HABITAT 2022 dal 3 settembre – Teatro, arte e natura tra Adda e Martesana

Dal 3 settembre all’8 ottobre prende vita l’ottava edizione di Habitat_Scenari Possibili dal titolo Legami. Unione, correlazione, interdipendenza, somiglianza.

Sei appuntamenti tra arte e teatro in stretta connessione con il territorio, accomunati da un forte rapporto con la natura e con il paesaggio tra il naviglio della Martesana e il fiume Adda.

La manifestazione, di riconosciuta rilevanza regionale, è organizzata da R.A.M.I (Residenza Artistica Multidisciplinare ILINXARIUM) con il contributo di Fondazione Cariplo e i patrocini di sei comuni tra Adda e Martesana.

Habitat_Scenari Possibili vuole prendersi cura della comunità coinvolta con un progetto di abitazione del territorio, di arti a cielo aperto, di promozione dell’arte pubblica, di indagine intorno al contemporaneo. La cittadinanza viene dunque coinvolta creando un senso di appartenenza diverso dei luoghi quotidiani, un rapporto nuovo, filtrato attraverso l’arte contemporanea e le performance.

Ad aprire la rassegna, sabato 3 settembre, a Paderno d’Adda, una performance di grande impatto simbolico: la piantumazione collettiva dedicata a Joseph Beuys, l’artista che riservò fin dai primi anni Settanta un’attenzione profetica alle tematiche ambientali e di sostenibilità: “Noi piantiamo gli alberi, e gli alberi piantano noi, poiché apparteniamo l’uno all’altro e dobbiamo esistere insieme”. A seguire la lettura musicale de L’uomo che piantava gli alberi di Jean Giono, che racconta come l’uomo potrebbe gareggiare con Dio costruendo foreste e non solo distruggendole.

Il calendario di Habitat_Scenari Possibili è caratterizzato da numerosi eventi site- specific: in particolare segnaliamo lo spettacolo itinerante Historia de, adatto anche ai bambini, che racconta la nascita del villaggio operaio di Crespi d’Adda (domenica 11 settembre, doppia replica). Sabato 17 settembre sarà la volta di Lapsus Urbano del collettivo bolognese Kepler-452 spettacolo itinerante e immersivo con partenza da Piazza Perrucchetti di Cassano d’Adda, per rispondere alla difficile domanda “Cosa significa abitare un luogo?”.

Sabato 24 settembre a Pozzuolo Martesana verrà inaugurata l’installazione Inter Nos, una riflessione sulla condivisione e il bene comune. A seguire lo spettacolo Narciso, un percorso nel parco sulle tracce del mito.

Habitat_Scenari Possibili ha una programmazione molto attenta alle nuove generazioni, oltre al già citato Historia De, per i bambini e le bambine sarà possibile partecipare alla performance di live painting e laboratorio di pittura Ci vuole un fiore, sabato 1 ottobre a Cernusco sul Naviglio.

Sabato 8 ottobre a Inzago, a concludere la rassegna, l’inaugurazione dell’opera Lo sport ci unisce, poi una performance di circo contemporaneo da lasciare senza fiato: il Giro della Piazza di Madame Rebiné.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...