Sabato 11 settembre su Rai1 va in onda la XIII edizione del Premio Biagio Agnes: tra i vincitori “Il Commissario Ricciardi”, “Il Circolo degli Anelli”, Francesca Fialdini per “Fame d’Amore”, Bruno Vespa

Nel segno della tradizione e del giornalismo più autorevole e rigoroso la XIII edizione del Premio Biagio Agnes – Premio Internazionale del Giornalismo e dell’Informazione, organizzato dalla Fondazione Biagio Agnes in collaborazione con la Rai, andrà in onda su Rai1 sabato 11 settembre: una serata televisiva di grande informazione e intrattenimento condotta da Mara Venier e Alberto Matano.

Con la partecipazione di prestigiosi nomi del giornalismo, della cultura e dello spettacolo, la cerimonia del Premio dedicato allo storico Direttore Generale della Rai, istituito fin dal 2009 da Simona Agnes, presidente della Fondazione Biagio Agnes, avrà luogo per la prima volta nel Giardino Romantico di Palazzo Reale, autentico gioiello del patrimonio architettonico italiano.

L’attualità e il racconto puntuale dei fatti scandiranno questo ormai tradizionale appuntamento televisivo e, accanto agli spunti di riflessione, non mancheranno sul palco momenti di spettacolo con grandi artisti: tra gli altri, i padroni di casa Mara Venier e Alberto Matano accoglieranno Roberto Vecchioni, Marco Masini, Lina Sastri e Serena Autieri.

La Giuria del Premio, presieduta da Gianni Letta, ha reso noti i nomi dei vincitori che saranno i protagonisti di questa edizione 2021: dal Premio Internazionale a Rahila Saya, giornalista e attivista afghana, a quello per la Carta Stampata assegnato a Massimo Franco del Corriere della Sera. E poi tre donne appassionate e brillanti, Myrta Merlino, conduttrice de L’Aria che Tira su La7, Barbara Jerkov de Il Messaggero ed Emilia Costantini del Corriere della Sera, premiate rispettivamente con il Premio per la Televisione, Premio Miglior Cronista e Premio Cinema. A Fabio Tamburini, direttore de Il Sole 24 ORE va il Premio Giornalista Economico mentre a Paolo Conti, Corriere della Sera, il Premio per la Divulgazione Culturale. Il Premio Fiction è stato assegnato a Il Commissario Ricciardi, serie tv con Lino Guanciale, e il Premio per la Radio a Roberto Sergio con tutta la grande squadra di Rai Radio: Simona Sala, direttrice Radio1, Paola Marchesini, direttrice Radio2, Andrea Montanari, direttore Radio3, e Angela Mariella, direttrice di Isoradio. Il direttore de La Stampa Massimo Giannini riceve il Premio Giornalismo Crossmediale mentre a Roberto Sommella, direttore Milano Finanza, va il Premio per la Divulgazione Digitale. Silvia Calandrelli, direttrice di Rai Cultura, ritira il Premio Innovazione e Sostenibilità assegnato al programma di informazione e approfondimento “Newton”. Il “veterano” Bruno Vespa vince il Premio Giornalista Scrittore per i volumi “Quirinale. Dodici Presidenti tra pubblico e privato” e “Perché l’Italia amò Mussolini (e come è sopravvissuta alla dittatura del virus)”, editi entrambi da Rai Libri. Alla trasmissione “Il Circolo degli Anelli” il Premio Giornalismo Sportivo che verrà ritirato dalla conduttrice, la giornalista Alessandra De Stefano. Infine, al programma di Rai3 “Fame d’Amore”, condotto da Francesca Fialdini, va il Premio Speciale di questa XIII edizione.

Anche quest’anno la Fondazione Biagio Agnes rivolge un’attenzione particolare ai giovani, assegnando una borsa di studio al primo classificato della scuola di giornalismo dell’Università Luiss Guido Carli di Roma, Angelica Migliorisi.

Il “Premio Biagio Agnes” è una manifestazione culturale che viene organizzata dal 2009 e giunge quest’anno alla sua XIII edizione. La manifestazione rappresenta un tradizionale appuntamento pubblico che lega il prestigio di celebri nomi del mondo della comunicazione a un evento che vuole valorizzare e premiare la professione giornalistica in ogni suo aspetto.

La sua organizzazione è presieduta e promossa dalla Fondazione Biagio Agnes, associazione culturale che persegue essenzialmente finalità culturali.

