Dal 26 al 30 ottobre Cineteca Milano celebra I PRIMI DIECI ANNI DEL MIC – Museo Interattivo del Cinema

Dal 26 al 30 ottobre 2021 Cineteca Milano celebra I PRIMI DIECI ANNI DEL MIC – Museo Interattivo del Cinema proponendo una rassegna ad ingresso gratuito composta da capolavori del cinema proiettati 35 mm, per non dimenticare la magia della pellicola e il suo immaginario.

Prendiamo l’orologio e proviamo a portare indietro le lancette a dieci anni fa: nelle sale il cinema era solo in pellicola, in 35mm, il pubblico era più numeroso, mentre la pandemia era presente solo nei film distopici…
Dieci anni fa, un po’ distante dal centro, ma in un quartiere di Milano vivo come Niguarda, presso la ex Manifattura Tabacchi nasceva il MIC – Museo Interattivo del Cinema. Una grande scommessa per Cineteca Milano: un museo nuovo dove si impara a conoscere la settima arte in maniera immersiva e interattiva, unico in Lombardia ma posizionato in un luogo dove non arrivava ancora la metropolitana. In poco tempo però, grazie alla programmazione di qualità, all’arrivo della linea lilla e alle collaborazioni con le realtà culturali cittadine, il MIC ha trovato una grande accoglienza da parte del pubblico milanese e non solo.

Nel festeggiare questa ricorrenza, Cineteca Milano propone un’immersione nella cinematografia del 2011. Tanti, infatti, i titoli degni di nota in quell’anno di svolta per la Cineteca di Milano, tanti gli autori che hanno lasciato il segno con le loro pellicole nei più importanti festival internazionali, tanti i 35mm che vedono la luce in quell’anno e che di lì a poco saranno accantonati, appunto, a favore dei supporti digitali.

Per ricordare la magia della pellicola, i film proposti durante i festeggiamenti saranno proiettati in 35mm. In programma The Artist di Michel Hazanavicius che vinse cinque Premi Oscar; La versione di Barney, presentato in Concorso alla 67. Mostra del Cinema di Venezia; Arriety – Il mondo segreto sotto il pavimento, pellicola prodotta dallo Studio Ghibli e sceneggiato dal grande regista giapponese Hayao Miyazaki. E poi ancora Pina di Wim Wenders; Midnight in Paris di Woody Allen, film di apertura del Festival di Cannes 2011, premiato con l’Oscar e con il Golden Globe alla Migliore Sceneggiatura Originale; A Dangerous Method di David Cronenberg, Carnage di Roman Polański e La pelle che abito di Pedro Almodóvar.

In rassegna anche un omaggio alla città di Milano con due film girati dal premio Oscar Gabriele Salvatores nel capoluogo meneghino: Kamikazen – Una notte a Milano (1987) e il suo remake Comedians (2021), uscito nei cinema la scorsa estate.  A distanza di 34 anni dal suo film d’esordio, Salvatores torna infatti ad adattare per il cinema l’opera teatrale di Trevor Griffiths, che ebbe un enorme successo al teatro dell’Elfo di Milano e venne replicato per 3 anni di seguito dal gennaio 1986, con la regia teatrale dello stesso Salvatores.

Per festeggiare i 10 anni del MIC anche con la magia del muto Cineteca Milano presenta in anteprima il film Ham and Eggs at the Front (1927) di Roy Del Ruth, appena presentato alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone, una commedia genuinamente divertente, dove le gag si innestano nel contesto drammatico e spaventoso della Prima guerra Mondiale. L’unica copia esistente del film è stata ritrovata negli archivi di Cineteca Milano e successivamente restaurata. La proiezione sarà accompagnata dal vivo al pianoforte da Francesca Badalini.

La rassegna sarà inoltre l’occasione per riflettere sui cambiamenti che hanno segnato il MIC ma anche la storia dei musei nel corso di questi 10 anni. Nel territorio lombardo e nazionale il MIC è un punto di riferimento virtuoso per l’utilizzo dell’interattività e del gaming all’interno di un’esposizione museale. Nel 2021 infatti il MIC è stato oggetto di un importante ampliamento che ha visto la realizzazione di una sala totalmente dedicata alla Virtual Reality e una dedicata al Gaming e ai Videogame Arcade, con l’obiettivo di creare una commistione tra cimeli storici e fruizione contemporanea, valorizzando e promuovendo il proprio patrimonio anche attraverso le nuove tecnologie. Rientra infatti in quest’ottica la realizzazione di BEHIND THE LIGHT- The Extraordinary Life of Luca Comerio, l’applied game sviluppato da un’idea originale di Cineteca Milano per promuovere e diffondere presso il pubblico più giovane la propria missione, le proprie collezioni, il proprio Museo.

