SPECIALE EUROVISION SONG CONTEST TORINO 2022: I 40 PAESI IN GARA E GLI ARTISTI CHE LI RAPPRESENTANO

L’Eurovision Song Contest si terrà a Torino dal 10 al 14 maggio 2022. Tre grandi serate, il 10 e il 12 maggio le semifinali, il 14 maggio la grande finale, che saranno trasmesse in prima serata su Rai1.

L’Italia sarà rappresentata da Mahmood e Blanco, vincitori dell’ultima edizione del Festival di Sanremo con il brano “Brividi”.

“La mia prima partecipazione a questa kermesse risale al 2019 ed è stata un’esperienza indimenticabile. Ho avuto la possibilità di far conoscere la mia musica in Europa e grazie all’Eurovision sono stato per la prima volta in visita a Tel Aviv. E’ una grande opportunità. Certo, sono due situazioni diverse. In Israele ho portato sul palco un brano che parlava di me e della mia storia, a Torino saremo in due e potrò imparare qualcosa di nuovo. E’ il bello della musica”, ha detto Mahmood.

“E’ un bellissimo evento per tutta la musica dopo due anni di pandemia e di stop forzato. E’ un’importante occasione per entrambi. Siamo felici ed entusiasti di essere qui. Alessandro non mi ha dato consigli particolari, anche perchè solitamente parliamo di cibo (ride)”, ha dichiarato Blanco.

Riguardo il brano “Brividi” con cui sono in gara all’Eurovision i due artisti hanno spiegato: “Racconta l’amore visto da due generazioni diverse, ma che hanno la stessa paura di mostrare i propri sentimenti. Quando abbiamo scritto questa canzone abbiamo pensato alle nostre vite, all’amore universale”.

Andiamo ora alla scoperta degli artisti che rappresentano gli altri 39 Paesi partecipanti alla kermesse.

hero (1)

Ronela Ajati – Albania – in gara con “Sekret”

Ronela considera esibirsi sul palco il più grande piacere della vita. Non sorprende quindi che sia apparsa in una serie vertiginosa di festival, concorsi e talent show televisivi negli ultimi dieci anni, tra cui Kënga Magjike, Poleposition, Star Academy Albania , Kerkohet Një Yll e Ethet e Së Premtes Mbrëma. Ha anche partecipato a Ballando con le stelle Albania.

La sua vittoria più recente è stata al 60° Festivali i Këngës, il concorso canoro utilizzato per selezionare le voci dell’Eurovision del paese. Hajati ha trionfato su altri 19 concorrenti, con alcuni dei nomi più brillanti della musica albanese.

armenia

Rosa Linn – Armenia – in gara con “Snap”

Il modo preferito di questa principessa del pop di trascorrere il tempo è in studio, sia per la registrazione che per la scrittura di canzoni.

Nata e cresciuta a Vanadzor, la cantautrice Rosa Linn rappresenterà l’Armenia a Torino. “Dall’esterno le probabilità sembravano poche, essendo io una ragazza sconosciuta di una piccola città dell’Armenia. Ma il potere della manifestazione è reale quando è combinato con il duro lavoro, la persistenza, il mettersi in gioco. Sono entusiasta di far entrare le persone nel mio mondo interiore attraverso la mia musica”, ha dichiarato.

Rosa spera di seguire le orme della controparte Junior Eurovision del suo paese, Maléna, che ha vinto l’ultimo Junior Contest per l’Armenia a Parigi lo scorso dicembre.

riley

Sheldon Riley – Australia – in gara con “Not The Same”

Sheldon è acclamato dalla critica sia per la forte grafica delle sue esibizioni che per la sua musica accattivante.

Considera esibirsi, cantare, scrivere e suonare il piano come intrinseco alla sua persona, considerando la musica come il modo più puro per esprimere le proprie emozioni.

Nel febbraio 2022, Sheldon ha vinto l’Eurovision – Australia Decide con la sua canzone Not The Same ma in precedenza ha gareggiato a The X Factor Australia, The Voice Australia e persino America’s Got Talent.

