Giovedì 21 dicembre alle 21,15 su Sky Uno prenderà il via la settima edizione di MasterChef Italia. Le dichiarazioni dei giudici e le novità

Giovedì 21 dicembre alle 21,15 su Sky Uno prenderà il via la settima edizione di MasterChef Italia, il cooking show più amato della tv che quest’anno avrà un nuovo giudice, la chef stellata Antonia Klugmann che andrà ad affiancare gli Chef Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo e il guru della ristorazione Joe Bastianich. Saranno loro a selezionare i cuochi amatoriali, pronti a sfidarsi fino all’ultimo piatto per aggiudicarsi un posto nella MasterClass di MasterChef che è entrato nel Guinness World Record come format tv culinario più di successo al mondo, essendo stato adattato in ben 52 paesi diversi.

La sesta stagione di MasterChef Italia ha tenuto incollati allo schermo ogni giovedì sera una media di 1 milione 460mila spettatori, la finale è stata la più vista con 1 milione 683 mila spettatori medi il giovedì sera e 2 milioni 913 mila spettatori medi nei sette giorni per l’ultimo episodio, stabilendo il nuovo record per una puntata di MasterChef nei sette giorni.

MasterChef Italia si è confermato uno dei programmi tv più commentati sui social, con oltre 1 milione 100 mila interazioni su Facebook e Twitter.

La new entry Antonia Klugmann, in conferenza stampa, si è detta felice di essere entrata a far parte della squadra del cooking show: “Sono abbastanza abituata alla minoranza in cucina in quanto l’80% è costituita da maschi, ma sono felice di essere riuscita ad entrare in un gruppo affiatato come questo. Ogni tanto esce il mio lato materno, ma cucinare è un lavoro e la cucina per me è meritocratica, quindi faccio uscire l’empatia con chi se lo merita. Nella mia cucina sono un po’ più severa con le donne perchè so che la loro formazione ricade anche su di me, quindi sento la responsabilità. Joe è stato il più difficile dei tre da conquistare, ma una volta che ti dà fiducia è una bella scoperta. Ho aperto il mio ristorante a 26 anni, ora ho 38 anni, siamo una piccola realtà con 15 coperti e 7 dipendenti, ma il mio obiettivo non è aprire nuovi ristoranti quanto migliorarmi e questa esperienza è anche un modo per crescere professionalmente. A casa, soprattutto in Italia, la cucina resta in mano alle donne, mentre a livello professionale c’è una visione un po’ distorta, sui palchi e nelle grandi cucine la presenza femminile è bassa. Questo secondo me ha a che fare con la libertà, intesa come possibilità di decidere della propria vita liberamente. A MasterChef ho scoperto tanti concorrenti con un entusiasmo spontaneo e autentico per la cucina, con tanta voglia di mettersi in gioco e questo è una grande ricchezza per il nostro Paese che ha una cucina unica al mondo“.

Bruno Barbieri ha raccontato: “Ci siamo molto divertiti come tre studenti delle scuole medie. All’inizio abbiamo trattato male Antonia per capire se poteva entrare nel meccanismo di questo programma, l’abbiamo spinta al limite. E’ stato molto divertente per noi. Antonia è entrata fin da subito nel programma e sostituire Carlo Cracco non penso sia facile, però è riuscita ad integrarsi molto bene. Quest’anno vedremo concorrenti molto più preparati rispetto agli anni scorsi e meno bizzarri. Ci sono anche più aspiranti chef che arrivano dall’estero“. Nel prossimo futuro di Barbieri c’è anche un programma tutto suo, “4 hotel”: “È una nuova avventura per me, ma per ora sono concentrato su MasterChef“.

Antonino Cannavacciuolo ha dichiarato: “Devo ringraziare Antonia perchè non sono più l’ultimo (ride). Lei è una grandissima professionista anche se nel mondo televisivo è nuova. Ha portato molto a Masterchef, possiamo dire che la sua è una cucina di fermentazione, una cucina diversa dalla mia che è mediterranea e durante le puntate esce questa diversità nel modo di cucinare. Il livello dei concorrenti in questa edizione è più alto rispetto alle precedenti. La cosa bella di MasterChef è che vedi dei ragazzi che all’inizio sono timidi poi con il passare del tempo diventano più sicuri di sè, vincendo le paure e dando il meglio in cucina. Chi viene a MasterChef deve essere se stesso. Il cibo è una chiave anche per raccontare le storie dei concorrenti”.

Assente Joe Bastianich rimasto a New York essendo influenzato e non potendo volare: “Lavorare con Antonia è stata una ventata di novità, di freschezza, questo non è facile da trovare dopo 7 anni. E’ una grande donna e una grande chef. Questa sarà un’edizione bella e intrigante“.

DSCF4879

Tra gli ospiti di questa edizione ci saranno il vincitore di MasterChef Italia 6 Valerio Braschi, la pastry chef Isabella Potì che a 21 anni è nella lista dei 30 “under 30” di Forbes, Giorgio Locatelli, chef italiano che ha fatto la sua fortuna a Londra dove ha un ristorante stellato, Pino Cuttaia, 2 stelle dalla Sicilia, Anthony Genovese, chef stellato de “Il Pagliaccio” di Roma, il 3 stelle alto atesino Norbert Niederkofler.

Anche quest’anno per le prove in Esterna ci si spingerà oltre i confini nazionali, fino alle suggestive Isole Lofoten, dove a giudicare la performance ai fornelli dei cuochi amatoriali sarà un gruppo di pescatori norvegesi. Ma non mancheranno le esterne in luoghi suggestivi del nostro Paese: Bologna, Vieste, Milano, un campo scout in Abruzzo e il ghiacciaio dello Stelvio, dove gli aspiranti MasterChef cucineranno per le vecchie e le nuove glorie dello sci italiano che si affronteranno in una gara.

Come nelle scorse stagioni, il valore del cibo e la filosofia Zero Sprechi entreranno nel vivo del racconto. La gran parte degli alimenti non impiegati per le prove sarà riutilizzata o donata ad associazioni benefiche ed enti caritatevoli di Milano. Il programma si avvale della preziosa collaborazione di Last Minute Market, la società spin-off dell’Università di Bologna impegnata sul fronte della riduzione degli sprechi e della prevenzione dei rifiuti da oltre 10 anni.

Il giovedì sera di Sky è l’appuntamento del grande intrattenimento, da X Factor prima a Masterchef adesso. Continueremo a lanciare messaggi importanti, l’abbiamo fatto con X Factor con puntate contro la violeza sulle donne e lo faremo in Masterchef con una puntata con dei rifugiati che parteciperanno ad una mistery box; una puntata contro gli sprechi e una esterna al Paolo Pini con una cooperativa che si occupa del reintegro di persone con malattie mentali”, ha dichiarato il direttore delle produzioni Sky Nils Hartmann.

Paolo Bassetti, presidente di Endemol Shine Italy, ha ricordato che “quella italiana è la migliore edizione al mondo. Ogni anno innestiamo novità in MasterChef e quella di quest’anno si chiama Antonia Klugmann. Un’altra novità sarà la presenza dei parenti dei concorrenti durante le selezioni”.

La striscia daily di MasterChef Magazine, in onda dal lunedì al venerdì alle ore 20.05 su Sky Uno HD vedrà protagonisti i giudici di MasterChef, Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Antonia Klugmann, che proporranno piatti in grado di raccontano la loro filosofia di cucina. Ma ci sarà spazio anche per le storie degli aspiranti MasterChef protagonisti del cooking show e per le loro dinamiche all’interno della gara.

a cura di Francesca Monti

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...