GLI INCONTRI DELLA CIVICA: il 19 aprile appuntamentocon il documentario L’aria sul viso di Simone Saponieri

L’appuntamento di giovedì 19 aprile sarà dedicato al documentario L’aria sul viso di Simone Saponieri e alla sua vicenda produttiva e distributiva.
A parlarne con gli studenti saranno lo stesso Simone Saponieri – ex allievo della Civica Scuola di Cinema dove si è diplomato nel 2014 – Erika Ponti e Beppe Manzi, produttori del film per Oki Doki Film, e Luca Malgara, distributore per Movieday.
L’aria sul viso è per molti versi un film esemplare, nato dalla volontà di raccontare i mesi di attesa e preparazione di Martina Caironi alle Paraolimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016, dove conquisterà l’’oro nei 100 mt e un argento nel salto in lungo.
Un film indipendente, autoprodotto grazie ad un crowdfunding e che ora sta per uscire in sala distribuito da Movieday, piattaforma di cinema on demand che, con un meccanismo di distribuzione dal basso, permette a chiunque di arrivare nei cinema favorendo la scelta e la partecipazione del pubblico.
L’incontro – moderato da Ira Rubini, giornalista e docente della Scuola – sarà anche un’occasione per gli studenti di confrontarsi direttamente con Simone Saponieri che, da ex allievo, potrà raccontare la sua esperienza personale e come è stato il suo impatto col cinema “da professionista”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’aria sul viso  
di Simone Saponieri  
Italia, 2016, 82’
Sinossi– Martina Caironi ha 17 anni quando un incidente d’auto le causa l’amputazione della gamba sinistra sopra il ginocchio. Nove anni dopo, nel 2016, è protagonista di un evento unico e per certi versi magico, per il quale viene anche eletta portabandiera azzurra: le Paraolimpiadi di Rio de Janeiro. Inizia per lei un lungo anno di preparazione, un percorso non privo di ostacoli in cui si intrecciano vita sportiva, dimensione pubblica e sfera privata. Una coralità di punti di vista arricchita da filmati d’archivio di famiglia e dallo “sguardo” di Martina stessa, che affida pensieri ed emozioni ad un video diario personale. Martina, oggi, è la donna con protesi più veloce al mondo, capace di correre i 100 metri… nel lampo di un sorriso.
Simone Saponieri 
Nato nel 1989, Simone Saponieri è un giovane regista bergamasco. Dopo la laurea al DAMS di Roma Tre nel 2011 si iscrive alla Civica Scuola di Cinema di Milano dove si diploma nel 2014. Parallelamente agli studi inizia il suo percorso lavorativo come regista e filmmaker freelance per diverse case di produzione e agenzie di comunicazione. Nel 2015 vince il Premio Miglior Videomaker Emergente nell’ambito del progetto Movi&Co XI Edizione. Nello stesso anno riceve la menzione speciale della giuria al festival di cortometraggi torinese “Lavori in corto” per la scrittura e la regia del cortometraggio di fiction Dopo la notte, noi, presentato anche allo Short Film Corner del Festival di Cannes.
L’Aria sul Viso è il suo primo documentario di lungometraggio.
Oki Doki Film è una società di produzione televisiva e cinematografica, nata dall’incontro tra l’autore e regista Beppe Manzi – autore di sceneggiature e corti premiati in numerosi festival, regista di format tv e documentari, finalista al Premio Solinas 2015 – e la produttrice Erika Ponti, formatasi nel settore documentario e con esperienze come direttore artistico in festival cinematografici. La società ha prodotto negli anni cortometraggi, web serie, format tv e documentari: nel 2018 con Movieday sono usciti in sala Subs Heroes, in qualità di co-produttore, e L’Aria sul Viso.
Movieday è l’innovativa piattaforma di cinema on demand che permette a chiunque di organizzare proiezioni al cinema. Un meccanismo di distribuzione dal basso che favorisce la scelta e la partecipazione del pubblico.
Con Movieday si ha accesso a oltre 1000 film in catalogo, tra blockbuster, cult e documentari, su oltre 200 cinema collegati in tutta Italia. Su Movieday tutti possono organizzare una proiezione: basta scegliere un film, un cinema, un giorno e un’ora e se viene raggiunto un numero minimo di prenotazioni la proiezione è confermata. Da un lato, dunque, è uno strumento utile per soggetti che vogliono organizzare eventi culturali e ricreativi, dall’altro è paragonabile a uno strumento di “self publishing” che consente a piccole e medie produzioni di auto-distribuirsi nelle sale cinematografiche di tutta Italia.

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...