Il 1° febbraio su RaiPlay e il 15 febbraio su Rai 2 arriva la terza attesissima stagione di “Mare fuori”. Le dichiarazioni del cast

Il 1° febbraio su RaiPlay e il 15 febbraio su Rai 2 arriverà la terza attesissima stagione di “Mare fuori”, il ‘prison drama’ che ha appassionato il pubblico young adult italiano e internazionale risultando tra le serie più apprezzate degli ultimi anni. Realizzata da Rai Fiction e Picomedia da una idea di Cristiana Farina scritta con Maurizio Careddu con la regia di Ivan Silvestrini, ha un cast di grande spessore tra cui spiccano i nomi di Carolina Crescentini, Carmine Recano, Lucrezia Guidone, Nicolas Maupas, Massimiliano Caiazzo, Vincenzo Ferrera, Antonio De Matteo, Anna Ammirati, Matteo Paolillo e Valentina Romani.

Nella terza stagione di Mare Fuori i protagonisti sono cresciuti e molti di loro si trovano a dover compiere la scelta di come affrontare il loro ruolo di adulti nel mondo. La scoperta dell’amore è la rotta che li conduce alla scoperta di nuovi aspetti di se stessi. Qualcuno di loro si troverà perso a causa di questa emozione sconosciuta, qualcun altro invece vivrà questo sentimento come fosse un faro nella notte e si farà guidare dalla sua luce abbagliante.
Nuovi personaggi faranno il loro ingresso nell’IPM, come Giulia, una Trapper appartenente ad una gang milanese. O i fratelli Di Meo che insieme a Dobermann, un amico extracomunitario di colore, entrano in prigione per aver devastato un ospedale.

“Questa è una serie polifonica aderente alla realtà del linguaggio, dei sentimenti e delle ambizioni dei ragazzi, e parla di libertà, cosa a cui aspirano tutti i giovani, sia i detenuti che quelli fuori dal carcere minorile, ma anche intesa come possibilità di rompere i pregiudizi. Mare Fuori è limpido nella sua meravigliosa narrazione. E poi c’è l’amore nella sua passionalità incandescente, che regola la vita di questi ragazzi e di chi deve crescerli”, ha esordito la direttrice di Rai Fiction Maria Pia Ammirati in conferenza stampa.

“Il concept è solido, è una storia che può durare per stagioni, dipende da noi, gruppo creativo, produzione, Rai, far sì che possa proseguire e abbiamo una grossissima responsabilità. La serie ha successo all’estero, siamo presenti in circa 25 Paesi, abbiamo iniziato a parlare anche di eventuali adattamenti in Europa, quindi non solo è apprezzato il prodotto finito ma anche l’idea che abbiamo costruito di questo mondo speciale. La prima stagione era una scommessa, la seconda è esplosa grazie a RaiPlay. E’ una serie complicata perchè abbiamo voluto avere quella nota di realismo che ci ha permesso di arrivare dove siamo oggi”, ha aggiunto Roberto Sessa di Picomedia.

“Il grosso problema della tv pubblica è l’erosione del pubblico giovane che sempre meno si indirizza verso questo tipo di broadcaster. Noi abbiamo invertito la tendenza in modo clamoroso, utilizzando una ricetta semplice, ovvero raccontare storie con i giovani per i giovani nel migliore dei modi possibili”, ha affermato Michele Zatta di Rai Fiction.

“Il 2022 ha consolidato la conoscenza di RaiPlay tra i giovani. Dei 21 milioni di utenti la metà ha meno di 35 anni. La prima stagione aveva già mostrato buoni numeri, ma la serie è esplosa sulla piattaforma con la seconda. Il pubblico ha recuperato la prima stagione dopo la fine della seconda, vedendo le puntate una di seguito all’altra e ogni mattina tra i primi 100 video visti 40 erano attinenti a Mare Fuori 1 e 2. Il 70% di chi ha guardato la serie su RaiPlay ha meno di 35 anni, oltre il 50% ha meno di 25 anni”, ha spiegato Elena Capparelli di RaiPlay.

Quindi la parola è passata agli sceneggiatori: “Essendo un progetto polifonico abbiamo materiale infinito da utilizzare. Stiamo già lavorando alla quarta stagione. L’idea della serie nasce quando ero a Napoli, lavoravo a Un Posto al sole e andai proprio a Nisida per un seminario e conobbi questi ragazzi e le loro storie. Abbiamo sviluppato una prima ipotesi e l’abbiamo recuperata qualche anno dopo ricostruendo il concept originale con nuovi personaggi”, ha detto Cristiana Farina.

