PREMIO STROMBOLI: I vincitori annunciati durante la cerimonia di sabato

Si è concluso con la cerimonia di premiazione e il DJ-set di Boss Doms il PREMIO STROMBOLI 2022, un evento unico che ha premiato il meglio del panorama della cultura e dei media, volto a valorizzare le realtà innovatrici nello scenario audiovisivo, riconosciute da una giuria d’eccellenza del mondo della cultura e della comunicazione.

Durante la serata, presentata da Valentina Giorgia Pegorer (attrice e volto noto della Tv) e Albi Scotti (dj, giornalista musicale, conduttore radiofonico), sono state premiate sette categorie: Cinema/Fiction/Televisione, Fotografia, NFT, Social Media, Industria Musicale, Graphic Novel, Contemporary Art.

ll comitato scientifico, presieduto dal fondatore della rassegna Vito Russo, coordinato da Gabriele Caramellino e composta da esperti come Venanzio Ciampa (Presidente The Promotion Factory, New York; Co-fondatore The GR8 Experience, Miami), Mariangela Stagnitti (Mobile Relationship Manager Bendigo Bank, Fondatrice e CEO Italian Business Women’s Network Australia), si è così espresso:

Il premio cinema/fiction/Tv è stato assegnato alla fiction Mediaset L’Ora – Inchiostro Contro Piombo, per aver raccontato una storia di coraggio ambientata proprio in Sicilia. Il premio è stato consegnato al Direttore delle fiction Mediaset Daniele Cesarano; Il premio alla fotografia artistica è stato assegnato a Marco Glaviano, fotografo di fama mondiale che ha segnato l’estetica della fotografia e della Moda in maniera indelebile fin dagli anni ’80; la categoria graphic novel è stata assegnata a Tito Faraci, tra i più grandi sceneggiatori italiani di fumetti di tutti i tempi, autore di storie per Tex, Dylan Dog, Topolino, Diabolik e curatore della collana Feltrinelli Comics; Valentina Guarneri, visual artist di grandissima personalità nel panorama contemporaneo, ha ricevuto il premio della categoria visual arts, NFT e contemporary arts; sempre nell’ambito del digitale ma per la categoria gaming e metaverse sono stati premiati Stefano Rosso e Furio Giraldi, ideatori di D-Cave, realtà operante nel metaverso e ideale ponte tra gaming, musica e moda; il premio social media è andato a Mattia Cozzetto e Matteo Zoccoletti per l’agenzia Dominanza Digitale, un team che ha come obiettivo la digitalizzazione dei suoi clienti e la loro performance; Patrick Moxey, fondatore di Ultra, società americana tra le più significative dell’industria musicale, ha ricevuto il premio per la categoria music industry.

Il Premio Speciale Sicilia è stato assegnato all’ass. Alberto Samonà e ricevuto dall. On Antonio Catalfamo che ha ringraziato con un discorso durante la cerimonia. Menzione Speciale per Boss Doms, Fabio Weik, il regista Luca Noris e l’imprenditore Gianluca Ius.

La kermesse ha avuto un ottimo riscontro da parte del pubblico, che ha potuto inoltre assistere a uno straordinario DJ-set di Boss Doms, dj e producer tra i più affermati del panorama italiano, il quale ha voluto manifestarsi solidale verso la meravigliosa isola ferita dall’incendio di qualche settimana fa, omaggiandola con uno dei suoi famosi dj set. L’installazione Balla! site-specific installation by Fabio Weik ha materializzato l’odissea vissuta da Balla Coulibaly, un giovane profugo della Repubblica del Mali. L’installazione si è snodata per tutta la navata della chiesa di San Bartolo proiettandosi anche all’esterno in direzione del mare dove si irradiano e si modellano le 147 coperte isotermiche, 147 come il numero delle vittime dell’ennesimo naufragio.

Durante la premiazione di Fabio Weik, un’emozionante fuori programma di Padre Giovanni Longo che ha accettato di ospitare in chiesa l’installazione Balla! ha voluto dare un messaggio di solidarietà facendo consegnare il premio da un ragazzo profugo del Gambia oggi inserito in un programma riabilitativo, avvalorando il significato per cui è nato il premio: la cultura che si connette profondamente con lo spettatore, trasmettendo messaggi positivi nell’ambito sociale.

Le opere per la premiazione sono un simbolo di Arte plasmata sulla materia del vulcano. “Le Pietre” sono state realizzate dal Maestro della scultura vulcanica Salvatore Russo, mentre i quadri consegnati durante il premio sono dalla pittrice Federica Masin, veronese di nascita ma adottata dall’isola di Stromboli.

A fare da cornice alla rassegna, la magia dell’Isola di Stromboli.

La manifestazione è volta alla valorizzazione della Regione Sicilia come punto di riconoscimento nella comunicazione cinematografica, nell’arte e nella creatività.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...