Marefestival Salina: Lunetta Savino tra le stelle del Premio Troisi 2022

Dopo l’annuncio nelle scorse settimane di Neri Parenti, Ricky Tognazzi, Paolo Conticini e Simona Izzo, un’altra stella del cinema italiano si aggiunge al parterre dell’XI edizione di Marefestival Salina, da giovedì 23 a sabato 25 giugno a Malfa (isole Eolie): l’attrice Lunetta Savino riceverà il Premio in ricordo di Massimo Troisi, di cui sono direttore artistico Massimiliano Cavaleri e madrina Maria Grazia Cucinotta.

La Savino è uno dei volti più amati dal pubblico: ha interpretato oltre 25 film e circa 20 serie per la televisione, dimostrando sempre grande versatilità artistica calandosi in personaggi leggeri e brillanti come in ruoli drammatici, sempre con profondità e stile. Diretta da registi del calibro di Ferzan Ozpetek, Cristina Comencini, Pupi Avati e tanti altri, ha vinto due Nastri d’Argento e numerosi altri riconoscimenti, è stata candidata due volte al David di Donatello.

Laureata al DAMS di Bologna e diplomata nella Scuola di Teatro, debutta nell’81 in Macbeth; da lì una lunga serie di spettacoli teatrali. Nell’82 esordisce al cinema con Grog di Francesco Laudadio; nel 1998 in Matrimoni di Cristina Comencini che la richiama in Liberate i pesci. Il grande successo televisivo arriva con Un medico in famiglia nella parte di Cettina Gargiulo. Nel 2006 Saturno Contro e nel 2009 Mine Vaganti di Ozpetek; poi tante altre pellicole e un costante impegno negli sceneggiati tv. Nel 2019 debutta come conduttrice televisiva su Rai3 in Todo cambia; nel frattempo prosegue col teatro, suo grande amore.

“Il Marefestival 2022 – sottolinea l’organizzatrice Patrizia Casale – si preannuncia come un’edizione che passerà nella storia della nostra rassegna, alla luce del cast stellare protagonista al centro congressi e nella piazza di Malfa. Conosceremo da vicino le carriere di questi straordinari artisti del cinema, aneddoti curiosità grazie alle interviste e agli incontri in programma, a cominciare dalla conferenza d’apertura, giovedì 23 ore 18.30, che anche quest’anno si terrà nella suggestiva terrazza del porticciolo turistico Marina di Salina alla presenza di Luca Mallia e Anna De Arena (rispettivamente a.d. Elisicilia e direttrice del porto), i quali ogni anno accolgono autorità, vip, giornalisti e partner della manifestazione, dando un caloroso benvenuto nell’isola del Postino”.

Marefestival dà spazio non solo a grandi artisti ma anche a talenti emergenti: per questa sezione, il riconoscimento sarà assegnato al compositore di colonne sonore Francesco Pirrone e al regista Mirko Trovatello. Pirrone, classe ’85, a 6 anni studia già chitarra classica, poi si dedica all’elettrica e all’heavy metal, comincia così a scrivere musica e ad appassionarsi sia alla produzione musicale che agli arrangiamenti orchestrali: collabora con band, dj e registi, componendo e producendo tra le altre cose le musiche per eventi cinematografici, videogiochi, film, mostre; ha all’attivo numerosi singoli. Trovatello, nato nel ’94, dopo aver studiato recitazione, fotografia e regia, dirige “Il richiamo della luna”. Di recente ha lavorato per lungo tempo alla produzione di un documentario dal titolo “Beatles: she’s leaving home”, con materiale inedito: a Salina presenterà una sintesi, di 60 minuti circa, dell’opera che dura oltre tre ore con l’obiettivo di raccontare al pubblico, in così poco tempo, la vita della storica band di Liverpool.

(foto di Gianmarco Chieregato)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...