OFFICINE GRANDI RIPARAZIONI – OGR: il 14 aprile MICHAEL NYMAN dal vivo con MICHAEL NYMAN BAND

Sabato 14 aprile, alle ore 21, il compositore, pianista, musicologo e librettista inglese Michael Nyman – rappresentante del minimalismo musicale e tra i primi a utilizzare questo termine nel 1969 – suonerà dal vivo alle OGR di Torino, il suggestivo spazio industriale interamente riqualificato dalla Fondazione CRT e guidato dal Presidente Fulvio Gianaria, dal Direttore Generale Massimo Lapucci e dal Direttore Artistico Nicola Ricciardi L’evento fa parte di Piano Lessons, la nuova rassegna firmata OGR e dedicata al pianismo internazionale.

Alle OGR, riconvertite in un innovativo centro di sperimentazione per la cultura contemporanea, le arti, la ricerca e l’accelerazione di impresa, l’artista presenta un atto unico basato sulle sue composizioni scritte per il proprio gruppo, the Michael Nyman Band, formato per una produzione nel 1976 de “Il Campiello di Carlo Goldoni. Originariamente costruito su antichi strumenti come la ribeca e la cennamella accanto a strumenti più moderni come il sassofono per produrre un suono alto, possibilmente senza amplificazione, la band si è in seguito trasformata in un gruppo completamente amplificato di quartetto d’archi, tre sassofoni, trombone basso, chitarra basso e pianoforte.

Michael Nyman (Londra, 23 marzo 1944) diplomato alla Royal Academy of Music e al King’s College di Londra, nasce come critico musicale, per poi comporre musica per cortometraggi. Nel 1967 Nyman inizia una lunga collaborazione con il regista gallese Peter Greenaway, per il quale compone numerose colonne sonore. La sua popolarità si rafforza grazie all’uscita del film “Lezioni di piano” (The Piano, 1993), di cui scrive la colonna sonora. In seguito compone le musiche per film come “Gattaca – La porta dell’universo”(Gattaca) e “Fine di una storia” (The End of the Affair). Nyman è anche conosciuto per i suoi lavori musicali non legati ai film, come “Noises, Sounds & Sweet Airs” (1987), per soprano, contralto, tenore ed ensemble strumentale (basato sullo spartito di Nyman per La Princesse de Milan); “Ariel Songs” (1990) per soprano e banda; “MGV” (Musique à Grande Vitesse) (1993) per gruppo; concerto per piano (basato sullo spartito di Lezioni di piano), clavicembalo, trombone e sassofono; l’opera “The Man Who Mistook His Wife for a Hat” (1986), basato su un case-study di Oliver Sacks; e diversi quartetti per archi.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...