“Abbiamo fatto tanto lavoro di ricerca, siamo andati spesso a Nisida, abbiamo parlato con i ragazzi, con le associazioni che si occupano di reinserire nella società i giovani detenuti. Abbiamo riportato all’attenzione dell’opinione pubblica il fatto che anche chi sbaglia ha diritto ad una seconda possibilità”, ha dichiarato Maurizio Careddu.

41.Ivan SIlvestrini_

credit foto Sabrina Cirillo

La serie è diretta dal regista Ivan Silvestrini: “In questa stagione ci saranno tante emozioni. Le storie sono fortissime, le sceneggiature sono potenti. Ho cercato di valorizzare questo cast straordinario, quest’anno ancora di più perchè sono diventati dei super attori e delle super attrici. Lavorare con loro è stato entusiasmante, hanno contribuito ad arricchire le scene con il loro pensiero e le loro idee, e ho spesso accolto le proposte che mi hanno fatto. La vitalità che esce fuori è dovuta anche a loro. In particolare vorrei citare Maria Esposito, se l’anno scorso è andata bene, quest’anno vedrete nascere una stella”.

2021, "Mare fuori"

Carolina Crescentini torna a vestire i panni di Paola: “La sua rigidità è già stata smussata nella seconda stagione perchè c’è una bella differenza tra entrare in un posto piena di cultura basata sui libri e restare e fare esperienza, ed è cambiata perchè si è persa negli occhi di questi ragazzi, si è creata un’empatia, una componente umana importante, ha imparato a capirli e ora si fidano di lei. E’ una fiducia che potrebbe però portare dei problemi. C’è corrispondenza tra le emozioni di Paola e le mie. Oggi vedere questi ragazzi cresciuti mi emoziona molto, perchè stiamo crescendo insieme a loro”.

Carmine Recano interpreta nuovamente Massimo: “Dovrà affrontare il senso di colpa dovuto alla rottura con la moglie ed il distacco dal figlio. Sarà un viaggio introspettivo che lo renderà consapevole dei sentimenti che prova verso Paola. Il tema importante della serie è il desiderio di amare di questi ragazzi, che imparano ad affidarsi all’altro e vivranno un percorso che li accompagnerà verso una maggiore consapevolezza”.

3.MARE FUORI_3_Ep.3_Valentina Romani e Nicolas Maupas -Ph_Sabrina Cirillo_HD_DSC05014_2

credit foto Sabrina Cirillo

Valentina Romani riveste il ruolo di Naditza: “Deve imparare a distinguere ciò che è giusto da ciò che è sbagliato, se prima inseguiva questa fame di libertà ora è arrivato il momento di crescere e si troverà a fare delle scelte importanti. E’ l’unico personaggio che scappa da una condizione difficile per rinchiudersi in un carcere che la fa sentire più libera. Nei periodi delicati come l’adolescenza capitano dei bisogni di evasione da momenti complicati. In questo possono ritrovarsi molte giovani donne. In alcuni frangenti è anche un personaggio divertente, leggero, colorato, nonostante abbia dentro di sè dei toni drammatici, e poi è una sognatrice”.

Nicolas Maupas è Filippo: “I nostri personaggi si trovano in una fase di cambiamento e hanno in mano delle carte che sono la cura, l’amicizia, l’amore. Tutti quanti abbiamo delle possibilità, l’importante è fare una scelta giusta. Filippo ha trovato la sua e sono molto contento di questo. Sono stati tre anni incredibili, preziosi come lo sono i momenti che viviamo nella serie”.

12.Artem Massimiliano Caiazzo-MARE FUORI_3_Ep.1_Ph_Sabrina Cirillo_HD_DSC01037

credit foto Sabrina Cirillo

Massimiliano Caiazzo riveste il ruolo di Carmine: “Quello che è stato catartico è avere la possibilità di entrare in un processo di perdono, abbiamo lasciato il mio personaggio distrutto, ma poi grazie agli amici che lo amano riesce a iniziare questo percorso che porterà avanti in questa terza stagione e perdonandosi riesce a perdonare e viceversa, e a trovare spazio per nuove forme d’amore”.