Parlando del suo ingresso all’Eurovision, ha detto: “È la storia che non avrei mai pensato di poter raccontare. Sono partito dai ricordi di un bambino a cui all’età di 6 anni fu diagnosticata la sindrome di Asperger. Sono cresciuto in una casa popolare, spostandomi di casa in casa, inconsapevole della mia sessualità, in una famiglia profondamente religiosa. Un percorso già tracciato che non sarei mai in grado di comprendere adeguatamente o di condividere con altre persone”.

austria

LUM!X, feat. Pia Maria – Austria – in gara con “Halo”

Il musicista italo-austriaco LUM!X, vero nome Luca Michlmayr, è diventato uno dei nomi più in voga della scena musicale elettronica mondiale.

Luca padroneggia la chitarra fin dalla tenera età, nel 2017 ha collaborato con il produttore di successo italiano (e co-sceneggiatore di Halo) Gabry Ponte, meglio conosciuto come membro degli Eiffel 65. Il risultato è stato un grande successo virale Monster, che è stato in vetta alle classifiche e ha totalizzato oltre 200 milioni di stream solo su Spotify.

A LUM!X si unisce la vocalist Pia Maria. Oltre ad essere un’appassionata cantante e performer, con un bagaglio di esperienza nel teatro musicale, si è anche formata in trucco di bellezza ed effetti speciali per il palcoscenico.

azer

Nadir Rustamli – Azerbaijan – Fade To Black

Nadir ha goduto di una rapida ascesa al successo nel suo nativo Azerbaigian.

È stato un anno molto importante per il cantante di Salyan, poiché la sua partecipazione all’Eurovision è stata confermata solo tre settimane dopo aver vinto The Voice of Azerbaijan, dove ha conquistato la vittoria con oltre il 40% dei voti del pubblico nel gran finale.

Il mentore del campione è stato Eldar Gasimov, noto (al di fuori del suo paese) per aver vinto l’Eurovision Song Contest nel 2011, con Running Scared, un duetto con Nikki. Nadir ammette che aveva in mente l’Eurovision quando ha scelto Eldar, poiché rappresentare il suo paese sul palco è stata da sempre un’ambizione.

Quel sogno è iniziato da bambino. Nadir ha preso lezioni di pianoforte per 7 anni, ha studiato alla scuola di musica e, mentre era all’università, è entrato a far parte di una band in cui si è esibito come voce solista e ha rivestito anche il ruolo di direttore artistico del gruppo.

belgio

Jérémie Makiese – Belgio – in gara con “Miss You”

Originario di Anversa, in Belgio, Jérémie è un artista con una voce così impressionante che ha vinto l’edizione 2021 di The Voice Belgique.

Il talento di Makiese nel cantare una ballata è stato notato in giovane età dai suoi genitori, entrambi provenienti da un background musicale. La sua voce è stata utilizzata nel coro della chiesa locale (instillando in lui un amore per la musica gospel), prima di passare alle lezioni di canto professionale a scuola.

Oggi, la sua carriera nella musica corre parallela alle sue aspirazioni di diventare un calciatore professionista. Portiere di talento, il cantante ha recentemente firmato un contratto per giocare con l’Excelsior Virton FC.

Quando non intrattiene la folla negli stadi di calcio e nelle arene dei concerti, Jérémie ha un interesse accademico per la geologia.

bulga

Intelligent Music Project – Bulgaria – in gara con “Intention”

Intelligent Music Project è un supergruppo di musicisti con una vasta esperienza live.

Il loro approccio collaborativo ha portato la band a lavorare, registrare ed esibirsi con nomi che hanno precedentemente collaborato con artisti del calibro di TOTO, Black Sabbath, Stevie Wonder, Phil Collins e molti altri.

Quest’anno ricorre il decimo anniversario dell’uscita del loro album di debutto The Power of Mind dando loro un buon motivo per festeggiare, qualunque sia il loro risultato a Torino.

croazia

Mia Dimšić – Croazia – in gara con “Guilty Pleasure”

Mia è una cantante croata giramondo con una serie di successi al suo attivo.

Nata a Osijek, la carriera musicale di Dimšić è iniziata quando il gruppo rock Džentlmeni l’ha invitata ad accompagnarli a esibirsi negli Stati Uniti e in Canada. Al termine del tour, non passò molto tempo prima che la cantante iniziasse a comporre il proprio materiale da solista; citando icone come Norah Jones, Kacey Musgraves e Taylor Swift come maggiori influenze.

La creatività di Mia da allora ha portato a due album in vetta alle classifiche (più un album di Natale che ha raggiunto il numero 2) e 6 singoli al numero uno delle classifiche croate.

