Andrea, Matteo e Virginia Bocelli presentano “A Family Christmas”: “Il messaggio che questo disco porta è il valore della famiglia”

Si intitola “A Family Christmas” (Decca/Capitol Records) l’album di Andrea, Matteo e Virginia Bocelli che uniscono per la prima volta le loro voci interpretando canti tradizionali, tra cui “Away in a Manger” e “Joy To The World”, famose melodie natalizie da tutti i paesi del mondo, come “Feliz Navidad” e “Happy Xmas (War is Over)”, contenuti nella special edition italiana, in uscita il 25 novembre.

Il progetto racchiude anche due singoli inediti, “The Greatest Gift”, che è accompagnato da un suggestivo video diretto da Gaetano Morbioli e girato al Castel Savoia, una meravigliosa villa ottocentesca situata a Gressoney-Saint-Jean in Valle d’Aosta, e “Il giorno più speciale”, con testo firmato da Federica Abbate, Cheope, Katoo e lo stesso Andrea Bocelli.

family

“L’idea è nata dalle etichette discografiche mia e di Matteo. All’inizio ci ho riflettuto un po’ perché il tempo era poco e bisognava fare una ricerca dei repertori, ma poi ho accettato perché mi sono reso conto che era importante il messaggio che questo disco porta, cioè la bellezza, il valore della famiglia. Natale è la ricorrenza più importante dell’anno, perché si sta tutti insieme. Io ho avuto la fortuna di fare quello che mi piace, in generale il mio è un lavoro fantastico perché ho il privilegio di regalare emozioni e concordo con Terzani, che diceva di non aver mai lavorato perché faceva ciò che amava. Un valore in cui credo molto è la gratitudine, che ci può aiutare a migliorare il mondo. La mia vita è stata caratterizzata da tristi distacchi. A sei anni ho lasciato la famiglia per il collegio, poi con la carriera ho dovuto allontanarmi dai figli, dai parenti, dagli amici, per andare a fare concerti e non lo vivevo bene. Ora invece partiamo tutti insieme ed è un’altra cosa. Penso che non ci sia niente di più bello che fare musica con i miei figli. La discriminante nella scelta dei brani è stata la bellezza, devono piacere a chi li canta sperando che piacciano anche a chi li ascolta“, ha esordito Andrea Bocelli durante l’incontro con la stampa al Museo del Novecento di Milano.

La voce italiana più amata all’estero ha poi raccontato come sia solito festeggiare il Natale: “In casa Bocelli il 25 dicembre si va a Messa insieme e poi c’è il pranzo ma soprattutto è il giorno in cui la famiglia è unita. Ricordo in particolare un Natale bellissimo che ho vissuto da bambino: mio papà aveva lavorato tutto l’inverno per costruire a mano un trenino e non avevo idea di cosa stesse preparando ma l’aspettativa non fu delusa perché quel giocattolo ha rappresentato il simbolo del regalo natalizio per tanti anni”.

Questo Natale non sarà però un giorno di pace e serenità, visto il conflitto in Ucraina, ma Bocelli ha auspicato che la musica possa portare la gente a riflettere:Sarà un Natale triste, complicato, e preoccupante per tutti. Spero che la musica, mai come questa volta, compia un piccolo miracolo e porti la gente a riflettere sui valori autentici del Natale, che sono quelli del Cristianesimo, una filosofia che se seguita alla lettera potrebbe rendere questa terra un paradiso terrestre. Dico sempre ai miei figli che ogni litigio è un incidente intellettuale e diventa tragico quando si trasforma in uno scontro bellico. Anche la guerra parte dal non riuscire a dialogare, ad andare d’accordo, a prendere seriamente quegli insegnamenti che ci ha lasciato Gesù. La musica vorrebbe essere bellezza, ha questo scopo ma non sempre lo realizza, non è lei a cambiare il mondo ma sono gli uomini con la loro volontà“.

