Sabato 19 novembre, alle ore 21, al TEATRO IL SIPARIO STRAPPATO di Arenzano, è in programma lo spettacolo “ALONE” con Luigi Marangoni

Sabato 19 novembre, alle ore 21, al TEATRO IL SIPARIO STRAPPATO (Via Marconi 165 Arenzano), è in programma lo spettacolo “ALONE” con Luigi Marangoni.

Tratto da una storia vera, il monologo è portato in scena da DINAMICITEATRI in collaborazione con RP LIGURIA ODV, associazione di volontariato che si occupa di malattie degenerative della retina e opera su tutto il territorio ligure. “Alone” è un monologo scritto a sei mani da LUIGI MARANGONI, VALERIA BANCHERO E DAVIDE BUDA e tratta di una rinascita, del dramma di una malattia e della forza di volontà di rimettersi sempre in gioco. Quella di Arenzano sarà l’unica data ligure di questa stagione. Negli anni, “Alone” ha coinvolto migliaia di spettatori in tutta Italia, ottenendo consensi e riconoscimenti, fino ad arrivare a essere presentato in diretta su Rai 1.

Fa parte del progetto TEATRO IN VISTA, presentato da RP Liguria ODV e vincitore del “Bando per il sostegno dei progetti sociali 2012” del Celivo di Genova e ha l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico, in particolare i giovani, sui temi riguardanti l’ipovisione e la reazione di fronte ad una malattia o un trauma. «”Alone” è qualcosa di più di uno spettacolo – racconta l’autore e attore LUIGI MARANGONI, anche regista insieme a MATTIA COSTA – è un racconto appassionante che commuove e diverte nello stesso momento, una storia vera che diventa universale. Nello spettacolo interpreto Luca, un uomo affetto da Retinite Pigmentosa dall’età di 17 anni, una patologia rara, che colpisce 1 persona su 4000 in Europa. Sul palco racconto la sua malattia, il rapporto con essa, il sentimento di rabbia, di disperazione e quello di rivalsa e la lenta rinascita. Lo spettacolo evidenzia un tema a me caro: quanto i pregiudizi siano sempre la strada più veloce, ma anche più dannosa per relazionarci con gli altri e la realtà. Laddove c’è conoscenza i pregiudizi svaniscono». Lo spettacolo, oltre a essere stato rappresentato in diversi teatri in Italia, viene anche portato all’interno delle scuole e delle università, grazie a un progetto finanziato in larga parte dall’Otto per Mille della Chiesa Valdese. “Ci permette di parlare di una patologia sconosciuta ai più e di riflettere con i ragazzi e le ragazze sul tema della prevenzione, dell’attenzione empatica a chi incontriamo nella nostra vita, dei facili giudizi, della capacità di aiutare e farci aiutare quando siamo in difficoltà e delle enormi risorse che ognuno di noi può attivare anche in situazioni complesse. Prima dello spettacolo, consegniamo loro degli occhiali di cartone che presentano un foro di due millimetri per lente, creati appositamente per replicare la sensazione di un ipovedente medio/grave, e chiediamo loro di indossarli per svolgere delle normali attività quotidiane come camminare per strada, prendere l’autobus, leggere, scrivere. Anche a teatro consegneremo agli spettatori questi occhiali, proprio per aiutarli a EMPATIZZARE ANCORA DI PIÙ CON IL PROTAGONISTA. Lo spettacolo è un’iniezione di gioia e coraggio». DINAMICITEATRI è un’associazione che nasce nel 2010 a Genova, con lo scopo di coinvolgere lo spettatore. Non ci sono limiti rispetto alla forma e al contenuto. L’arte ha anche una funzione so­ciale e aiuta a creare una comunità più consapevole e aperta. Nei lavori finora realizzati vi è questa vocazione: la videoinstallazione Autoritratti dal carcere, ospite di EDGE Festival 2011 di Milano del Centro Europeo di Teatro e Carcere e della I Rassegna Nazionale di Teatro e Carcere di Firenze. Lo spettacolo Odissea con dj è stato inserito nella Stagione del Teatro Stabile della Toscana Fondazione Teatro Metastasio di Prato e nella Stagione del Teatro Stabile di Innovazione Teatro Litta di Milano. Elogio della Follia*|progetto e spettacolo per spettatore parlante, forma di teatro partecipato, attraverso cui si raccolgono storie che riguardano l’irrazionalità, che vengono dette di­rettamente dalle persone all’interno dello spettacolo. dinamiciteatri è l’ideatore di Scintilla | Esperimenti di quotidiana meraviglia – Spettacoli musica live e laboratori per spettatori, presso il Teatro Emiliani di Genova. Nòccioli – Esercizi di Presenza, presentato alla Rassegna Internazionale Sguardi del Teatro di Rilevante Interesse Culturale Teatro della Tosse di Genova. RP LIGURIA ODV è un’associazione che si occupa di persone affette da malattie degenerative della retina come Retinite Pigmentosa, Maculopatie, Distrofie Retiniche Ereditarie. L’associazione è apolitica e aconfessionale, non ha fini di lucro e si avvale della collaborazione di qualificati specialisti in oculistica, genetica e altre branche della medicina inerenti le patologie retiniche, finanziando di­rettamente in questi campi l’assistenza e la ricerca. RP Liguria ODV assicura ai malati e alle loro famiglie un’informazione continua rapida e qualificata sulle gravi degenerazioni retiniche e sullo stato di avanzamento della ricerca a livello mondiale. Sensibilizza l’opinione pubblica e le autorità politico-sanitarie sulle problematiche riguardanti le persone affette da Retinite Pigmentosa e altre malattie della retina. RP Liguria ODV opera esclusivamente attraverso volontari e vuole essere punto d’in­contro e di scambio di esperienze utile a tutti coloro che credono nella forza dell’as­sociazionismo e del gruppo.

Rispondi