Ha inoltre pubblicato il libro Cesta Do Sna (La strada per un sogno).

cipro

Andromache – Cipro – in gara con “Ela”

I fan accaniti del pop sapranno che la stella di Andromache è stata in ascesa in tutta Europa.

Nata in Germania e cresciuta in Grecia, la musica è sempre stata una parte importante dell’educazione di quest’artista.

Ma Andromache ha attirato l’attenzione per la prima volta quando ha gareggiato in The Voice of Greece, firmando per la Panik Records poco dopo.

Il suo singolo, Na Soun Psema, è diventato il grande successo dell’artista su radio e piattaforme di streaming.

czech

We Are Domi – Rep. Ceca – in gara con “Lights Off”

Quella che era iniziata come un unicuum per un progetto al Leeds College of Music nel 2016, si è presto trasformata in uno sfogo creativo a tempo pieno per Dominika, Benjamin e Casper.

Una volta conclusi i loro studi, un trasferimento a Praga ha permesso ai tre amici di perfezionare ulteriormente il loro suono e il loro stile, dando vita al We Are Domi.

La loro musica è stata descritta come electro-pop alternativo con accenni di indie. Ad oggi, hanno pubblicato 6 singoli, caratterizzati dalla miscela dei generi della band e dalla loro passione per la musica pop in generale.

denm

REDDI – Danimarca – in gara con “The Show”

REDDI è composto da Siggy alla voce, Ida al basso, Agnes alla chitarra e Ihan alla batteria.

La passione della band per tutti i tipi di musica permea il loro sound, dove rock e punk si mescolano giocosamente con archi classici e pop colorato.

The Show è incentrata sull’osare nel fare ciò che vuoi, indipendentemente dal tuo sesso: “Con la nostra canzone,vogliamo dire al mondo che non dovresti lasciare che il mondo esterno ti impedisca di fare ciò che sogni. Vogliamo mostrare al mondo che le donne possono fare tutto da sole. Ci siamo chiesti perché ci fossero così poche band femminili in Danimarca, quindi ora mostriamo che può essere fatto facilmente”.

Per la batterista Ihan, questa è la seconda volta sul palco dell’Eurovision, avendo già partecipato nel 2012 con l’artista danese Soluna Samay.

esto

Stefan – Estonia – in gara con “Hope”

Stefan è un cantante e cantautor, la cui musica è diventata un punto fermo nelle radio estoni negli ultimi anni.

I genitori di Stefan si sono trasferiti dall’Armenia a Viljandi (nel sud del paese) dove hanno aperto un ristorante e cresciuto l’aspirante cantante.

La sua grande occasione è arrivata nel 2018 quando ha chiuso al terzo posto il concorso di preselezione dell’Eurovision dell’Estonia, Eesti Laul, come parte del duo VAJÉ con la canzone Laura (Walk with Me). In seguito è arrivato un altro terzo posto nel 2019 e ha raggiunto di nuovo la finale nel 2020.

Stefan è stato nominato l’uomo più sexy dell’anno del paese dalla popolare rivista Kroonika.

fin

The Rasmus – Finlandia – in gara con “Jezebel”

Insieme da quasi 30 anni, i The Rasmus sono uno dei gruppi finlandesi di maggior successo a livello internazionale.

Il loro brano In the Shadows ha recentemente superato la soglia dei 100 milioni di streaming su Spotify, nonostante sia stato rilasciato molti anni prima che la piattaforma fosse inventata.

Da allora hanno pubblicato diversi album di platino, vinto numerosi premi e suonato in concerti in tutto il mondo.

Hanno scelto un nuovo chitarrista, Emppu, che ha iniziato la sua carriera alla fine degli anni ’90 nella band finlandese Tiktak. Insieme a lui ci sono Lauri (voce), Eero (basso) e Aki (chitarra).

fra

Alvan & Ahez – Francia – in gara con “Fulenn”

Alvan è un artista electro polistrumentista della regione francese della Bretagna; lo stesso luogo da cui proviene il gruppo vocale Ahez.

Come artista, Alvan ama mescolare generi diversi all’interno della sua musica e, nonostante il suo suono sia principalmente radicato nell’elettronica, usa anche molti canti tradizionali ed elementi organici nelle sue composizioni ibride.

