CHAMPIONS LEAGUE: La Juventus crolla a Lisbona ed esce dalla Champions, il Milan travolge la Dinamo Zagabria e sale al secondo posto del girone E

Nella quinta giornata di Champions League la Juventus è stata sconfitta per 4-3 a Lisbona dal Benfica al termine di un’altra gara opaca, in cui i bianconeri hanno mostrato tutti i loro limiti di gioco, con gravi errori difensivi. I portoghesi sono passati in vantaggio al 17′ con un colpo di testa di Antonio Silva, deviato da Gatti, ma al 21′ la Vecchia Signora ha pareggiato con Kean. Al 28′ il Benfica si è riportato avanti con Joao Mario su rigore concesso dopo un tocco di mano in area di Cuadrado. Al 35′ Rafa Silva con un colpo di tacco ha firmato il tris e nella ripresa al 51′ ha calato anche il poker con un bel pallonetto. Nell’ultima mezzora Allegri ha inserito Miretti, Soulé e Iling-Junior e quest’ultimo è stato decisivo fornendo un assist perfetto a Milik che al 77′ con un sinistro in girata al volo ha segnato il 4-2. Al 79′ McKennie col mancino ha messo a segno il 4-3 e poco dopo Rafa Silva ha preso un palo a porta vuota. Per la prima volta dopo 8 anni la Juventus non si qualifica per gli ottavi di Champions.

Il Milan ha travolto la Dinamo Zagabria per 4-0 salendo al secondo posto nel girone E dietro al Chelsea. Al Maksimir i rossoneri sono passati in vantaggio al 39′ con un colpo di testa di Gabbia e nella ripresa hanno raddoppiato al 49′ con un’azione personale di Leao e calato il tris su rigore al 59′ con Giroud. Al 69′ è arrivata anche l’autorete di Ljubicic.

Rispondi