Un David Speciale a Sabrina Ferilli per suggellare una carriera ricca di successi

Elegante, solare, ironica e affascinante: Sabrina Ferilli ha illuminato il palco degli Studi di Cinecittà dove ha ricevuto il David Speciale 2022 nel corso della 67ª edizione dei Premi David di Donatello, condotta da Carlo Conti e Drusilla Foer.

Un riconoscimento prestigioso che va a suggellare trentuno anni di carriera in cui l’attrice ha raccolto i frutti di una lunga gavetta fatta di impegno, costanza e passione per la recitazione.

“Icona di bellezza solare e sensuale, talmente ironica da aver dichiarato ‘Voglio essere Totò con le tette’, Sabrina Ferilli non si è mai accontentata di essere un popolarissimo sex symbol, l’attrice di brillante talento che si muove fra cinema, televisione e nel solco della tradizione teatrale dei Garinei e Giovannini. Lavorando con autori come Marco Ferreri, i fratelli Taviani e Paolo Genovese ha saputo invece, con raro discernimento, schivare le troppe luci dei riflettori, mantenendo un profilo di impegno civile e una filmografia che, pur con qualche divertita evasione, mai rinnegata, nel cinepanettone, splende di bei titoli e commedie intelligenti diventate proverbiali, da La bella vita, Ferie d’agosto e Tutta la vita davanti di Paolo Virzì a Io e lei di Maria Sole Tognazzi nel quale interpreta la compagna, innamorata, di Margherita Buy. Un David Speciale per l’impegno e la bellezza, il sorriso senza retorica e l’elogio della leggerezza non effimera che può trasmutare, basta un attimo, nello sguardo dolente di Ramona, la spogliarellista di La grande bellezza, il suo capolavoro d’attrice”, ha affermato Piera Detassis, Presidente e Direttrice Artistica dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello.

Un’attrice trasversale e dal talento cristallino, che negli anni ha saputo spaziare tra teatro, cinema e tv, passando da ruoli più drammatici ad altri più leggeri, riuscendo sempre ad essere credibile e mai banale, trasmettendo forti emozioni e facendoci sognare. Dal film che le ha dato la notorietà, “La bella vita” di Paolo Virzì, in cui interpretava la cassiera Mirella, con cui ha ottenuto il Premio Panorama alla Mostra del Cinema di Venezia, il Nastro d’argento alla miglior attrice protagonista e la candidatura ai David di Donatello, Sabrina Ferilli ci ha regalato tante interpretazioni straordinarie che sono rimaste nel cuore del pubblico. Come non citare ad esempio Marisa in “Ferie d’Agosto” di Paolo Virzì o “Nora” in “Tu ridi” dei Fratelli Taviani, passando per Sissi ne “Il Signor Quindicipalle” di Francesco Nuti o Ramona ne “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino, vincitore del Premio Oscar, o ancora Marina in “Io e lei” di Maria Sole Tognazzi e Lena in “Il sesso degli angeli” di Leonardo Pieraccioni, attualmente nei cinema.

E poi le serie tv, da “Commesse” nel ruolo di Marta, a “Leo e Beo” nei panni di Laura, dall’insegnante di canto Rosanna in “Le ali della vita” con l’indimenticabile Virna Lisi ad Antonia di “Come l’America” a “Dalida” in cui ha interpretato la mitica cantante, fino ad arrivare a personaggi divertenti come Gina in “Due imbroglioni…e mezzo!” o intensi come Rosa Macaluso ne “L’amore strappato” e Nanà in “Svegliati amore mio”, che trattavano rispettivamente due temi importanti e strazianti come quello di una bambina tolta ingiustamente alla propria famiglia e delle persone che si ammalano a causa delle polveri sottili emesse dalle acciaierie.

A teatro è stata protagonista di spettacoli di successo come Alleluja brava gente, Un paio d’ali, Rugantino, dando vita ad una magnifica Rosetta, La presidentessa e Signori… le paté de la maison, mentre in tv ha condotto, tra gli altri, “La Bella e La Besthia” con Lucio Dalla, ha preso parte al Festival di Sanremo nel 1995 e nel 2022 come co-conduttrice della serata finale, ha fatto il giudice ad Amici e a Tu sì que vales, conquistando anche le nuove generazioni che vedono in lei un esempio da seguire.

Sabrina Ferilli rappresenta la bellezza italiana nel mondo, ma oltre al suo fascino e alla elevata caratura interpretativa, è innanzitutto una donna semplice, vera, genuina, autoironica, generosa, impegnata socialmente e pronta a schierarsi dalla parte di chi ha bisogno, che nonostante il successo è rimasta sempre la stessa. Qualità proprie dei grandi artisti che sono innanzitutto persone umili e alla mano.

Per tutti questi motivi è così amata dal pubblico, perchè è un’attrice unica e… speciale, proprio come il David che ha ricevuto e che ha voluto condividere con coloro che hanno condiviso con lei il percorso artistico. Complimenti Sabrina!

di Francesca Monti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...