Gli Ahez (Marine, Sterenn e Stereen) sono un gruppo vocale tradizionale che mira a mostrare il proprio patrimonio regionale attraverso la musica, scrivendo e cantando nella loro lingua madre, il bretone. Nelle loro canzoni raccontano storie contemporanee che fanno riferimento agli antichi miti della Bretagna.

geo

Circus Mircus – Georgia – in gara con “Lock Me In”

Il Circus Mircus è stato formato a Tbilisi, in Georgia, da tre ragazzi che hanno lasciato l’accademia circense locale alla fine del 2020.

La band ha spiegato: “Non eravamo abbastanza bravi, probabilmente i peggiori della troupe, ecco perché siamo diventati amici”.

Circus Mircus comprende una miriade di generi, riflettendo in modo intricato il mondo interiore e l’esperienza di vita di ogni membro della band. La pietra angolare della loro filosofia risiede nel completo abbandono delle strutture musicali.

Dall’inizio della band nel 2020, hanno pubblicato 11 canzoni.

ger

Malik Harris – Germania – in gara con “Rockstars”

Il cantante e rapper tedesco-americano Malik scrive canzoni con la sua chitarra da oltre un decennio.

Harris viene da una famiglia molto musicale; suo nonno era un cantante d’opera, sua nonna una pianista e suo padre suona diversi strumenti e insegna violoncello.

I primi singoli della giovane star, Say The Name (2018) e Welcome to the Rumble (2019), sono stati dei successi nelle classifiche e nelle piattaforme di streaming tedesche, che hanno portato a un tour da solista a maggio 2019.

Malik ha supportato artisti internazionali tra cui James Blunt, Alex Clare, Jeremy Loops, Tom Odell e LP.

gre

Amanda Georgiadi Tenfjord – Grecia – in gara con “Die Together”

Amanda Georgiadi Tenfjord è una cantante e autrice internazionale acclamata dalla critica.

Tenfjord ha trascorso i primi anni della sua vita in Grecia, prima di trasferirsi in Norvegia con la sua famiglia, dove si è ritrovata nella stessa classe della popstar nordica Sigrid.

Le sue canzoni hanno viaggiato in tutto il mondo con il supporto di Spotify e Apple, nonché grazie alla serie Netflix Spinning Out.

Quando non fa musica, Amanda studia medicina e sta facendo il suo tirocinio in un ospedale per pazienti COVID-19.

ice

Systur – Islanda – in gara con “Með Hækkandi Sól”

Sigga, Beta ed Elín sono tre sorelle che cantano insieme da sempre.

Le ragazze in precedenza avevano fondato un gruppo intitolato alla loro amata nonna, Sísí Ey; segnando un grande successo in Islanda con la canzone Ain’t Got Nobody.

Il padre, Eythor, era un membro della leggendaria band jazz-funk Mezzoforte, che ha ottenuto una hit numero 17 nel Regno Unito nel 1983 con la canzone Garden Party. Anche la madre, Ellen, è una cantante e il fratello (che si chiama anche lui Eythor) si unirà a loro sul palco suonando la batteria.

La band crede fortemente nel potere curativo della musica e trascorre gran parte del loro tempo a sostenere coloro che sono emarginati nella società.

ire

Brooke – Irlanda – in gara con “That’s Rich”

La cantante e cantautrice Brooke ha avuto successo sia nel Regno Unito che in Irlanda negli ultimi anni.

Måneskin e Loreen sono due degli artisti preferiti della popstar, che ha raggiunto la fama per la prima volta come finalista nell’edizione del 2020 di The Voice UK, essendo stata guidata dall’artista vincitrice del Grammy Meghan Trainor, finendo al terzo posto.

Brooke attribuisce alle leggende degli anni ’70 come Blondie la principale influenza per la sua canzone “That’s Rich”, avendola scritta dopo aver letto l’autobiografia di Debbie Harry.

isr

Michael Ben David – Israele – in gara con “I.M”

Michael Ben David è l’ultimo vincitore di “The X Factor Israel”. Nato ad Akshelon, ha studiato canto e recitazione dall’età di 13 anni, essendosi iscritto alla Beit Zvi School of the Performing Arts.

Dopo la laurea ha fatto con successo un’audizione per The X Factor Israel, dove uno dei giudici era nientemeno che la vincitrice dell’Eurovision Song Contest 2018 Netta. L’apertura emotiva di Michael gli ha permesso di conquistare sempre più fan mentre intraprendeva un viaggio di autoaffermazione che è stato esplorato a fondo nella sua canzone I.M.