Lo svolgimento della manifestazione è da sempre legato alla Rai in virtù del fatto che Biagio Agnes è stato uno storico Direttore Generale dell’azienda. Per questo motivo la Rai, dalla prima edizione, segue e documenta la Cerimonia di premiazione trasmettendola televisivamente in seconda serata su Rai1. I diritti di ripresa e messa in onda della serata di assegnazione del Premio sono ceduti gratuitamente dalla Fondazione Agnes alla Rai. Il Presidente Onorario del Premio è Marinella Soldi, attuale Presidente della Rai.

Da sx Alberto Matano, Marinella Soldi, Simona Agnes, Mara Venier, Gianni Letta, Stefano Coletta

“Il Premio Agnes è segno che la Rai vuole portare coerenza e bellezza e far conoscere tante persone coraggiose che fanno del loro mestiere la vocazione della loro vita”, ha esordito il direttore di Rai 1 Stefano Coletta in conferenza stampa.

“L’organizzazione non è stata facile ma finalmente si torna di nuovo in presenza. Quindi voglio ringraziare la Rai. E’ anche il modo di ricordare mio padre che in questa azienda ha lavorato per tanti anni sempre con rigore e rispetto. Ringrazio due professionisti eccezionali quali Mara Venier e Alberto Matano che da anni con entusiasmo presentano il Premio Agnes nonostante i loro impegni lavorativi. Da anni il Premio Biagio Agnes si impegna a far comprendere l’importanza di un’informazione sana e libera per ogni Paese democratico, proiettando il proprio sguardo sull’Italia ma senza dimenticare l’attenzione al panorama internazionale. Siamo sempre più convinti che il giornalismo, quello più appassionato e autorevole, sia essenziale per interpretare la società globale in continua trasformazione”, ha detto Simona Agnese, presidente della Fondazione Biagio Agnes.

Il Dottor Gianni Letta, Presidente della giuria del Premio, ha aggiunto: “Credo sia di buon auspicio tenere a battesimo questo evento in questa sede per il nuovo consiglio della Rai”.

Quindi la parola è passata ai conduttori:

“Ho avuto la fortuna di conoscere Biagio Agnes, di essergli amica, lui aveva un grande affetto per me ed è stato testimone al mio matrimonio. Da una parte sono onorata di presentare di nuovo questo premio, dall’altra c’è questo aspetto affettivo molto forte nei confronti della sua famiglia. Quando sono con loro mi sento circondata di affetto e lavorare con persone che ti vogliono bene è bellissimo. Sono felice di tornare a condurre con Alberto, tra noi è nato come un colpo di fulmine qualche anno fa, siamo in sintonia, complici, c’è stima reciproca, c’è un’alchimia speciale. Mi era capitata una cosa simile solo due volte nella mia carriera, con Corrado quando ho presentato i Telegatti e con Lamberto Sposini con cui abbiamo avuto un’esperienza bellissima in La Vita in diretta e mi piace ricordarlo perché a volte Lamberto viene un po’ dimenticato”, ha dichiarato Mara Venier.

“Sono sei anni che conduco il Premio Biagio Agnes. Ci sono incontri speciali nella vita e questo è doppio, con Mara con cui c’è una magia che ci lega, frutto di un riconoscimento reciproco di quello che facciamo, e poi il senso di questo evento. Agnes ha saputo creare e dare luce a questa azienda e al servizio pubblico. Io e Mara facciamo due programmi che riescono a intrattenere e informare ed è una cosa complessa. Sono contento e orgoglioso di essere cresciuto in questa azienda, facendo tutta la trafila e sono felice di conoscere Simona che incarna appieno quei valori che ha vissuto all’interno della famiglia e che celebriamo in questo Premio: integrità, passione, serietà e amore”, ha concluso Alberto Matano.

La cerimonia del Premio Biagio Agnes sarà preceduta dall’incontro “Con le Donne verso il futuro dell’Italia”, in programma sabato 11 settembre alle ore 11.30 presso il Circolo Tennis Club Napoli – Villa Comunale, un’occasione per discutere sulle sfide che attendono il Paese in una prospettiva tutta al femminile: moderato da Francesca Fialdini, parteciperanno al dibattito Sonia Bonfiglioli (Presidente Bonfiglioli SpA), Agnese Pini (Direttrice La Nazione), Simona Sala (Direttrice Radio 1 – Giornali Radio), Danda Santini (Direttrice iO Donna – Corriere della Sera), Imma Simioli (Presidente e AD Fresystem SpA).

di Francesca Monti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...