ciclisti, nell’ aiutarli ad esaudire il proprio sogno di portare a termine la gara dopo aver superato la distanza di 238 km e il dislivello di 5.500 m. I partecipanti, ma anche gli organizzatori e i volontari, dovranno attenersi alle ferree regole covid. Solo coloro che sono stati vaccinati, oppure che sono guariti o hanno effettuato il test potranno presentarsi all’evento. Si farà uso di metodi tecnici per evitare assembramenti in qualsiasi momento. Così ad esempio, la riunione obbligatoria  dei partecipanti, durante la quale vengono date le ultime informazioni prima della partenza riguardo al meteo e al tracciato, verrà trasmessa in diretta online e potrà essere interamente seguita su Ötztaler Radmarathon TV. 

Sarà una gara all’insegna del freddo e tempo variabile. Al via 4.023 partecipanti provenienti da 32 nazioni, che affronteranno la 40. Ötztaler Radmarathon  il 29 agosto 2021 con partenza alle ore 6:15 nel centro di Sölden in Tirolo. Sempre numerosa anche la delegazione italiana con 562 partecipanti di cui 32 sono donne.

Il percorso sarà di 248 km e avrà un dislivello di 5.750 metri  e attraverserà la regione del  Tirolo e in parte l’Alto Adige attraverso i passi di Kühtai, Brennero, Giovo e Rombo. Le previsioni meteorologiche promettono una giornata davvero tosta con temperature molto fresche lungo i passi alpini, che costringeranno i ciclisti a indossare indumenti caldi su gran parte del tragitto. 

Trasmissione in diretta sul sito dell’evento

La Ötztaler Radmarathon verrà trasmessa in diretta sul sito della Ötztaler Radmarathon – www.oetztaler-radmarathon.com/livestream, riportando i momenti salienti lungo tutto il percorso. Dalle ore 6.15 alle 21.30, familiari, amici e simpatizzanti, possono seguire i propri ciclisti direttamente sullo schermo. La produzione della diretta ha coinvolto 15 telecamere, droni, elicotteri e un totale di 30 persone. E sabato 28 agosto, a partire dalle 18:30, si svolgeranno in diretta sia il briefing con i partecipanti che un’anteprima dell’evento.   

Maggiori informazioni su www.oetztaler-radmarathon.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...