Quando non canta o recita, Michael ama cucinare nel tempo libero.

hero (3)

Citi Zēni – Lettonia – in gara con “Eat Your Salad Lettonia” 

I Citi Zēni sono una pluripremiata band di sei elementi di Riga, formatasi all’inizio del 2020.

La band ha pubblicato il suo album di debutto, Suņi Iziet Ielās, con grande successo di critica e ha già iniziato a lavorare all’album successivo, progettando di pubblicare un secondo singolo dopo l’Eurovision Song Contest 2022.

Il sestetto è composto da Jānis alla voce, Dagnis alla voce e al sassofono, Reinis alle tastiere, Krišjānis alla chitarra, Roberts al basso e Toms alla batteria.

hero (2)

Monika Liu – Lituania – in gara con “Sentimentai”

Monica Liu è una delle artiste più famose e rispettate della Lituania.

Dopo essersi laureata all’Università di Klaipėda, dove ha studiato jazz, ha trascorso del tempo studiando in Massachusetts, vivendo a Londra, prima di stabilirsi a Vilnius.

Dal suo debutto nel 2015, Liu ha pubblicato tre album e molti altri singoli. Il suo repertorio è così impressionante che è stata chiamata a far parte di The Voice e The Masked Singer.

Sentimentai è stata scritta e registrata a Londra.

Malta's Emma Muscat

Emma Muscat – Malta – in gara con “I Am What I Am”

La cantautrice maltese è stata tra le finaliste nel 2018 del popolare talent show italiano Amici di Maria De Filippi.

Dopo la sua apparizione nello show, Emma ha firmato un contratto con la Warner Music Italy ed è stato pubblicato un album di debutto, Moments, che ha raggiunto la top 3 della classifica degli album, offrendole l’opportunità di supportare artisti del calibro di Jason Derulo, Hailee Steinfeld, Sigala, Martin Garrix, Bebe Rexha e Ava Max.

Moldovas Zdob şi Zdub & Advahov Brothers

Zdob şi Zdub & Advahov Brothers – Moldavia – in gara con “Trenulețul”

Gli Zdob şi Zdub sono una band diventata famosa tanto per i loro spettacoli dal vivo quanto per le loro melodie orecchiabili.

La band è nata nel 1994 e ha pubblicato dieci album. Il loro debutto all’Eurovision è stato anche la prima partecipazione della Moldova al Contest, in cui Zdob și Zdub hanno regalato alla loro nazione un sesto posto con la canzone Boonika Bate Toba. Sono tornati di nuovo nel 2011 con So Lucky, arrivando ancora una volta al gran finale e regalando alla Moldavia un 12° posto di cui essere orgogliosi.

Alla band si uniranno a Torino gli Advahov Brothers, due musicisti molto popolari in Moldova. Zdob şi Zdub e Advahov Brothers hanno in programma di pubblicare un album insieme.

Montenegro's Vladana - WIDE

Vladana – Montenegro – in gara con “Breathe”

Vladana è una delle artiste più famose del Montenegro. Originaria di Podgorica, ha un’istruzione primaria e secondaria in musica e una laurea in giornalismo presso la Facoltà statale di scienze politiche del Montenegro.

Nel 2015 ha fatto buon uso di quella laurea, lanciando la rivista di moda online Čiviluk. Oltre ad essere fondatore e caporedattore, Vladana scrive anche una rubrica e ha condotto interviste a designer, musicisti e personaggi politici.

Vladana porterà con sé a Torino un nome familiare a molti fan dell’Eurovision: il cantautore e produttore Darko Dimitrov.

S10 from The Netherlands - WIDE

S10 – Olanda – in gara con “De Diepte”

S10 è il soprannome di Stien den Hollander, cantante, rapper e cantautrice olandese.

A soli 21 anni, l’artista è diventata la beniamina della scena alt-pop olandese, conquistando la critica, accumulando un fedele esercito di fan e trionfando in prestigiosi festival.

Nel 2016, S10 si è occupata di scrivere, registrare e autoprodurre il suo primo mini-album, Antipsychotica.

Con milioni di stream, collaborazioni con alcuni dei più grandi artisti olandesi e recensioni entusiastiche di critici musicali, l’headliner di Hoorn continua a forgiare il proprio percorso nell’industria musicale.

