Protagonista dell’Incontro della Civica di  lunedì 20 dicembre sarà Ninni Bruschetta

Protagonista dell’Incontro della Civica di lunedì 20 dicembre sarà Ninni Bruschetta.

Attore, sceneggiatore e regista, alterna con successo da anni interpretazioni cinematografiche (con titoli come I cento passi di Marco Tullio Giordana, L’uomo in più di Paolo Sorrentino, Mio fratello è figlio unico di Daniele Luchetti, La mafia uccide solo d’estate di Pif), in serie di successo e di culto (come Squadra antimafia e Boris), e l’attività teatrale.

Nel 2010 ha pubblicato, con Bompiani, un saggio Sul mestiere dell’attore, con una prefazione di Franco Battiato e nel febbraio del 2016 un divertente dietro le quinte dal titolo Manuale di sopravvivenza dell’attore NON PROTAGONISTA, edito da Fazi.

Da anni si muove nella produzione teatrale attraverso opere che svolgono un ruolo di stimolo sociale e di riflessione sulle forme contemporanee del racconto.  E proprio sull’importanza delle storie che raccontiamo verterà l’incontro.

“Le storie e i racconti devono cambiare, perché tutto, o almeno tanto, durante e dopo la pandemia, è cambiato” ha dichiarato Bruschetta in un’intervista. “Non possiamo più far finta di niente, questo presente deve entrare nelle storie. I social, la rete, ci danno l’illusione di poter essere velocemente ovunque, e di poter essere ascoltati da più persone, ma sta succedendo il contrario: l’ascolto è sempre più frammentato e discontinuo, come frammentata e discontinua è l’offerta, e l’audience.”

A dialogare con Ninni Bruschetta saranno Minnie Ferrara, direttrice della Civica Scuola di Cinema e Simone Scafidi, docente di regia e coordinatore del primo anno del corso Arte e Tecnologia del Cinema e dell’Audiovisivo.

Rispondi