Prosegue la maratona più lunga e difficile di Vincenza Sicari: “Sono da quattro mesi al Policlinico di Padova e non vengo sottoposta agli esami richiesti”

Passano gli anni, i mesi e le stagioni ma nulla cambia per Vincenza Sicari che dal 2014 sta vivendo una drammatica vicenda che sembra non avere soluzione. L’ex maratoneta azzurra, 39 anni, ventinovesima alle Olimpiadi di Pechino 2008, negli ultimi quattro anni ha girato oltre 30 ospedali italiani, paralizzata dal tronco in giù per una malattia degenerativa neuromuscolare mai diagnosticata. Quattro anni passati da un nosocomio all’altro, sballottata in un assurdo giro d’Italia, e nessun medico specialista che abbia messo nero su bianco una diagnosi precisa per la malattia da cui è affetta. Anzi, Vincenza è stata fatta addirittura passare per pazza e si ritrova sola a piangere nel suo letto d’ospedale, dove trascorre le giornate, sdraiata di traverso, a causa dei dolori che le pervadono il corpo, con il cellulare come unico contatto con il mondo.

Dopo essere stata a Verona, Vincenza è stata trasferita a Padova con un provvedimento giudiziario in cui c’è scritto che deve essere sottoposta a tutti gli esami necessari per appurare la natura della sua malattia e per capire se il linfoma che le è stato diagnosticato possa essere la causa della stessa. Ma nulla di tutto ciò è stato fatto.

“Sono al Policlinico di Padova da quattro mesi e non sono ancora stata sottoposta agli esami richiesti attraverso il provvedimento giudiziario. Il Primario mi ha detto che non farà questi esami e la cosa ancora più sconcertante è che nè il Direttore Sanitario nè il Direttore generale del nosocomio prendono provvedimenti per impedire tutto questo. Vorrei vedere se al mio posto ci fosse stato un loro parente che comportamento avrebbero tenuto. Oltretutto sono in attesa di essere trasferita al Policlinico di Milano, ma anzichè agevolare lo spostamento stanno impedendolo. Con i miei avvocati porteremo questi medici in Tribunale, davanti ai giudici penali e civili per chiedere giustizia. Ogni giorno che passa sto sempre peggio e invece di essere sottoposta alle indagini per capire quale sia la malattia di cui soffro e trovare una cura per salvarmi la vita mi lasciano qui senza fare nulla. Non so nemmeno dove riesca a trovare la forza per andare avanti e continuare a lottare ma non voglio arrendermi.  Combatterò fino alla fine per vedere riconosciuti quelli che sono i miei diritti. In ospedale si va per essere curati, non per essere lasciati morire. Spero che le istituzioni facciano qualcosa prima che sia troppo tardi”, ci ha raccontato Vincenza.

La vita è sacra e i medici dovrebbero fare del loro meglio per fornire le cure adeguate a chi ne ha bisogno. Perchè nel caso di Vincenza Sicari la Sanità italiana sembra invece comportarsi esattamente all’opposto, in modo disumano e poco professionale? Perchè continuare a negare l’evidenza e non permettere a questa ragazza di ricevere l’assistenza dovuta? Dov’è il Ministero della Salute più volte interpellato e mai intervenuto concretamente? Perché i medici sembrano coprirsi a vicenda anziché cercare di trovare una soluzione e salvare la vita a Vincenza? Quali interessi si celano dietro questa vicenda allucinante? Perchè mediaticamente non viene data la giusta visibilità a questo caso? Forse ha poco appeal rispetto ad altre storie? Sono tutte domande che al momento non trovano una risposta se non nel fatto che in questa società sempre più individualista, in cui ognuno pensa per sè, il menefreghismo e la mancanza di umanità prevalgono su tutto il resto.

Per fortuna ci sono anche tante persone comuni che continuano a sostenere Vincenza Sicari in quella che è la sua maratona più lunga e difficile da vincere, nella speranza che si possa arrivare a una soluzione. Noi stiamo con Vincenza. E voi?

#AiutiamoVincenza

Per firmare la petizione: https://t.co/47LTVp1hsX

di Francesca Monti

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...