Addio al Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli

Si è spento a 65 anni il Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli, a causa di una grave complicanza dovuta ad una disfunzione del sistema immunitario. Era ricoverato presso il CRO di Aviano (Pn).

Giornalista appassionato e di grande talento, uomo onesto, generoso, solare, aveva iniziato la carriera giornalistica nel 1992 come inviato del Tg3, collaborando poi con Michele Santoro per i programmi “Il rosso e il nero” e “Tempo reale” e conducendo “Cronaca in diretta”. Nel 1999 era diventato inviato speciale del Tg1, quindi conduttore delle edizioni delle 13,30 e delle 20, e vicedirettore. Nel 2019 è diventato il secondo italiano ad essere eletto per la carica di Presidente del Parlamento Europeo.

Europeista, politico perbene, attento alle persone più bisognose, poche settimane fa in occasione degli auguri di Natale in un videomessaggio Sassoli aveva ricordato che “la speranza siamo noi quando non chiudiamo gli occhi davanti a chi ha bisogno, quando non alziamo muri ai nostri confini, quando combattiamo ogni forma di ingiustizia”.

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha dichiarato in un messaggio di cordoglio: «La scomparsa inattesa e prematura di David Sassoli mi addolora profondamente. La sua morte apre un vuoto nelle file di coloro che hanno creduto e costruito un’Europa di pace al servizio dei cittadini e rappresenta un motivo di dolore profondo per il popolo italiano e per il popolo europeo. Il suo impegno limpido, costante, appassionato, ha contribuito a rendere l’assemblea di Strasburgo protagonista del dibattito politico in una fase delicatissima, dando voce alle attese dei cittadini europei. Sassoli, con gli altri leader europei, ha saputo accompagnare una svolta decisiva per il futuro dell’Europa: dai diritti civili e sociali, al dialogo con gli altri Paesi, a partire dal Mediterraneo. Anche con l’impegno per la Conferenza sul futuro dell’Unione. Politico appassionato, leader leale, rigoroso, ha saputo nutrire con la sua cultura una iniziativa politica al servizio delle persone e delle istituzioni. Uomo del dialogo, ha fatto del metodo del confronto la cifra del suo rapporto con gli interlocutori, alla ricerca del bene comune. Qualità che aveva saputo esprimere anche nella sua attività di giornalista. Ai suoi familiari sono rivolti la vicinanza e il cordoglio di quanti lo hanno conosciuto e il sentimento di riconoscenza della Repubblica per la sua opera preziosa, espressione di intensa passione civile”.

Questo invece il ricordo della Presidente Rai Marinella Soldi e dell’Amministratore delegato Carlo Fuortes: “La scomparsa prematura di David Sassoli addolora e rattrista. La sua vita professionale si è sempre svolta nel segno dell’impegno e al servizio alla collettività, dai primi passi nel giornalismo, alla lunga esperienza in Rai, fino al ruolo di Presidente del Parlamento europeo”. Così  “Tutta la Rai, azienda nella quale ha sviluppato la sua carriera da giornalista e ha raggiunto grande e meritato successo, lo piange e lo ricorda con amicizia e affetto. Chiunque abbia condiviso con lui il lavoro in azienda ne sottolinea la passione civile, l’etica professionale, l’istinto da cronista e insieme la gentilezza. Da parlamentare e poi da Presidente del Parlamento Europeo, ha messo la sua popolarità al servizio del paese e della comune causa europea. Anche nei difficili anni segnati dalla pandemia non ha mai smesso di difendere il ruolo delle istituzioni comunitarie e i suoi principi fondamentali di democrazia, libertà e solidarietà”.

di Francesca Monti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...