Ariano, Fausto Acernese tra gli Iron Man 2022: il Tricolle si conferma terra di grande sport

Un grande risultato sportivo e personale per Fausto Acernese, conosciuto come lo storico cameriere Fausto nella popolare soap Un posto al sole su Raitre. Ha ribaltato così ogni regola, puntando tutto sull’alimentazione e così Impresa riuscita: lo voleva, e ci ha lavorato per un anno esatto e così ha portato a casa il risultato. Fausto Acernese è tra gli Ironman 2022.

È stata definita “la più incredibile gara di resistenza al mondo” con 3,8 km di nuoto, 180 km in bici e una maratona di 42 km. Tutto in sequenza, tutto senza interruzioni.

L’unica tappa italiana della competizione americana si è disputata a Cervia con Circa 7mila i partecipanti provenienti da oltre 80 Paesi.

Fausto Acernese era nuovo a queste discipline e a questa impresa. Ha imparato ad allenarsi nel modo giusto nelle tre discipline, riuscendo a scongiurare problemi muscolari e infortuni mantenendo il corpo sano anche, e forse, soprattutto grazie all’alimentazione, suo vero cavallo di battaglia.

Biologo Nutrizionista Sportivo presso la Spa Incontro, il Dr. Acernese ha ribaltato le teorie in voga nel settore, partendo non dall’allenamento come si fa di consuetudine, ma dalla nutrizione. “Ho stilato dei programmi alimentari settimanali tali da potermi garantire il giusto sostegno: da una parte compensavo il dispendio calorico e dall’altro mi fornivo le forze e i nutrienti giusti per gli allenamenti e per evitare infortuni, overtraining, catabolismo. Tra massaggi, saune, docce ghiacciate e tante calorie ingerite – di media 4500 al giorno – sono riuscito in un tempo record a prepararmi e preservarmi fisicamente”.

Ironman è stata, per Acernese, la prima gara della vita: zero competizioni di nuoto, zero di bici, zero di corsa. “Sono partito da zero in tutte le discipline. Per quanto fossi già uno sportivo, non avevo mai praticato triathlon, ho dovuto perfezionare la tecnica di nuoto, ho comprato la bici e ho cominciato a correre. Cose mai fatte prima. Mi sono prefissato un anno di tempo e così è stato”.

Fausto, infatti, ha dovuto seguire quotidianamente allenamenti estenuanti, presso il Centro Sportivo Inn Sport, a partire dalle 6:00 del mattino: 3- 4 ore con picchi di 6-8 ore al giorno.

“Ho sperimentato questo nuovo approccio, che parte appunto dall’alimentazione prima che dell’allenamento, per mettermi da Biologo Nutrizionista a disposizione di sportivi come me, affinche’ possano migliorarsi attraverso  la terapia alimentare,  molto spesso sottovalutata”, ha detto Acernese.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...