AMUSIA di Marescotti Ruspoli vince il Premio del Pubblico al 26° Tallinn Black Nights Film Festival

Il film preferito dal pubblico tra quelli in Concorso del 26° PÖFF (Tallinn Black Nights Film Festival) è Amusia del regista Marescotti Ruspoli, con Carlotta Gamba, Giampiero De Concilio, Maurizio Lombardi e Fanny Ardant.

L’amusia, dal greco “a-musia” ovvero “mancanza di armonia”, è una malattia cerebrale che impedisce a chi ne soffre di comprendere, eseguire e apprezzare la musica. Questa subisce una distorsione sonora, provocando un disturbo uditivo. Il film affronta la patologia in maniera sottile: attraverso una storia d’amore tra una ragazza che “scappa” dalla musica e un ragazzo che “sopravvive” grazie alla musica. Un’infanzia solitaria, trascorsa a difendersi dai pregiudizi altrui, spingerà la protagonista a fuggire e la porterà dentro il mondo periferico, dimenticato e vagamente onirico di un ragazzo che combatte la solitudine con la musica mentre cerca di non far marcire i sogni che ha nel cassetto. In un microcosmo provinciale e vagamente surreale, fatto di edifici metafisici, motel a ore e luci a neon, due opposti si incontrano e come spesso accade, si attraggono.

Rispondi