Premio Ravera: Una canzone è per sempre – Intervista con Serena Rigacci: “Sogno un featuring con Beyoncé”

Sabato 4 settembre alle ore 21.00 a Tolentino (Mc) torna il prestigioso e attesissimo “Premio Ravera: Una canzone è per sempre”, ideato da Michele Pecora e giunto alla settima edizione per celebrare e ricordare l’indimenticabile figura di Gianni Ravera che ha scritto numerose pagine della storia della musica e della televisione italiana.

Tra gli artisti che si esibiranno nell’edizione 2021, condotta da Dario Salvatori con la partecipazione straordinaria di Amadeus, c’è una giovane e talentuosa cantante, Serena Rigacci, che interpreterà un medley di grandi successi ispirati a Gianni Ravera e che ha da poco pubblicato Ghost Town, il suo nuovo singolo che vede il feat con il rapper statunitense Lil Tjay e con Coke Beats, con la produzione di Lang Father, Andrea Fresu, Le Chaleur per l’etichetta Hit Songs Group DBA – Keep Hold Srl – Mark Srl.

Il brano racconta i nostri giorni e le solitudini che abbiamo sperimentato in tempo di pandemia ma ci invita anche a trasformare questo momento difficile in opportunità, nonostante ci aggiriamo come anime perdute in una città fantasma, prendendoci cura di noi stessi e accettando di essere, inevitabilmente, cambiati.

Premio Ravera banner

Serena, sei tra gli ospiti dell’edizione 2021 del “Premio Ravera: Una canzone è per sempre”. Puoi darci qualche anticipazione riguardo la tua esibizione?

“Canterò un medley di tre brani per un totale di sei minuti: Per Elisa, La voce del silenzio e Un’avventura. Sto studiando e preparando l’esibizione in questi giorni. Spero uscirà un bel risultato. Le canzoni sono state scelte e assegnate a noi artisti dal maestro Michele Pecora che ha collaborato con Gianni Ravera. Sono davvero molto felice di poter prendere parte a questa serata”.

A luglio è invece uscito il tuo nuovo singolo “Ghost town”…

“E’ nato in un periodo di quarantena in cui le città erano totalmente deserte. Il titolo ci può far pensare a quanto metropoli enormi come Milano fossero vuote e sembrassero fantasma, ma  all’interno della canzone si parla anche di come ognuno di noi abbia avuto dei cambiamenti, positivi o negativi. Alla fine canto anche che ad ogni modo siamo sempre noi stessi ed è bene non prendersela troppo ma riuscire a divertirsi e andare avanti”.

Cover_Ghost Town_Serena Rigacci

Prendere atto del cambiamento e perseguire nella ricerca della felicità e dei propri sogni nonché prendersi cura di se stessi è indubbiamente un messaggio molto importante, ancora di più in questo periodo…

“Ritengo che sia una delle cose più importanti amare se stessi perché se ci riusciamo saremo capaci di amare anche il prossimo. E’ un messaggio importante detto in chiave giovanile all’interno di una canzone che ha un sound rilassante”.

Come sono nate le collaborazioni con Coke Beats e Lil Tjay?

“Beats è uno dei miei produttori e mi ha aiutato nella stesura del testo. Avevo già fatto delle collaborazioni con Alkaline feat Famous Dex in Overseas e con I Know You Want Me Tonight in feat con Sean Kingston, e la proposta di collaborare con Lil Tjay è venuta di rimbalzo dagli ascolti dei brani. E’ stato bellissimo cantare con lui, perché mi piace avere la possibilità di unire più idee”.

Serena Rigacci 05

Con quale artista ti piacerebbe duettare in futuro?

“Ce ne sono tanti, io amo la musica di ogni genere. Mi piacerebbe cantare con Beyoncé, sarebbe una cosa pazzesca, ma anche con qualche artista k-pop, come i BTS. Ci sono poi molti altri artisti famosi in Asia che sanno ballare, cantare, recitare e sarebbe bello collaborare con loro”.

Quali sono i tuoi prossimi progetti?

“Sto lavorando ad alcuni brani in italiano e poi ci sarà un altro featuring di cui non posso ancora parlare”.

Tra i tuoi obiettivi c’è anche la partecipazione al Festival di Sanremo?

“Sarebbe un sogno, sia per me che per mia nonna che da sempre vorrebbe vedermi sul palco dell’Ariston. Chissà che non faccia un tentativo già quest’anno”.

di Francesca Monti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...