Nuovo appuntamento su Rai 2 con “Cook40′”

Ottavo appuntamento con “Cook40”, il nuovo programma condotto da Alessandro Greco e dedicato a coloro che amano la cucina “slow” e la convivialità, ma che non hanno molto tempo da dedicare ai fornelli, in onda sabato 28 maggio alle 12.00 su Rai 2. Nell’ottava puntata si sfideranno, ma soprattutto sfideranno il tempo, Sybil Carbone e Carlo Olivari. Sybil viene da Alassio, ma è nata a Sanremo. Grazie alla nonna materna, con la quale passa gran parte del tempo, impara a cucinare piatti liguri fin da piccola. Inizia a lavorare nella ristorazione a 14 anni perché vuole a tutti i costi diventare una chef. Ma il fratello più grande che fa il cuoco le dice di continuo che la sua è una vita impossibile, perciò lei sceglie di seguire la sua seconda passione, cioè l’arte, e si diploma all’Accademia delle Belle Arti. Poi però prende coscienza che “se non sei miliardario non puoi fare l’artista”, così, dopo un brutto periodo, decide di tornare al suo primo amore, la cucina, e di aprire un locale. Finché un giorno, al top della sua folgorante carriera perennemente in ascesa, non decide di mollare tutto e di seguire l’uomo che è diventato suo marito e da cui ha avuto una splendida bambina. Sybil è divertente, esplosiva, creativa, è una bomba di vitalità. E’ convinta di essere connessa con l’universo, di avere la magia necessaria per entraci in contatto. Quando cucina parla con ogni ingrediente che utilizza perché è convinta che tutti, umani, animali e cose abbiano un’anima. Indossa sempre dei minerali che “curano” lei e i luoghi in cui si trova. Qualche volta fa previsioni sul futuro e sulle persone che incontra e molto spesso ci azzecca. Per questo lei sarà la “Magachef”. 
Carlo Olivari viene da Napoli. E’ un architetto, disegna oggetti e case. Ma non solo. Dipinge, scolpisce, crea gioielli unici, adora l’acciaio purissimo. Ha uno studio di progettazione d’interni, di design di complementi d’arredo, di grafica e d’arte. La sua passione per la cucina nasce dal padre, un funzionario della Sip (oggi Telecom) che adorava cucinare. Comincia a fare lo chef per gioco quando decide di offrire ai clienti del suo studio un pranzo per inaugurare una casa progettata da lui. I suoi pranzi piacciono molto e la gente inizia a chiedergli sempre di più di organizzare cene. A quel punto decide di mettersi a studiare seriamente e prende tre master con chef stellati. Passa così dalle cene nelle case, a cene per eventi e fonda una società di catering. Porta il food perfino in teatro, creando “Te la cucino io l’Arte”, uno spettacolo in cui reinterpreta, attraverso la cucina e i suoi gesti, i grandi classici di qualunque campo artistico. Il suo piatto forte è una sua invenzione: il ragù al cioccolato. Adora il mare ed è un “professionista” della barca a vela. Fa infatti parte di equipaggi di regata. E’ convinto che “l’architettura dei luoghi coincida con l’architettura del palato”. Lui sarà “l’Archichef”. In ogni puntata di Cook 40, Alessandro Greco introduce due “concorrenti” che amano cucinare, ma che non sempre sono chef professionisti, a cui propone due menù diversi pensati per essere realizzati in 40’ minuti con la tecnica della cottura mista. A giudicare la realizzazione dei menù proposti in puntata ai due protagonisti, una esperta di cucina, la cantachef Angelica Sepe, che valuta le singole fasi di preparazione, di cottura e di riuscita, determinando il vincitore di puntata.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...