316530257_10228908680285048_681310214079201820_n

credit foto FM

Matteo Bocelli, 25 anni, è diventato famoso in tutto il mondo dopo aver duettato con suo padre nella canzone “Fall On Me”, il cui video ha superato 100 milioni di views: “Facciamo musica assieme da quando sono nato, sento le canzoni di papà fin da bambino, non ci sono pressioni, è puro divertimento e piacere. Stavo lavorando al mio primo album e mi dispiaceva metterlo in pausa ma questa era una bellissima parentesi e sono stato felice di realizzare “A Family Christmas”. Da gennaio riprenderemo a lavorare al disco per farlo uscire in estate. I miei brani preferiti sono “The greatest gift” e “Il giorno più speciale” che abbiamo cantato insieme, ma anche “I’ll be home for Christmas”, quel giorno sono entrato in studio con delle vibes speciali e ho sentito una grande emozione. Non ho mai temuto il giudizio di mio padre, non cantavo spesso davanti a lui perchè un po’ mi vergognavo, quindi mi esibivo a casa di mia mamma. Poi è nato questo bellissimo duetto che ha avuto dei buoni risultati perchè racconto un rapporto padre e figlio vero, autentico e forte. Essere figlio d’arte può aiutarti all’inizio ma poi hai meno margine di errore, tutti si aspettano che tiri fuori capolavori, invece il percorso è ripido come per tutti gli altri. Nel disco mio fratello Amos ha suonato il pianoforte, ha una grande cultura musicale ma ora si dedica agli studi di ingegneria aerospaziale”.

Riguardo ai prossimi progetti e al Festival di Sanremo Matteo ha spiegato: “Con i primi singoli pubblicati in questi mesi si capisce il mondo che ho ricercato, si tratta del pop ma è difficile dare un genere di riferimento alla musica. Il disco conterrà canzoni inedite, ne ho un’ottantina già scritte ma a gennaio mi dedicherò ancora alla scrittura e poi farò una selezione. Si parla spesso di una mia partecipazione al Festival di Sanremo, chissà che un giorno non accada. E’ il palcoscenico che più mi ha trasmesso emozioni e vorrei andarci con un brano che mi convinca. Ho dei bellissimi ricordi di Sanremo legati a Fall on me e al passato del mio babbo”.

Andrea Bocelli ha ricordato a riguardo: “L’unico video che mi commuove è quello in cui si vede la reazione del pubblico alla mia esibizione al Festival di Sanremo con Il mare calmo della sera, con mio padre, così timido, che aveva le spalle appoggiate al muro in fondo al teatro con tutte le sue ansie e speranze”.

Virginia Bocelli, 10 anni, è alla prima apparizione in un album ma aveva già avuto modo di cantare con il padre nel 2020 esibendosi in “Hallelujah” durante il concerto “Believe in Christmas” al Teatro Regio di Parma e cantando insieme anche a Matteo davanti al Presidente Biden alla Casa Bianca e ai Reali Inglesi alla Royal Albert Hall pochi giorni fa: “Canto con babbo da quando ero piccola piccola e mi diverto tanto. Le mie passioni sono il pianoforte, la ginnastica artistica e poi ho recitato in “Doc – Nelle tue mani” e in un film che deve ancora uscire. Le mie canzoni preferite di “A Family Christmas” sono “The greatest gift” e “Away in a Manger””. 

E a proposito dell’esibizione alla Casa Bianca Andrea Bocelli ha raccontato: “Prima di arrivare avevo detto a Virginia che avrebbe incontrato l’uomo più potente del mondo e lei non mi credeva. Poi ha conosciuto Biden, lui l’ha presa per mano e l’ha portata a visitare la residenza presidenziale”.

Lo Studio Ovale è la parte della Casa Bianca che mi è piaciuta di più perché poi sono andata nella porticina che sta sotto al tavolo”, ha svelato sorridente Virginia.

Il 22 novembre per Sperling & Kupfer Andrea Bocelli pubblicherà il libro “In cammino. Diario di un pellegrino”, in cui racconta le tre settimane trascorse a cavallo lungo la via Francigena con la moglie Veronica. Un diario che diventa metafora della vita come esplorazione e l’occasione per ripercorrere gli aneddoti e i ricordi di una carriera eccezionale: “Abbiamo fatto un viaggio strano sulla Via Francigena. Tutti i pellegrini la percorrono verso Roma, invece noi l’abbiamo fatta al contrario, a cavallo con amici, partendo da Piazza San Pietro e tornando a casa, dopo aver percorso 360 km. Racconto le impressioni e gli appunti presi sul mio diario durante il pellegrinaggio”.

La famiglia Bocelli, che si è poi esibita dalla terrazza della Mondadori di Milano regalando un momento magico, applaudita da migliaia di persone, e inaugurando la Milano Music Week 2022, tornerà a cantare anche in streaming, in partnership con Youtube su multipiattaforma, con un grande evento realizzato nel castello e per le strade di Gressoney. Il concerto completo sarà disponibile sul canale americano Tbn dal 16 dicembre in anteprima mondiale e poi diffuso in tutto il mondo, mentre la première si terrà in esclusiva streaming il 4 dicembre.

di Francesca Monti

credit foto FM

Rispondi