BOXE: Grande successo per l’undicesima edizione di Ring Roosters

Grande successo per l’undicesima edizione di Ring Roosters svoltasi sabato 11 dicembre all’MGM di Milano, presentata da Mimmo Zambara ed organizzata dal Francis Boxing Team di Francis Rizzo in collaborazione con l’Opi 82 SSD di Alessandro Cherchi e con Elvis Bejko della società Rocky Marciano: i combattimenti sono stati spettacolari, il pubblico era entusiasta, i mezzi di comunicazione hanno seguito l’evento e la diretta streaming su You Tube ha registrato numeri superiori alle edizioni precedenti. Lo sfidante ufficiale al titolo europeo dei pesi massimi leggeri Fabio Turchi ha demolito al primo round il serbo Vukasin Obradovic ottenendo la ventesima vittoria della carriera, la quattordicesima prima del limite, a fronte di una sola sconfitta (ai punti e per decisione non unanime contro il britannico Tommy McCarthy l’11 ottobre 2019 a Trento in una riunione organizzata da Opi Since 82-Matchroom-DAZN).  Il peso superleggero Gianpaolo Venanzetti ha messo knock out il serbo Veljko Petrovic con un destro al corpo nella seconda ripresa, dopo averlo mandato al tappeto con un pugno al bersaglio grosso nel primo round e con un sinistro al volto nel secondo. E’ la seconda vittoria consecutiva da professionista per Venanzetti. Il peso massimo leggero tedesco di origine italiana Oronzo Birardi ha impiegato solo tre riprese per sbarazzarsi del laziale Feker Abbassi. Anche Birardi porta il suo record a 2-0. Da notare che Birardi è nato a Palo Del Colle in Puglia, lo stesso paese in cui è nato il grande Vito Antuofermo, campione del mondo dei pesi medi WBA/WBC nel 1979-1980. Infine, due sfide molto spettacolari sulla distanza delle sei riprese terminate ai punti: nella categoria dei pesi superpiuma Andrea Lo Sicco (1-3-2 dopo questa vittoria) ha superato Andrea Piras (adesso 0-4) e nella categoria dei pesi supermedi Othmane Dioual ha battuto Mattia Carvelli. Quest’ultimo combattimento ha suscitato l’entusiasmo degli spettatori per la sua spettacolarità: Carvelli e Dioual hanno tirato centinaia di pugni fino all’ultimo secondo dell’ultimo round lasciando tutta l’energia che avevano sul ring. All’angolo di Dioual, c’era l’ex campione del mondo dei pesi superpiuma WBO Kamel Bou Ali che lo allena a Milano. Il record di Othmane Dioual è adesso di 2 vittorie, 1 sconfitta e 1 pari.  Quello di Carvelli è di 0-2-1.

“Sono davvero soddisfatto dei risultati raggiunti – commenta Francis Rizzo – e dei complimenti che ho ricevuto dagli spettatori presenti all’MGM. Torneranno tutti alle prossime edizioni di Ring Roosters. Ho venduto tutti i biglietti. Sul ring i pugili del mio team hanno dato il massimo e li apprezzo per questo. Mattia Carvelli ha perso, ma ha prodotto una grande prestazione. Infatti, Kamel Bou Ali era tanto felice della vittoria del suo allievo che sembrava avesse appena vinto il mondiale. Quando si mettono l’uno contro l’altro due pugili di pari esperienza ed abilità tecnica il combattimento risulta sempre spettacolare. Il pubblico dimentica che sono due pugili all’inizio della carriera e pensa di assistere ad un match valido per il titolo europeo.”

A bordo ring erano presenti la campionessa d’Italia dei pesi supergallo Maria Cecchi e gli ex campioni d’Italia dei pesi welter Antonio Moscatiello e Dario Morello. Tutti i combattimenti di Ring Roosters 11 sono visibili sul canale You Tube del Francis Boxing Team.

Rispondi