La storia di Cinzia ad “Amore Criminale”

Una relazione tenuta a lungo nascosta, un rapporto soffocante e un omicidio brutale. Nella terza puntata di “Amore Criminale”, in onda giovedì 3 novembre in prima serata su Rai 3, Emma D’Aquino racconterà la  storia di Cinzia, uccisa a 34 anni dall’ex compagno.
E’ il 2006 quando la donna, in cerca di un lavoro, entra in un negozio di casalinghi: il titolare la assume come commessa e il loro rapporto, ben presto, si trasforma in una relazione d’amore. In quel momento della sua vita Cinzia abita con gli anziani genitori e decide di non raccontare niente della nuova relazione. La stessa cosa fa l’uomo, che è sposato da venti anni ed è padre di due figli adolescenti. La loro relazione viene vissuta in clandestinità, al riparo da chiacchiere e sguardi indiscreti. Così facendo, in pochi anni Cinzia si isola da tutti e l’allora compagno ha su di lei un controllo totale. Stanca di vivere la relazione nell’ombra, Cinzia vorrebbe poter vivere il suo amore senza doversi nascondere, e chiede all’uomo di compiere una scelta: o lei o la famiglia. La situazione non evolve e dopo sette anni Cinzia acquisisce una consapevolezza importante: l’ex compagno non lascerà mai la sua famiglia e forse neppure lei è disposta a portare avanti questa relazione clandestina. Decide di lasciarlo. L’ex compagno inizia allora un controllo serrato sul suo telefono, sul pc, persino sui social, fino a scoprire che Cinzia chatta con un altro uomo. Da quel momento, prova in tutti i modi a recuperare il rapporto. La mattina del 24 agosto 2019 fa un ultimo tentativo: le manda un messaggio in cui le propone di andare al mare. La donna accetta la proposta di trascorrere una giornata insieme e si reca al punto di incontro, il garage accanto al negozio di casalinghi. Qui l’uomo l’aspetta e la uccide con cinque colpi di mattarello. Viene rinviato a giudizio e condannato all’ergastolo. Oggi la sua pena è definitiva. 
Come sempre, la storia è stata ricostruita con una docu-fiction. 
 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...