GASPAR NOE’ OSPITE D’ONORE AL LUCCA FILM FESTIVAL

Sarà il regista, sceneggiatore, montatore e produttore argentino Gaspar Noè uno degli ospiti d’onore del Lucca Film Festival, in programma dal 23 settembre al 2 ottobre 2022 a Lucca, evento di punta del panorama culturale italiano. Il regista di film quali Irréversible, Enter the Void e Love sarà protagonista di una retrospettiva dei suoi lungometraggi, curata dal giornalista Paolo Zelati e da Stefano Giorgi, della direzione-artisti del festival, in varie location della città e di una Masterclass, il prossimo 24 settembre al Cinema Astra, moderata da Paolo Zelati, seguita dalla consegna del Premio alla Carriera a lui dedicato. Il Lucca Film Festival, realizzato grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, proietterà anche Vortex, ultimo film del regista di Buenos Aires. Classe 1963, figlio del pittore argentino Luis Felipe ‘Yuyo’ Noè, Gaspar Noè, emigrò con la famiglia in Francia nel 1976 per sfuggire al Processo di riorganizzazione nazionale della giunta militare di Videla. Il suo stile e le sue tecniche sono caratterizzate da un uso ridotto della narrazione, una cinematografia generalmente offensiva e spesso ermeneutica, un trattamento violento e poco intimo del comportamento sessuale e un senso pervasivo di nichilismo o disperazione sociale. Noé abbatte spesso la quarta parete, rivolgendosi direttamente al pubblico attraverso l’uso della tipografia talvolta “stroboscopica” – come nei titoli di testa di Enter the Void – che mira a disturbare lo spettatore, in modo simile ai metodi tipografici praticati da Jean-Luc Godard. Le sue narrazioni si rifanno a film come Taxi Driver e ad Arancia meccanica e in generale, i film di Stanley Kubrick sono una grande fonte d’ispirazione per le sue opere. L’esordio nel lungometraggio nel 1998 con Seul contre tous, quindi il successo di Irréversible nel 2002 e la consacrazione a regista di culto con Enter the Void nel 2009. Quindi, Love, datato 2015, Climax, nel 2018, Lux Aeterna (2019) e il recente Vortex, del 2021. Regista di pubblicità per Yves Saint Laurent, ha diretto numerosi videoclip musicali, da Je n’ai pas di Mano Solo a Protège-moi dei Placebo a We No Who U R di Nick Cave and the Bad Seeds.

Una selezione internazionale film, tra lungometraggi e cortometraggi tutti in prima nazionale – tra cui ‘Tropic of Violence’, esordio alla regia di Manuel Schapira – parteciperanno ai concorsi internazionali al centro del programma. I cortometraggi  in concorso saranno anche online su Festival Scope, visibili in tutto il mondo.

I concorsi, come di consueto, si dividono in lungometraggi e cortometraggi. Entrambe le sezioni avranno 4 giurie: una giuria di professionisti internazionali dell’audiovisivo (che assegnerà per entrambe un premio di 3mila euro al miglior film), una giuria popolare, una giuria universitaria e una giuria stampa. Tra le novità introdotte lo scorso anno, la giuria stampa, formata da esperti del mondo della stampa e della comunicazione, che avrà il compito di assegnare il premio “Marcello Petrozziello”, dedicato al noto giornalista lucchese scomparso e grande comunicatore, coordinatore dell’Ufficio Stampa e relazioni esterne di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...