North Macedonia's Andrea - WIDE

Andrea –  Macedonia del Nord – in gara con “Circles”

Durante la sua infanzia a New York ha sviluppato un vivo interesse per la musica gospel, soul e R&B.

Quando la sua famiglia è tornata nella Macedonia del Nord, si è iscritta alla Facoltà di Arti Musicali di Skopje, la principale scuola di musica del paese, dove ha migliorato le sue crescenti capacità di scrittura di canzoni, imparando a suonare la chitarra e il piano.

Dalla fine del 2020, Andrea ha incanalato il suo talento in una carriera discografica, pubblicando diversi singoli nell’arco di sei mesi.

Norway's Subwoolfer - WIDE
CREDIT EBU / CORINNE CUMMING

Subwoolfer – Norvegia – in gara con “Give That Wolf A Banana”

I Subwoolfer, la più grande band della galassia, si sono riuniti 4,5 miliardi di anni fa sul loro pianeta natale la Luna.

Da allora, Keith e Jim hanno conquistato la scena musicale di ogni altro pianeta, rendendoli il gruppo pop di maggior successo di sempre, così dicono.

Domenica 20 luglio 1969 apparve loro un profeta di nome Neil, che fu presto salutato come “l’uomo con le braccia più forti”. Ha promesso di tornare dicendo loro che li avrebbe aiutati a diventare anche la più grande band del suo pianeta; ma solo una volta che avevano scritto la più grande canzone dell’universo, cantata nella sua lingua madre, l’inglese.

Neil non è mai tornato. Tuttavia, hanno trovato DJ Astronaut. E ora con Give That Wolf a Banana si esibiranno all’evento musicale più importante e prestigioso della storia del mondo: l’Eurovision Song Contest 2022.

Poland's Ochman - WIDE

CREDIT EBU / CORINNE CUMMING

Ochman – Polonia – in gara con “River”

Ochman è diventato famoso quando ha vinto “The Voice of Poland”.

Nato nel Massachusetts, negli Stati Uniti, Krystian Ochman ha vissuto in Polonia sin dalla sua adolescenza; prima a Katowice, dove ha studiato all’Accademia di musica Karol Szymanowski, e ora a Varsavia.

Dopo la sua vittoria a The Voice, il cantante ha pubblicato il suo singolo di debutto, Światłocienie. La canzone ha registrato oltre 300.000 stream su Spotify solo nella prima settimana. Sono seguiti altri successi e nel novembre 2021 ha pubblicato il suo album di debutto omonimo.

Krystian non è l’unico interprete famoso della famiglia: è il nipote del tenore polacco di fama internazionale Wiesław Ochman. Senza dubbio ispirato dall’abilità musicale di suo nonno, il promettente Eurovision ha imparato a suonare sia la tromba che il pianoforte da giovane.

Portugal's MARO - WIDE

CREDIT EBU / CORINNE CUMMING

MARO – Portogallo – in gara con “Saudade, Saudade”

Laureatasi al Berklee College of Music nel 2017, la cantante ha preso la decisione difficile di trasferirsi a Los Angeles invece di tornare a casa in Portogallo.

Nel suo primo anno a Los Angeles, l’artista ha pubblicato sei album autoprodotti e scritti da sé. Durante questo periodo, il suo Instagram ha attirato l’attenzione del vincitore del Grammy, Jacob Collier, che l’ha invitata a unirsi alla sua band di debutto in tournée come cantante e strumentista.

MARO ha supportato Jessie J, Fatai, ¿Téo?, e sta attualmente aprendo il tour europeo di Charlotte Cardin.

A Torino, l’artista sarà affiancata sul palco da cinque coristi. Per la sua partecipazione ha invitato Beatriz Fonseca, Beatriz Pessoa e Carolina Leite (che si sono esibite con lei nella finale nazionale portoghese) e Diana Castro e Milhanas (che sono state le interpreti di due canzoni del Festival da Canção 2022 Grand Final).

Romania's WRS - WIDE

CREDIT EBU / CORINNE CUMMING

WRS – Romania – “Llámame”

Il beatmaker di Buzău ha iniziato la sua carriera artistica come ballerino; esibendosi sul palco con icone pop rumene come Inna e venendo scelto come ballerino house sia per Romania’s Got Talent che per The Voice of Romania.

