L’APEROSSA continua: tra i CINEDOC in programma il capolavoro ritrovato “Les mains libres”

Ha preso il via, con grande fermento ed entusiasmo del pubblico, la nuova edizione de L’APEROSSA, l’iniziativa dell’AAMOD dedicata alla valorizzazione della memoria d’archivio audiovisivo espressa in molteplici linguaggi artistici.

Nell’ambito della sezione CINEDOC, i documentari in programma sullo schermo del piazzale della Centrale Montemartini ogni sera alle ore 21:00, i prossimi appuntamenti saranno riservati ad opere d’autore di grande spessore storico e sociale.

Giovedì 15 settembre sarà proiettato Onde radicali di Gianfranco Pannone (2021), che ripercorre l’avventura di Radio Radicale attraverso il racconto delle voci storiche che si sono susseguite dal 1976, e le storie, spesso controverse, di un Paese e gli ideali di chi voleva cambiarlo: dalla morte di Giorgiana Masi al caso Tortora, dal rapimento del giudice D’Urso all’uccisione del giornalista Antonio Russo,

Venerdì 16 settembre eccezionale appuntamento con il critico e storico del cinema Ahmed Bedjaoui che presenterà il capolavoro Les mains libres di Ennio Lorenzini (1964, 56’), dedicato alla guerra e all’indipendenza algerina e ritrovato tra i materiali dell’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico. L’opera, dopo l’incursione al Festival di Cannes del 1964 dove fu presentato, è apparsa recentemente nell’installazione dell’artista Zineb Sedira del Padiglione Francia dell’ultima Biennale di Venezia e all’interno del Festival “Il Cinema Ritrovato” della Cineteca di Bologna, che ne ha anche realizzato il restauro nei suoi laboratori dell’Immagine Ritrovata.

Diplomato all’IDHEC (Istituto di Cinema di Parigi) e dottore in Letteratura e Cinema americano, Ahmed Bedjaoui è conosciuto per aver prodotto e diretto il famoso programma televisivo Cinéclub, e per la sua costante attenzione ai nuovi sviluppi del medium cinematografico. Il critico arriverà appositamente dalla Francia per introdurre la pellicola, la sua complessa storia distributiva e la sua eccezionalità (è infatti il primo film conosciuto a colori realizzato sulla guerra d’Algeria subito dopo l’indipendenza).

Sabato 17 settembre sarà invece la volta di La macchina delle immagini di Alfredo C. di Roland Sejko (2021, 76’), un raro documento di storia di cinema e riflessione sul senso e l’uso delle immagini, testimonianza diretta del regista di fatti storici e di svariati eventi di propaganda politica in Albania, legati sia al regime fascista che a quello successivo, comunista.

Nell’ambito della rassegna “Cinecorto”, che propone alcune delle opere vincitrici delle precedenti edizioni del Premio Zavattini e di Suoni e Visioni UnArchive, iniziative dedicate alle pratiche del riuso cinematografico d’archivio, questi saranno ogni sera, alle ore 22:30, i titoli in programma: Battlefield di Silvia Biagioni e Andrea Laudante (15), Dal giorno finché sera di Alessandro Gattuso e Luca Maria Baldini (16), Sbagliando si inventa di Alice Sagrati (17) ed Heimat di Giovanni Montagnana (18).

Si ricorda che la rassegna si articola ogni giorno, ad ingresso gratuito, anche su altri fronti: il laboratorio di archeologia cinematografica per ragazzi, a cura dei ricercatori AAMOD, è in programma alle ore 17:00. Alla stessa ora si svolge “Dal film al libro”, iniziativa dedicata alle pellicole del catalogo AAMOD che gli studenti del Triennio in Graphic Design e Art Direction del campus di Roma di NABA, Nuova Accademia di Belle Arti hanno scelto per l’elaborazione e creazione di volumi grafici. Alle ore 17:30 si svolgono le visite guidate al Museo della Centrale Montemartini, a cura dell’Associazione Vita Romana, mentre alle ore 18:00 prendono itinerari di esplorazioni urbane outdoor, organizzate dall’associazione culturale Marmorata169 per conoscere meglio storia, architettura e letteratura del quadrante Testaccio-Ostiense-Garbatella. Infine, dopo il ciclo di proiezioni, alle ore 23:00 il piazzale diventa un palcoscenico musicale con le improvvisazioni sonore su schermo di apprezzati live performer della scena romana d’avanguardia.

Tutte le informazioni e il programma dettagliato sul sito ufficiale aamod.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...