GIOCHI PARALIMPICI TOKYO 2020: Freccia d’argento per Enza Petrilli nell’individuale ricurvo di tiro con l’arco

Al suo esordio alle Paralimpiadi Enza Petrilli, classe 1990, ha conquistato uno splendido argento ai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020 sconfitta nella finalissima dell’Individuale ricurvo dall’iraniana Zahra Nemati soltanto allo spareggio dopo un incredibile recupero dell’azzurra.
Il match è terminato infatti 6-5 (10-9).

Dopo i primi 3 set Petrilli era sotto 1-5 (21-27, 28-28, 20-25), poi la Nemati ha commesso qualche errore e l’arciera azzurra ha vinto il quarto e quinto parziale 22-21 e 25-23 andando così allo shoot off.
Nell’ultima freccia la campionessa iraniana ha piazzato un 10 mentre Enza un 9.

“È un argento che brilla più di un oro, assolutamente inaspettato. È la mia seconda gara internazionale e per questo me la godo ancora di più. E’ una gioia indescrivibile, devo ancora metabolizzare perché è un’emozione troppo forte. Anche quando ero sotto 5-1, quando la mia avversaria ha commesso degli errori ci ho provato e ci ho creduto fino alla fine. Quando ero alla freccia di spareggio mi sono detta vada come vada, io ho già vinto. Dedico la medaglia alla mia famiglia, al mio fidanzato e al mio allenatore, che ci crede più di me…”, ha detto la Petrilli.

Elisabetta Mijno nell’Individuale Ricurvo W2 è invece uscita ai quarti, sconfitta dalla greca Poimenidou 5-6.

di Francesca Monti

credit foto Cip

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...