2.MARE FUORI_3_Ep.1_Ph_Maria Esposito, Matteo Paolillo, Antonio D'Aquino- ph.Sabrina Cirillo_HD_DSC01179

credit foto Sabrina Cirillo

Matteo Paolillo interpreta Edoardo: “La mia interpretazione si è concentrata sul presentare un personaggio più maturo nonostante abbia una condizione infantile che non riesce ad abbandonare. Il mio Edoardo è anche frutto dei miei compagni di lavoro”.

10.Lucrezia Guidone-MARE FUORI_3_Ep.7_Ph_Sabrina Cirillo_HD_DSC00707_2

credit foto Sabrina Cirillo

Lucrezia Guidone è una delle new entry della terza stagione nel ruolo di Sofia: “E’ stato un regalo entrare a far parte di un progetto avviato, così conosciuto, e anche necessario perchè parla di persone in difficoltà, di anime rotte, in bilico. E’ bello mettere una luce su queste situazioni e sono felice di far parte di questa famiglia”.

I PERSONAGGI

I detenuti dell’Istituto Penitenziario Minorile:

credit foto Sabrina Cirillo

I RAGAZZI
Filippo Ferrari (Nicolas Maupas) è un ragazzo della Milano bene con un futuro promettente da musicista. Commette un tragico errore e causa la morte di un suo amico. In carcere scopre la vera amicizia e il vero amore. Un amore che lo libera, in tutti i sensi.

Carmine Di Salvo (Massimiliano Caiazzo) è un Di Salvo e questo cognome per lui è un marchio indelebile. Grazie all’amicizia con Filippo supera il dolore per la morte di Nina. Ma ora nell’Ipm è solo davanti ad una nuova minaccia: Rosa Ricci. La sorella di Ciro entrata per vendicare i suoi fratelli.

Edoardo Conte (Matteo Paolillo), condannato per spaccio, è un ragazzo bello e pieno di vita. Ha una passione per le donne e nonostante la sua giovane età ha già un figlio. Edoardo è l’erede di Ciro e vuole compiere il loro progetto: prendersi Napoli. Peccato che non fa di cognome Ricci e questo gli costerà un prezzo troppo alto da saldare.

Pino ‘o Pazzo (Artem) è figlio unico di ragazza madre. È un cane sciolto e non appartiene a nessuna organizzazione criminale. Ha difficoltà a rispettare le regole, buone o cattive che siano. L’amicizia con Filippo prima e Carmine dopo gli apre nuovi orizzonti.
Ora non è più solo e la rabbia che ha sempre provato piano piano si affievolisce. Questo gli permetterà di innamorarsi. Lui e Kubra sono sempre più vicini e necessari l’uno all’altro.

Gianni Cardiotrap (Domenico Cuomo) era un adolescente dall’aria innocente. Dopo aver ucciso Fabio vive nel tormento. Vuole allontanare da sé Gemma, l’unica ragazza che abbia mai amato, ma farla andar via è l’unico modo che conosce per salvarla.

Tano ‘o Pirucchio (Nicolò Galasso) è sempre stato il soldato fedele di Ciro ma il desiderio di vendetta che ha provato dopo la sua morte lo ha lentamente avvelenato. Ora ha cambiato visione del mondo e cerca disperatamente di recuperare l’amore dei suoi genitori e la vita che loro si sono sempre augurati per lui. Sarà troppo tardi?

Milos (Antonio D’Aquino), uno zingaro sinti che si barcamena all’interno dell’IPM, procurando a chi comanda quello che gli serve. Alleato di Edoardo inizia a metterlo in discussione il momento in cui scopre l’amore.

Mimmo (Alessandro Orrei) ha rinnegato la sua famiglia per appartenere al clan dei Ricci, poi ha tradito anche questi per allearsi con i Di Salvo, ma è quando ha cercato di tornare sui suoi passi e riconquistare l’affetto della sua madre biologica che ha capito quanto è salato il prezzo per aver rinnegato la sua vera famiglia.

I NUOVI RAGAZZI
Raffaele Di Meo detto Micciarella (Giuseppe Pirozzi),15 anni vissuti pericolosamente. Ha una madre tossica e un fratello, Luigi, che ammira con tutto se stesso. Luigi per lui è un padre, un amico, un complice.

Luigi Di Meo detto Cucciolo (Francesco Panarella), 17 anni e un fisico da modello. Ama il fratellino e darebbe la sua vita per proteggerlo. È molto ambizioso e vuole scalare la vetta del clan Ricci.

