Riparte con “Guerra e Fame”, in onda lunedì 29 agosto alle 21.25 su Rai 3 “PresaDiretta”

Un nuovo ciclo in otto appuntamenti sui temi più caldi e complessi della realtà che ci circonda: riparte con “Guerra e Fame”, in onda lunedì 29 agosto alle 21.25 su Rai 3 “PresaDiretta”, il programma di Riccardo Iacona e di Cristina De Ritis, con la collaborazione di Giulia Bosetti, Lisa Iotti, Raffaella Pusceddu.
Una puntata dedicata alla guerra del grano innescata dal conflitto in Ucraina, ma anche dai cambiamenti climatici e dagli speculatori. Un effetto domino che ha prodotto un’ondata di carestie e tensioni sociali nei Paesi già poveri, il rincaro per la spesa alimentare che mette in difficoltà le famiglie di tutta Europa e fatto emergere le contraddizioni del modello agricolo dell’Occidente, che produce e spreca troppo.
Ospite in studio con Riccardo Iacona, Maurizio Martina vicedirettore generale della FAO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura.
“PresaDiretta” è andata in Ucraina, uno dei principali produttori al mondo di cereali, a vedere le conseguenze dirette della guerra sulla produzione e sul raccolto. La riapertura dei porti ucraini alle navi che trasportano il grano risolverà la crisi mondiale? E poi in Libano, dove la mancanza di farina e il costo dell’energia per fare il pane rischiano di mandare il Paese in default.
Secondo la Banca Mondiale, ogni aumento di 1 punto percentuale dei prezzi dei prodotti alimentari spinge 10 milioni di persone in condizioni di povertà estrema. Perché allora il rincaro del cibo spesso non ha nulla a che fare con la carenza di quel prodotto? C’è chi si arricchisce sulla fame del mondo? Banche, assicurazioni, hedge fund, fondi pensione, fondi di investimento sono diventati i grandi protagonisti del mercato finanziario delle materie prime. Con quali effetti?
Come vengono distribuiti i sussidi europei all’agricoltura e agli allevamenti, chi ci guadagna davvero e chi viene penalizzato? “PresaDiretta” è stata in Ungheria, dove la maggior parte della terra è nelle mani di grandi latifondisti, la speculazione sui terreni agricoli è diffusa, i piccoli agricoltori stanno scomparendo e l’agricoltura biologica è minima rispetto a quella intensiva. Chi si oppone al progetto di una nuova politica agricola europea più sostenibile per l’ambiente?
“Guerra e fame” è un racconto di Riccardo Iacona con Marcello Brecciaroli, Elisabetta Camilleri, Daniela Cipolloni, Lisa Iotti, Elena Marzano, Irene Sicurella, Fabio Colazzo, Raffaele Manco, Massimiliano Torchia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...