A Milano una Casa di accoglienza intitolata a Fabrizio Frizzi

Presso l’ex oratorio del Santuario della Madonna delle Grazie all’Ortica, in via Giovanni Amadeo 90 a Milano, sorgerà la Casa di accoglienza intitolata a Fabrizio Frizzi, voluta nel contesto del “Progetto dei piccoli” dell’Unitalsi.

Un edificio ristrutturato secondo i più moderni standard, che accoglierà nei suoi tre piani fino a sei nuclei familiari, con un massimo di 15 persone. Genitori e parenti dei piccoli curati nelle grandi strutture sanitarie lombarde, come l’Istituto nazionale dei Tumori.

Un’iniziativa portata avanti dal presidente dell’Unitalsi lombarda Vittore De Carli, a cui si sono alleati tanti partner come Bcc Milano, l’imprenditore Ernesto Pellegrini, gli unitalsiani. Lo stesso De Carli ha interamente devoluto all’opera il ricavato della vendita del libro Dal buio alla luce con la forza della preghiera (Lev), nel quale racconta la sua malattia.

Per la posa della prima pietra, un mattone della Porta santa dell’Anno giubilare della Misericordia donata da Papa Francesco, erano presenti gente comune e autorità, tra cui l’Arcivescovo di Milano Mons. Delpini e il sindaco Beppe Sala.

“Questa è una realtà meravigliosa che parla di bambini, di dono, di Fabrizio Frizzi e di questo quartiere Ortica, dove ho fatto la mia prima uscita politica. È un quartiere che ha un ottimismo che va al di là della logica. Continuare a mettere lo stigma sulle periferie e chiamarle così è sbagliato: sono quartieri e possono insegnare molto. In momenti così tragici e difficili ci sono dei segni, come la felicità di fare queste cose, un passo alla volta come è nella mentalità milanese. Questo è un progetto straordinario e sono certo che altri ne seguiranno”, ha detto il primo cittadino di Milano.

“Questa benedizione mi sembra che sia una profezia più necessaria perché l’assurdità della guerra distrugge in pochi giorni tutto il bene che si è fatto. Con questo piccolo segno diciamo che il Signore è dalla parte di quelli che edificano e che a Milano c’è un cuore cristiano, una forza che si unisce ad altre, per dire la speranza che non morirà. Dio è dalla parte di chi fa il bene”, ha dichiarato l’arcivescovo Delpini.

credit foto Chiesa di Milano

Rispondi