A Quarto Grado, il 13 ottobre su Retequattro: Caso Noemi Durini, continunano le accuse incrociate tra le due famiglie

Nuovo appuntamento – venerdì 13 ottobre, in prima serata, su Retequattro – con “Quarto Grado”.

La trasmissione condotta da Gianluigi Nuzzi, con Alessandra Viero, mantiene i riflettori accesi sull’omicidio di Specchia.

Mentre il paese salentino ancora si stringe alla famiglia Durini, con incontri e celebrazioni religiose in suffragio di Noemi, gli inquirenti lavorano per delineare i contorni dell’assassinio della sedicenne. Al vaglio, soprattutto, le chat e le conversazioni memorizzate sul suo cellulare, ritrovato dalla madre della ragazza: potrebbero contenere dettagli importanti per capire gli ultimi mesi della sua relazione con il fidanzato, ora reo confesso del crimine. Tra le due famiglie, intanto, tensione resta altissima e proseguono le accuse incrociate.

Il programma a cura di Siria Magri, inoltre, torna a occuparsi del duplice omicidio di Pordenone: la sera del 17 marzo 2017, i fidanzati Teresa Costanza e Trifone Ragone venivano uccisi nel parcheggio del palasport del capoluogo friulano. L’unico indiziato è Giosuè Ruotolo, commilitone del ragazzo. In queste settimane è in corso il processo di primo grado: quali le prossime mosse di accusa e difesa?

Per le segnalazioni da parte degli spettatori, sono sempre attivi il centralone e l’account di Facebook Messenger del programma.

Inoltre, prosegue #abbracciami, la campagna di sensibilizzazione che è fil rouge di questa edizione: gli spettatori possono inviare un selfie agli account social di “Quarto Grado”.

 

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...