SPECIALE ORA O MAI PIU’: INTERVISTA CON STEFANO SANI: “In questi anni sono maturato anche artisticamente e ho sentito l’esigenza di scrivere canzoni”

Tra i suoi grandi successi ci sono “Lisa” e “Complimenti” con cui ha partecipato al Festival di Sanremo rispettivamente nel 1982 e 1983, ma anche “Notte amarena”, “Strano sentimento” e “Delicatamente due” grazie ai quali Stefano Sani è diventato uno degli idoli delle ragazze degli anni Ottanta. Il cantautore toscano si è poi dedicato anche al teatro recitando nell’opera “La mandragola” e nel musical “La surprise de l’amour”. E ora è tra gli artisti in gara a “Ora o mai piu'”, il programma del venerdì sera di Rai 1 condotto da Amadeus.

Abbiamo fatto una piacevole chiacchierata con Stefano Sani. Ecco cosa ci ha raccontato.

STEFANO SANI 2018 bis

Ciao Stefano, cosa ti ha spinto ad accettare la proposta di partecipare a “Ora o mai piu'”?

“Ho accettato di prendere parte a Ora o mai più perché avevamo la possibilità di cimentarci nelle nostre canzoni, in alcune cover che ci avrebbero assegnato e nei duetti con i nostri coach, e quindi era una cosa esilarante e stimolante. Ho detto di sì facendo un salto nel buio, non sapendo come sarebbero andate le cose e quali sarebbero stati i maestri. Quando poi sono venuto a conoscenza della rosa degli artisti con cui avremmo potuto lavorare speravo che mi venisse assegnata una donna”.

E infatti la tua maestra è Marcella Bella…

“Quando mi è stata assegnata Marcella Bella ero felicissimo perché per me è una delle piu’ brave cantanti italiane e devo dire che abbiamo ricevuto parecchi consensi dal pubblico. Sono molto felice, perché non è solo una eccellente cantante ma è anche una donna arguta, intelligente, ci vediamo qualche volta al di fuori della trasmissione, siamo andati a pranzo insieme per conoscerci meglio, e quindi il tutto non è legato solo al format televisivo ma diventa un’esperienza umana importante”.

Quali sono le tue aspettative?

“Io voglio cantare bene, fare una bella figura e magari fare delle serate, dei concerti per incontrare nuovamente il mio pubblico, che non mi ha mai abbandonato e sulle mie pagine social mi segue sempre. La classifica è importante ma fine a se stessa, quello che conta per me è avere un riscontro da parte della gente a casa e finora mi sembra ci sia. Un altro aspetto stimolante è trovare incroci vocali per cantare brani che non sono stati pensati per un duetto, ad esempio con Marcella ho cantato L’ultima poesia che lei ha interpretato con Gianni Bella ed eravamo facilitati perché è una canzone con struttura a duetto, ma altre come Io domani sono state interpretate solo da lei e dovremo quindi strutturarle in modo diverso”.

STEFANO SANI_ 2018 stanze

In questi ultimi anni ti sei dedicato al teatro, mentre a livello musicale non hai avuto la possibilità di portare avanti il tuo percorso. Come mai secondo te?

“Credo sia un problema non di possibilità e qualità ma di concause, di scelte o incontri sbagliati, nessuno di noi ha fatto scelte per farsi del male, le abbiamo fatte per proseguire la nostra carriera, poi ci sono stati inghippi che hanno bloccato questo percorso. Io ho compiuto altre scelte nella mia vita negli ultimi venti anni, ho frequentato l’Università al Dams di Firenze, che mi ha fortificato sotto il profilo della fiducia in me stesso perché nei primi anni Novanta avevo perso la fiducia, dicevo non sono capace, ho fatto dischi, trasmissioni televisive ma avevo la sensazione, il convincimento che non fossi piu’ in grado di fare questo lavoro. Quindi mi sono rimesso a studiare materie inerenti al mio percorso, storia del cinema, storia della musica, ho fatto teatro e poi, dopo l’Università, mi sono messo a lavorare nell’azienda della mia famiglia che fortunatamente è solida a livello nazionale e si occupa di import-export di piante e fiori, per cui ho cambiato completamente vita facendo ogni tanto qualche serata”.

“Lisa” è indubbiamente uno dei tuoi pezzi che piu’ sono rimasti nel cuore della gente…

“Sicuramente è rimasto nel cuore della gente perché è un brano orecchiabile, si memorizza subito, è una sorta di tormentone. Lisa era associata alla mia immagine di giovane che si affacciava per la prima volta nel panorama della musica italiana e c’era un connubio felice, poi nei primi anni Ottanta c’era bisogno di un po’ di serenità perché si arrivava da un periodo in cui erano accaduti fatti a livello politico e sociale non troppo belli. C’era una sorta di cappa sociale e culturale, quindi alcuni brani hanno fatto da apripista ad uno stato di leggerezza di cui avevamo bisogno. Penso che Sarà perché ti amo, Lisa, Complimenti, Felicità, hanno avuto successo perché sono canzoni belle, fresche, spensierate, poi parallelamente c’era il filone del cantautorato e della canzone impegnata. I brani rispecchiano le esigenze del pubblico e rappresentano un fenomeno sociale. Nelle poche serate che ho fatto in questi anni non ho quasi mai cantato Lisa, o meglio l’ho iniziata e poi è stato il pubblico a proseguire ed è stato bellissimo nonostante siano passati tanti anni”.

A quali progetti stai lavorando?

“Ho terminato il mio inedito realizzato con un ragazzo di 17 anni veramente intelligente, simpatico, acuto, la canzone si chiama Liberi di vivere, è una ballata rock e mi diverto molto a cantarla. Ho in cantiere altri brani ma prima voglio capire cosa succederà dopo Ora o mai piu’ in modo da scegliere quale indirizzo prendere. In questi anni sono maturato anche artisticamente. Nel 2013 ho pubblicato “Lo zucchero e il sale”, un album autoprodotto in cui ho scritto testi e musica di tutti i brani, mentre Complimenti o Lisa erano firmate da autori importantissimi come Zucchero. Questo lasso di tempo di inattività ha fatto si che mi formassi culturalmente e come persona e che sentissi anche l’esigenza di scrivere le canzoni”.

di Francesca Monti

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...