LE RAGAZZE
Naditza (Valentina Romani) è una zingara stanziale a Napoli che preferisce la prigione alla sua famiglia. Arrestata più volte per furto e truffa è una habitué dell’Istituto Minorile di Napoli. Ha un carattere solare e sfacciato. Oggi è in fuga insieme a Filippo, il ragazzo di cui si è follemente innamorata. I due evasi sognano una vita insieme senza regole e senza freni.

Viola (Serena De Ferrari) è una ragazza del nord che ha commesso un delitto tanto feroce quanto immotivato. È manipolatoria e ama esercitare il potere sulle persone, sia uomini che donne. Non ha mai conosciuto l’amore e grazie a Paola realizza quanto le sia mancato.

Silvia (Clotilde Esposito) è un’adolescente che ha fatto della seduzione la sua arte. Piacere è la sua massima aspirazione. Scambia il sesso con l’amore e questo la mette nei guai.

Gemma (Serena Codato) è una ragazza di Rimini vittima di violenza. Non riesce a separare il desiderio d’amore da quello di essere sopraffatta e neanche il bene di Cardio è riuscito a proteggerla da se stessa, ma lui non demorde.

Kubra (Kyshan Wilson), italiana di seconda generazione, in Ipm trova l’amore e si apre ad un mondo che non conosceva. Un mondo in cui per la prima volta scopre quanto è bello fidarsi di un’altra persona.

LE NUOVE RAGAZZE
Giulia (Clara Soccini) è una trapper milanese, cinica e senza Dio. Passa sopra a tutto e a tutti pur di compiacere il proprio ego.

Rosa Ricci (Maria Esposito) circa 15 anni, è la sorella di Ciro che entra nell’IPM con il preciso scopo di uccidere Carmine per vendicare la morte di suo fratello.

GLI ADULTI
Paola Vinci (Carolina Crescentini) è la direttrice dell’IPM. L’incontro con Massimo ha smussato molte sue rigidità. Ora guarda i suoi ragazzi con occhi più amorevoli ma sarà proprio questo a procurarle un grosso guaio.

Massimo Esposito (Carmine Recano) è il comandante di polizia penitenziaria. Un uomo di grandi principi ma capace di ragionare con il cuore. Con i ragazzi ha un approccio fermo ma empatico. Getta sempre il cuore oltre l’ostacolo. Lo ha fatto anche con Paola ma ora che è tornata la moglie deve decidere se ferire Paola o suo figlio.

Sofia Durante (Lucrezia Guidone) arriva in Ipm come educatrice ma fin da subito mostra un atteggiamento duro e giudicante. Paola e Massimo sono nel suo mirino e sembra proprio che non aspetti altro che facciano un passo falso. Nessuno riesce a stabilire un buon rapporto con lei, né i ragazzi, né gli adulti. Neanche il paziente Beppe sembra avere chance fino a quando… tutto precipita.

Beppe (Vincenzo Ferrera) è un educatore dell’IPM. Tutti i ragazzi secondo lui hanno diritto a una seconda possibilità. Il dovere degli adulti è proteggerli e guidarli, costi quel che costi. La scoperta che tra i detenuti c’è sua figlia è una spada di Damocle sul suo destino.

Liz (Anna Ammirati) è un’agente penitenziaria che pur sforzandosi di avere un approccio equo con tutti i ragazzi fa eccezione per Edoardo. Ha un debole per quel ragazzo e il suo problema è che non riesce a dirgli no.

Lino (Antonio De Matteo) è un agente penitenziario famoso per essere un opportunista ma attraverso le sue ultime esperienze in Ipm ha realizzato che l’onestà intellettuale paga più del bieco interesse personale. Questa convinzione cerca anche di trasmetterla ad una detenuta con cui stringe un rapporto particolare.

Gennaro (Agostino Chiummariello) è l’agente con più anni di servizio alle spalle. Ha un approccio pratico e paterno con ciascun ragazzo. Le sue battute smontano qualsiasi tensione.

Latifah (Liliana Mele), madre di Kubra, nigeriana, torna per recuperare il suo rapporto con la figlia. Beppe la accoglie, ma l’amore di un tempo oggi restituisce ad entrambi il sapore del loro fallimento.

di Francesca Monti

credit foto Sabrina Cirillo

Rispondi