Nel 2015 è entrato a far parte della boyband SHOT per un breve periodo, prima di trasferirsi a Londra per affinare il suo mestiere di cantautore e attore solista.

In totale, l’artista rumeno ha pubblicato 10 singoli, ha fatto 3 collaborazioni e sta attualmente lavorando al suo prossimo EP di debutto, Mandala.

San Marino's Achille Lauro - WIDE

CREDIT EBU / CORINNE CUMMING

Achille Lauro – San Marino – in gara con “Stripper”

Achille Lauro è un cantante, cantautore e rapper italiano.

Quest’anno festeggerà il decimo anniversario del suo primo mixtape. Ha pubblicato un EP e 6 album in studio, scalando le classifiche italiane.

Ha allestito mostre d’arte, ha scritto tre libri ed è direttore creativo per un’etichetta discografica.

Arriva all’Eurovision dopo aver vinto il concorso canoro Una Voce per San Marino, avendo già partecipato a tre edizioni del prestigioso Festival di Sanremo nel 2019, 2020 e 2022.

Serbia's Konstrakta - WIDE

CREDIT EBU / CORINNE CUMMING

Konstrakta – Serbia – in gara con “In Corpore Sano”

Konstrakta è il soprannome di Ana Đurić. Nelle prime fasi della sua carriera, la cantante ha affinato le sue capacità vocali nella band Zemlja Gruva (Land of Groove) che ha avuto l’onore di essere opening act di Amy Winehouse, al suo ultimo concerto in assoluto, a Belgrado nel 2011.

Come artista solista, Konstrakta è interessata ai fenomeni sociali ed emotivi contemporanei. La sua canzone In Corpore Sano è stata interpretata da alcuni come una critica al sistema sanitario serbo e una satira su standard di bellezza irraggiungibili.

Ana è la designer concettuale di ogni video musicale che pubblica e, oltre a creare musica, l’artista e imprenditrice dai molti talenti ha anche una laurea in architettura.

Slovenia's LPS - WIDE

CREDIT EBU / CORINNE CUMMING

LPS – Slovenia – in gara con “Disko”

LPS (Last Pizza Slice) è una band pop adolescente composta da Filip (voce), Gašper (batteria), Mark (chitarra elettrica), Zala (basso, tenore e sassofono contralto) e Žiga (tastiere elettriche).

Il gruppo è insieme dal 2018, quando si sono incontrati nell’aula di musica della loro scuola.

Oltre alla disco LPS si diletta anche con soul-pop, funk, blues, rock e jazz. All’inizio della loro carriera, hanno sviluppato una base di fan dedicata attraverso le loro interpretazioni stravaganti e non commerciali di grandi successi.

Alcuni potrebbero presumere che il titolo della loro canzone implichi una spensierata voglia di perdersi nella musica disco, ma i testi raccontano la triste (e vera) storia del cantante della band Filip, che è stato scaricato dalla sua ragazza proprio in discoteca.

Spain's Chanel

CREDIT EBU / CORINNE CUMMING

Chanel – Spagna – in gara con “SloMo”

Chanel Terrero è una cantante, ballerina e attrice nata a L’Avana, Cuba.

La superstar ha oltre un decennio di esperienza nel teatro musicale, avendo recitato in produzioni come Il re leone, Flashdance, The Bodyguard e Mamma Mia. Ha anche ballato sul palco con Shakira, agli MTV Europe Music Awards 2010.

Chanel ha recitato in numerose serie televisive spagnole, tra cui Águila Roja, El Continental e El Secreto de Puente Viejo., ha preso inoltre parte al film El Rey de la Habana di Agustí Villaronga.

SloMo è il singolo di debutto dell’artista, composta da un team di cantautori che hanno collaborato con artisti del calibro di Madonna, Black Eyed Peas, Britney Spears, Ricky Martin, Mariah Carey e Nicki Minaj.

Sweden's Cornelia Jakobs - WIDE

CREDIT EBU / CORINNE CUMMING

Cornelia Jakobs – Svezia – in gara con “Hold Me Closer”

Cornelia è una cantante, compositrice e vincitrice del “Melodifestivalen” svedese.

Jakobs ha iniziato la sua carriera discografica come parte della band femminile Love Generation prodotta da RedOne, che ha pubblicato il suo debutto omonimo nell’estate del 2010. Purtroppo, il gruppo è durato solo tre singoli nel volubile mondo del pop.

