Nitro presenta “No Comment”, in uscita il 12 gennaio: “Con questo disco penso di aver detto tutto quello che volevo dire”

Si intitola “No Comment” il nuovo album di Nitro, in uscita il 12 gennaio in fisico e digitale per Sony Music. L’artista classe 1993 della Machete crew torna a poco più di due anni di distanza dai successi di “Suicidol” (Sony Music, 2015), certificato oro dalla FIMI,  che ha collezionato decine di milioni di views con i rispettivi video dei singoli e altrettante centinaia di date live che hanno registrato il sold out ovunque.

“No comment” è il disco della maturità per il rapper vicentino e mette in luce le sue indubbie abilità nell’uso della lingua italiana, del linguaggio rap e nella padronanza della metrica attraverso 13 nuovi brani di cui 9 prodotti da “Low Kidd”, sound engineer di Machete Empire Records e fondatore di 333 Mob, con la collaborazione di Slait per la traccia “Last Man Standing”.

Le tracce “Buio Omega” e “Infamity Show”, nuovo singolo uscito l’8 gennaio, sono state prodotte da Salmo, mentre i brani “Chairaggione” e “Ho fatto bene” sono stati affidati al giovanissimo talento tha Supreme e da Zef e Denny The Cool.

La direzione artistica del disco è stata interamente curata da 333 Mob (Lorenzo Spinosa e Ignazio Pisano), quella creativa da HellRaton (fondatore di Machete insieme a Salmo e Slait).

“No comment” è un album ricco di contenuti, sostanza e spunti di riflessione, in cui Nitro, con un linguaggio diretto, senza peli sulla lingua, fa anche una denuncia sociale dei tempi odierni, nei quali regna la confusione e l’omologazione, in un mondo dominato sempre più dalla rete, tra indifferenza, dipendenza e depressione.

Abbiamo incontrato Nitro a Milano e ci siamo fatti raccontare il nuovo progetto, che vede al centro la musica, partendo dal titolo: “No Comment è solo la copertina, la superficie del progetto, ma io voglio scavare a fondo attraverso il contenuto. Per quanto riguarda la cover  ho immaginato di scrivere una lettera di riscatto per un rapimento con i pezzi del giornale come si usava anni fa. In questo disco sono uscito dal discorso dell’io, ho voluto guardare fuori. E’ il lavoro di una persona che sta diventando adulta. Del resto siamo creature che cambiano, si evolvono, provano costantemente a migliorarsi. Il cambiamento è naturale, viene da sé. Questo disco è più maturo rispetto ai precedenti, volevo riportare la musica al centro di tutto, cercando di creare un rapporto vero con le persone. Penso di aver detto tutto quello che volevo dire con questo progetto“.

Un disco che ha una missione ben precisa:L’obiettivo di No Comment è far capire che  rappare come Dio comanda è ancora figo“, ha raccontato Nitro, “In queste canzoni dico cose brutte ma col sorriso, è quel concetto che in tedesco chiamano Schadenfreude. C’è una disillusione, una presa di coscienza, ci rendiamo conto che siamo delle briciole nell’universo. Tante cose che scrivo nei dischi non le penso davvero, sono pensieri e a volte paranoie. Scrivo anche per esorcizzrae le paure. Possiamo odiare i nostri sbagli ma allo stesso tempo sono proprio quelli che ci rendono umani”.

Secondo Nitro la scena rap attuale non è poi messa male: “Non la vedo male, le radio e le tv passano i pezzi rap, su Spotify stiamo sbaragliando il pop. Il problema non è solo musicale ma societario, la musica è il riflesso della superficialità che c’è nella società, nella gente. Mi auguro che i giovani di oggi capiscano questa cosa e chiedano di più. Oggi i fan pretendono molto dagli artisti, vogliono che rispondano ai loro commenti sui social, che facciano le foto con loro, invece dovrebbero chiedere di suonare realmente e non in playback, di dire qualcosa attraverso le canzoni“.

E della confusione che viviamo al giorno d’oggi, tempestati da continue informazioni, Nitro parla in “V!olence”: “In questo brano provo a prendere l’ascoltatore e a gettarlo nella confusione delle news, vere o false, che ogni giorno riceviamo, tanto che non capiamo da quale parte arrivino. Nel pezzo vengono elencate le ragioni che portano alla violenza, alla rabbia contro se stessi e gli altri“.

Vi sono quattro ospiti di prestigio nel disco, come Salmo, frontman di Machete, Madman, Dani Faiv (nuovo talento di Machete Empire Records) e Lazza, nome di punta di 333 Mob e protagonista della scena nel 2017: “Ci sono tantissime persone che avrei voluto nel disco. I featuring sono frutto di una serie di dinamiche, anche perchè un disco è sempre un’avventura. Gli artisti presenti sono quelli con cui sono in empatia. In futuro mi piacerebbe collaborare con Noiz Narcos, Axos, Guè Pequeno e Tedua“.

Per quanto riguarda il tour, Nitro vorrebbe avere una band a supporto:No Comment è un disco versatile. I beat suonano da soli. Sul palco vorrei avere un supportio strumentale con una band, che mi dia la possibilità di improvvisare durante i live“.

L’album “No comment” è disponibile nella versione standard e nella versione deluxe con t-shirt. L’artwork è firmato Moab, grafico di 333 Mob che, tra gli altri, collabora anche con il gruppo hip hop di Atlanta, Migos.

Queste le date dell’instore tour con cui Nitro presenterà il disco No Comment nelle principali città italiane:

nitro

TRACKLIST “NO COMMENT”

BUIO OMEGA

INFAMITY SHOW

LAST MAN STANDING

HO FATTO BENE

CHAIRAGGIONE (FEATURING SALMO)

V!OLENCE

OK CORRAL (FEATURING MADMAN)

DM

N.M.V.L (FEATURING DANI FAIV)

SAN JUNIPERO I

SAN JUNIPERO II

PASSEPARTOUT (FEATURING LAZZA)

HORROR VACUI

a cura di Francesca Monti

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...