Midnight in Paris
Woody Allen, USA, 2011, 35mm, 94’. Int.: Owen Wilson, Marion Cotillard.
In vacanza a Parigi con la propria fidanzata, lo sceneggiatore annoiato Gil viene catapultato ogni notte nel fervore culturale della capitale francese durante gli anni Venti. Candidato a 4 Premi Oscar, il film è valso a Woody Allen la sua terza statuetta per la migliore sceneggiatura originale.
🟠 Martedì 26 ottobre ore 15.30

Pina
Wim Wenders, Germania, 2011, 35mm, 100’, v.o. inglese sott. italiani.
Intenso documentario dedicato alla coreografa tedesca Pina Bausch, scomparsa nel 2009, pioniera del teatrodanza. Presentato fuori concorso al 61. Festival Internazionale del Cinema di Berlino, il film è stato originariamente girato in 3D per poter godere al meglio della forza espressiva delle coreografie di Pina Bausch.
🟠 Martedì 26 ottobre ore 17.30

Carnage
Roman Polański, tratto dalla pièce teatrale Il dio del massacro di Yasmina Reza, Francia/Germania, 2011, 35mm, 79’. Int.: Jodie Foster, Kate Winslet.
Dopo l’aggressione subita dal proprio figlio per mano di un coetaneo, i coniugi Longstreet invitano i genitori dell’altro ragazzino per discutere dell’accaduto. Ma quello che era iniziato come un confronto pacifico sfocerà in un massacro verbale. Il film è stato presentato in concorso alla 68. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.
🟠 Mercoledì 27 ottobre ore 15.30

La pelle che abito
Pedro Almodόvar, tratto dal romanzo Tarantola di Thierry Jonquet, Spagna, 2011, 35mm, 117’. Int.: Antonio Banderas, Elena Ayena.
Dopo che sua moglie è morta carbonizzata in un incidente stradale, il chirurgo estetico Robert Ledgard studia una pelle sostitutiva più resistente di quella umana. Per poter perfezionare la sua invenzione ha però bisogno di una cavia. Film vincitore del Premio BAFTA come miglior film straniero.
🟠 Mercoledì 27 ottobre ore 17.30

A Dangerous Method
David Cronenberg, tratto dalla pièce teatrale The Talking Cure di Cristopher Hampton, Francia/UK, 2011, 35mm, 99’. Int.: Michael Fassbender, Keira Knightley.
Nel tentativo di curare la schizofrenia di una giovane paziente tramite la psicoanalisi, il giovane psichiatra Carl Gustav Jung intraprende una turbolenta amicizia con il maestro Sigmund Freud. Presentato in concorso alla 68. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.
🟠 Giovedì 28 ottobre ore 15.30

La versione di Barney
Richard J. Lewis, tratto dall’omonimo romanzo di Mordecai Richler, Canada/Italia, 2010, 35mm, 132’. Int.: Paul Giamatti, Dustin Hoffman.
Attraverso il racconto della sua travagliata vita sentimentale, il produttore televisivo Barney Panofsky cerca di scagionarsi dall’accusa di aver ucciso un talentuoso scrittore. Per questo film Paul Giamatti ha vinto il Golden Globe come miglior attore in un film commedia/musicale.
🟠 Giovedì 28 ottobre ore 17.30

Kamikazen – Ultima notte a Milano
Gabriele Salvatores, tratto dalla pièce teatrale Commedianti di Trevor Griffiths, Italia, 1988, 35mm, 98’. Int.: Gigio Alberti, Claudio Bisio.
Talmente disperati da essere disposti a pagare pur di lavorare, sei comici vengono coinvolti da un improbabile manager nell’allestimento di uno spettacolo di cabaret. Seconda regia cinematografica di Gabriele Salvatores, il film è un importante affresco sul vivace mondo del cabaret milanese degli anni ’80.
🟠 Venerdì 29 ottobre ore 15.30

Comedians
Gabriele Salvatores, tratto dalla pièce teatrale Commedianti di Trevor Griffiths, Italia, 2021, DCP, 96’. Int.: Alessandro Besentini, Francesco Villa (Ale e Franz).
Remake trasposto nella realtà odierna del film Kamikazen – Ultima notte a Milano, diretto dallo stesso Gabriele Salvatores.
🟠 Venerdì 29 ottobre ore 17.30

Arrietty – Il mondo segreto sotto il pavimento
Hiromasa Yonebayashi, Giappone, 2010, 35mm, 94’, animaz.
La minuscola quattordicenne Arrietty vive con i propri genitori sotto al pavimento di una casa. Nonostante le sia stato sconsigliato di stringere rapporti con gli umani, Arrietty instaurerà una tenera amicizia con il coetaneo Shō. Delicato film di animazione prodotto dal celebre Studio Ghibli di Hayao Miyazaki.
🟠 Sabato 30 ottobre ore 15.30

Ham and Eggs at the Front – Anteprima
Roy Del Ruth, USA, 1927, DCP, 66’, muto,didascalie italiane. Int.: Tom Wilson, Myrna Loy.
Tom Blacke, detto Prosciutto, e Bob Withe, detto Ovosodo, partono per il fronte in un battaglione di soli afroamericani. Inizialmente incaricati di tener d’occhio la seducente spia Fifì, i due vivranno il dramma della guerra in trincea. Rara pellicola, ritrovata nell’archivio di Cineteca Milano e restaurata da Cineteca Milano Lab, con protagonista la futura diva Myrna Loy.
Accompagnamento live a cura di Francesca Badalini
🟠 Sabato 30 ottobre ore 17.30

The Artist
Michel Hazanavicius, Francia, 2011, 35mm, 100’, muto, didascalie italiane. Int.: Jean Dujardin, Bérénice Bejo.
Costretto sul viale del tramonto dall’avvento del cinema sonoro, il divo del muto George Valentin si innamora della star in ascesa Peppy Miller. Appassionato omaggio al cinema classico, il film ha ricevuto cinque Premi Oscar: miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista, migliori costumi e migliore colonna sonora.
🟠 Sabato 30 ottobre ore 19.30

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...