Il regista e artista Lech Majewski presenta in anteprima per l’Italia il suo ultimo film,  BRIGITTE BARDOT FOREVER, venerdì 4 novembre alle ore 20.30 al cinema Massimo di Torino

Il regista e artista Lech Majewski presenta in anteprima per l’Italia il suo ultimo film, BRIGITTE BARDOT FOREVER, venerdì 4 novembre alle ore 20.30 al cinema Massimo di Torino; l’evento è organizzato da Art Site Fest 2022 in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema in occasione della retrospettiva “I colori dell’arte. Omaggio a Lech Majewski”, che proseguirà il 12 novembre la proiezione di “Valley of the gods” e il 14 novembre con “I colori della passione”.

Accompagnato da Domenico De Gaetano, direttore del Museo Nazionale del Cinema, e da Domenico M. Papa, direttore artistico di Art Site Fest, Lech Majewski dialogherà con il pubblico al termine della proiezione di BRIGITTE BARDOT FOREVER.  www.museocinema.it/it/news/9470

BRIGITTE BARDOT FOREVER sarà prossimamente distribuito al cinema da CG entertainment.

IL FILM

Un omaggio al cinema e al potere dell’immaginazione. Lech Majewski (I colori della passione, Onirica, Valley of the gods) adatta il suo più famoso romanzo, «Brigitte Bardot the Wonderful», opera in cui confluiscono i ricordi della sua infanzia e della sua giovinezza, e tutto ciò che la Polonia significava per lui.

26° Busan International Film Festival; International Film Festival Praga– Febiofest 2022; Festival del cinema di Varsavia 2022; Camerimage 2022, Nomination Miglior Fotografia, Miglior regia; Art Site Fest 2022.

SINOSSI

Dai Beatles a Brigitte Bardot, le grandi icone pop del cinema e della musica, fanno da guida al giovane Adam in un viaggio alla ricerca del padre misteriosamente scomparso. Metà del XX secolo nella Polonia comunista. L’adolescente Adam vive con la madre e attende da sempre il ritorno del padre, disperso dopo la Seconda guerra mondiale. Quando la polizia segreta irrompe nella sua abitazione e tormenta la madre, Adam si rifugia in un cinema che proietta Il disprezzo di Godard e si ritrova catapultato nelle stanze private di Brigitte Bardot. Il misterioso hotel è abitato da affascinanti personaggi sia di fantasia sia reali. Adam si ritrova così accompagnato da Marlon Brando, Cézanne e i Beatles nella ricerca di suo padre.

Rispondi