Esce il 6 ottobre per Carosello Records “Sento Doppio”, il nuovo progetto di John De Leo in duo con Fabrizio Puglisi

Esce il 6 ottobre per Carosello Records “SENTO DOPPIO”, il nuovo progetto di John De Leo in duo con Fabrizio Puglisi, disponibile sia in cd che vinile, nelle due versioni sarà diversificato da brani alternativi e inedite bonus track.

La sfida del duo è una delle più ardue e affascinanti del jazz. Le necessità ritmiche, il timore del vuoto sonoro, l’interazione messa a nudo, sono alcuni dei rischi calcolati che i due giocatori mettono in campo nel disegnare il discorso musicale. La sfida diventa ancora più affascinante se a condurla è la voce di John De Leo, figura chiave della musica italiana contemporanea, e oggi solista votato a sperimentare le infinite possibilità di una voce che può assumere contorni e colori nuovi che giungono dai mondi musicali più diversi. Da tempo De Leo incrocia le sue evocazioni con lo stile non meno eccentrico di Fabrizio Puglisi, che sa aprire squarci e abissi tra le maglie fitte del suo pianismo, capace anch’esso di piegarsi a colori inusuali con l’uso di oggetti e preparazioni varie nello strumento.  Questo duo brilla come una delle realtà più sorprendenti e inclassificabili del jazz italiano, che punta a mettere in crisi qualche certezza matematica: 1+1 non sempre fa due, ma produce qualcosa di più.

Strumento organico, strumento meccanico: la voce e il pianoforte. In genere la voce domina – con la sua varietà di intonazione, colore, flessibilità. – e il pianoforte accompagna – solido, armonico, stimolo e tappeto al tempo stesso. Nel duo di John De Leo e Fabrizio Puglisi questa modalità classica di incontro affiora qui e lì ma non è mai la regola: anzi, essa suona come una delle tante possibilità di incontro/scontro/dialogo tra i due strumenti. La voce di De Leo – tenera, disperata, catastrofica, minacciosa, sperduta, sinfonica – gioca come il gatto con il topo con il pianoforte di Puglisi – ludico, enigmatico, scontroso, risoluto, centrifugo. Nessuno dei due si adagia sul ruolo consolidato che la tradizione gli consegna, e la danza reciproca, alla pari, tra i due “strumenti”, assume le movenze del teatro, della messa in scena, di una drammaturgia guidata dalle composizioni originali, dagli spigoli di Monk, dal lirismo di Coltrane, dall’estro dell’improvvisazione. Lo humour e il dramma di questa musica sorgono dal bisogno di De Leo e Puglisi di superare i limiti del proprio mondo, per incontrare l’altro: slanci, capitomboli e abbracci sono la trama e il senso di questo nuovo racconto espressivo. (Stefano Zenni)

CD TRACK LIST:

  1. BIG STUFF / NAIMA
  2. ARITMIA
  3.  MOON
  4. OTHER SHAPES (searching for)
  5. CREPUSCULE WITH NELLIE
  6. ESCARGOTS CRIS
  7. 02:16,50 [Episode I]
  8. VAGO SVANENDO

 

      VINYL TRACK LIST:

  1. BIG STUFF / NAIMA
  2. ARITMIA
  3.  MOON
  4. OTHER SHAPES (searching for)
  5. CREPUSCULE WITH NELLIE (take two)  
  6. 02:16,50 [Episode II]                            
  7. VAGO SVANENDO

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...