La Rai ricorda la strage di Lampedusa

Una giornata in ricordo di una tragedia del mare che è diventata simbolo dell’odissea vissuta da migliaia di uomini e donne nel Mediterraneo. Il 3 ottobre, per la ‘Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione’, la Rai seguirà, con l’impegno delle testate giornalistiche radio e tv, le cerimonie che si terranno a Lampedusa. Proprio a poche miglia dalle coste dell’isola siciliana, il 3 ottobre 2013, affondò un’imbarcazione carica di migranti e nel naufragio morirono 368 persone. Un episodio tragico che sarà ricostruito con servizi giornalistici, interviste, testimonianze e approfondimenti e a cui verrà dato spazio nelle trasmissioni e sui canali tematici.
Rainews24 realizzerà lo speciale “Sola andata” e il Gr1 seguirà in diretta la manifestazione “Siamo tutti sulla stessa barca”. Non mancherà, poi, l’approfondimento giornalistico del Tg1, con “TV7” che dedicherà la puntata del 1 ottobre al fenomeno migratorio e all’Afghanistan in particolare, per poi proporre l’8 ottobre un reportage da Lampedusa. Servizi anche all’interno delle varie edizioni del Tg2 e Tg3, seguiranno i telegiornali della TgR che racconteranno le diverse storie di chi ha attraversato il mare o ha percorso la difficile rotta balcanica. 
Con Rai Storia si ricostruiranno gli eventi 3 ottobre 2013 con i numerosi appuntamenti lungo la giornata con “Il giorno e la storia”e, anche Rai Movie selezionerà film in tema. Ampio sarà lo spazio che su Rai Play troveranno pellicole, telefilm e documentari: tra i contenuti segnalati nella home page della piattaforma streaming della Rai il recentissimo cortometraggio “Baradar” di Beppe Tufarulo e il documentario “Fuocoammare”, di Gianfranco Rosi, premiato con l’orso d’oro al Festival di Berlino. Nella sezione ‘Teche’ e ‘Learning’ saranno riproposti servizi giornalistici in particolare sugli omicidi di Soumaila Sacko, bracciante ucciso a colpi di fucile nel 2018 a Rosarno, in Calabria, e Jerry Masslo, bracciante assassinato a Villa Literno nel 1989.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...