Intervista con Matteo Valentini, protagonista dello spettacolo “Bullo Man”: “A tutti i ragazzi e le ragazze vittime di bullismo consiglio di parlare con qualcuno di fidato e di rivolgersi a persone competenti”

Matteo Valentini interpreta BulloMan nello spettacolo “Bullo Man”, promosso, realizzato e organizzato dal Centro Nazionale contro il Bullismo – Bulli Stop, la cui mission è prevenire e combattere il bullismo e il cyberbullismo, in scena in occasione dell’ottava Giornata Nazionale Giovani contro il Bullismo, sabato 28 maggio all’Auditorium della Conciliazione a Roma.

Sul palcoscenico, assieme all’attore che abbiamo visto tra i protagonisti della serie “La Sposa” nel ruolo di Giuseppe, al cinema nel film “Gli ultimi saranno ultimi” e nei musical “Billy Elliot” ed “Evita”, saliranno altri 200 giovani artisti, il cantautore Leo Gassmann, Martina Attili, Michelangelo Vizzini, Jasmin Zangarelli, Nicole Rossi, Diletta Begali detta Didi.

“Bullo Man” è un musical per ogni età, un cocktail esplosivo di sorprese che trasporterà il pubblico in un nuovo mondo dove nulla è come sembra, tra supereroi e follia.

Il ricavato dello spettacolo, preceduto da un pre show presentato da Enrico Papi, verrà devoluto al Centro Nazionale Contro il Bullismo – Bulli Stop per fornire, gratuitamente, la prima assistenza legale, pedagogica, neuropsichiatrica e psicologica a tutti i ragazzi vittime di bullismo e alle loro famiglie e per sostenere le molteplici attività, di sensibilizzazione prevenzione e contrasto a bullismo e cyberbullismo che il Centro Nazionale svolge in tutta Italia.

6

credit foto Angelo Costanzo

Matteo, cosa puoi raccontarci riguardo il tuo personaggio, BulloMan?

“E’ uno dei protagonisti della storia e fa parte di questa famiglia di supereroi. Il musical è incentrato sullo scontro tra due famiglie rivali, gli Addams ed i Buonisky. E’ quasi un Romeo e Giulietta riadattato per alcuni versi in una forma diversa, infatti si parla di un rapporto di amore-odio tra due ragazzi giovani che hanno vissuto delle esperienze di bullismo. Sono contento di poter tornare su un palco fantastico come quello dell’Auditorium di Roma dopo tanto tempo”.

Cosa ti ha colpito di più di questo personaggio?

“E’ un personaggio completo, che mi ha fatto emozionare e che spero farà emozionare il pubblico. Nonostante la sua corazza da supereroe BulloMan nasconde dentro di sè delle grandi insicurezze e fragilità e un bisogno di amare ed essere amato”.

Un musical che ha una finalità benefica, infatti il ricavato verrà devoluto al Centro Nazionale Contro il Bullismo – Bulli Stop…

“Il Centro Nazionale Contro il Bullismo – Bulli Stop aiuta i ragazzi ad esprimere in maniera più libera i sentimenti, le incertezze, senza paura del giudizio degli adulti, offrendo assistenza legale, pedagogica, neuropsichiatrica, psicologica gratuita a tutte le vittime di bullismo. E’ quindi importante sostenerlo attraverso lo spettacolo, devolvendo il ricavato della vendita dei biglietti”.

Bulloman7

Matteo Valentini con Leo Gassmann, Martina Attili e la Prof. Giovanna Pini – credit foto Angelo Costanzo

Quale messaggio vorresti arrivasse ai ragazzi e alle ragazze vittime di bullismo?

“Il consiglio che vorrei dare è parlarne con qualcuno di fidato che possa aiutarci a non rimanere nell’ombra, con gli amici, con i genitori, con i professori. E’ importante rivolgersi a persone competenti che sanno fare il loro mestiere, come lo staff di Bulli Stop. Poi c’è anche una prof in ogni scuola che svolge il ruolo di referente per il bullismo. Con questo spettacolo vogliamo inoltre invitare le persone a trovare qualcosa che le faccia appassionare, una sorta di valvola di sfogo sia per i bulli che per le vittime, come l’arte, lo sport, che le faccia stare bene e le renda realizzate. Avere una passione, uno scopo, un’idea di quello che si vuole fare nella vita distoglie l’attenzione dal rovinare quella degli altri”.

Bulloman5

credit foto Angelo Costanzo

Come ti sei trovato lavorando con il resto del cast e con i ragazzi delle scuole medie e del liceo?

“Mi sono trovato benissimo con tutto il cast perchè abbiamo creato un rapporto di amicizia e un ambiente quasi famigliare, abbiamo condiviso mesi di prove in cui siamo stati a stretto contatto. Poi ho avuto l’occasione di confrontarmi con gli oltre 200 ragazzi che sono in scena con noi, divisi in vari gruppi di canto, recitazione, danza, scenografia, costumi e trucco, organizzazione, sicurezza. Ognuno ha un suo ruolo specifico e sono tutti non professionisti che la Professoressa Pini riesce a coordinare miracolosamente. Si vede l’impegno, la passione che ci sono dietro. Alcuni ragazzi sono anche vittime di bullismo o ex bulli e si uniscono tutti insieme per una grande festa contro il bullismo e costruiscono lo spettacolo con le loro mani. E’ una cosa bellissima”.

la sposa

Matteo Valentini e Serena Rossi ne “La Sposa” – credit foto Rai

Ti abbiamo visto recentemente in tv su Rai 1 nella serie “La Sposa” con Serena Rossi nei panni di Giuseppe. Che esperienza è stata?

“E’ stato un ruolo impegnativo. Giuseppe è un personaggio molto particolare, ho dovuto cercare una verità in cose molto lontane da me. Infatti è un ragazzo degli anni Sessanta, è calabrese e io non ho parenti del Sud, il più distante è a Ponte Milvio, quindi per il provino ho chiesto al mio migliore amico che è calabrese di darmi delle dritte ed è andata bene. Nel corso della serie Giuseppe affronta anche la malattia del tifo, la dipendenza dalla cocaina. E’ stata una bella sfida e per avvicinarmi a lui ho fatto molta ricerca e studio pratico. E’ una serie che ha richiesto un grande impegno da parte di tutti e che la gente ha apprezzato”.

In quali progetti sarai prossimamente impegnato?

“Ci sarebbe un progetto che spero di annunciare presto, sarà probabilmente al cinema o in tv. Per il futuro spero di fare sempre dei lavori che possano accrescermi come attore e come persona”.

di Francesca Monti

Grazie a Patrizia Simonetti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...