Imperterrita, Cornelia ha lanciato una carriera da solista nel 2018, ed è stata impegnata a pubblicare singoli, esibirsi in live sold out in tutto il paese e lavorare al suo primo album.

Con un padre rockstar in Svezia e una nonna compositrice, la musica è sempre stata una parte fondamentale della vita di Cornelia.

Switzerland's Marius Bear

CREDIT EBU / CORINNE CUMMING

Marius Bear – Svizzera – in gara con “Boys Do Cry”

Marius è un musicista poliedrico originario dell’Appenzello, in Svizzera.

Nel 2016, Bear ha abbandonato il suo piano di diventare un meccanico di macchine edili, per andare in tournée in Germania e Svizzera come musicista di strada. In un festival conobbe un famoso produttore che lo invitò a New York, dove entrò rapidamente a far parte della scena artistica e creativa svizzera.

Il globe-trobber si è mosso ancora una volta nel 2017, diretto nel Regno Unito, dove ha studiato produzione musicale al prestigioso BIMM Institute di Londra.

È stato questo viaggio alla scoperta di sé che alla fine ha portato all’uscita del suo primo album, Not Loud Enough, che è salito nella Top 20 delle classifiche svizzere degli album.

Ukraine's Kalush Orchestra - WIDE
CREDIT EBU / CORINNE CUMMING

Kalush Orchestra – Ucraina – in gara con “Stefania”

Nessuna storia è paragonabile al percorso del collettivo ucraino KALUSH Orchestra che sarà in gara all’Eurovision Song Contest 2022 con il brano “Stefania”. Essendo cambiato tutto nel giro di poche settimanea causa della guerra in Ucraina, la band si è trovata non solo a rappresentare il suo paese d’origine alla manifestazione canora che quest’anno si tiene a Torino, in Italia, ma è diventata anche il volto e la voce di una nazione. La storia della KALUSH Orchestra, che è una delle favorite per la vittoria finale, è quella di inseguire i propri sogni in tempi di crisi inimmaginabili e lottare per ciò in cui si crede. Il brano che presentano, Stefania, mescola rap e hip hop con la tradizionale musica folk ucraina. “È una canzone su mia madre”, spiega il frontman Oleh Psiuk, “Non gliene avevo mai dedicata una, e non sono affatto sicuro che il nostro legame sia stato particolarmente stretto in passato, ma so che lei merita decisamente questa canzone. È la cosa migliore che abbia mai fatto per lei”.

Dal 24 febbraio, il giorno dell’invasione russa dell’Ucraina, il brano ha assunto un nuovo significato: l’amore per la patria.

Capitanato dal ventisettenne Oleh Psiuk, alias The Psiuchyi Son, KALUSH si è formato nel 2019, quando i membri Ihor Didenchuk e MC CarpetMan (KylymMen) hanno risposto al post di Oleh su Facebook alla ricerca di compagni di band. Come trio creano un mix incredibilmente unico di rap con motivi folk e autenticità ucraina – o come piace chiamarlo: folk e groove – e per un allestimento più grande, si trasformano in KALUSH Orchestra, guadagnando la potenza di due ulteriori multi-strumentisti: Tymofii Muzychuk e Vitaliy Duzhyk.

Sam Ryder del Regno Unito

CREDIT EBU / CORINNE CUMMING

Sam Ryder – UK – in gara con “Space Man” 

Sam è un cantante e cantautore dell’Essex che ha visto la sua popolarità diventare stratosferica, soprattutto grazie ai social media.

Il britannico ha scritto la sua canzone per l’Eurovision con la cantautrice vincitrice di un Grammy Amy Wadge (Ed Sheeran, Thinking Out Loud) e Max Wolfgang, e con oltre 12 milioni di follower e 100 milioni di like su TikTok, è attualmente l’artista musicale britannico più seguito sulla piattaforma.

Quando il mondo è entrato in lockdown nel marzo 2020, Sam ha caricato il primo dei suoi ormai famosi video, attirando rapidamente l’attenzione di fan famosi tra cui Justin Bieber, Sia e Alicia Keys.

Da allora ha firmato un contratto con la Parlophone Records e ha pubblicato il suo EP di debutto (The Sun’s Gonna Rise).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...