Cristiano Ronaldo: “Di solito i giocatori della mia età vanno in altri Paesi, ma io sono qui per trionfare con la Juventus”

Lunedì 16 luglio 2018, calcisticamente parlando, resterà nella storia come il CR7day. Dopo essere sbarcato a Torino nel tardo pomeriggio di domenica e aver cenato in un ristorante torinese, Cristiano Ronaldo ha raggiunto questa mattina il JMedical per sostenere le visite mediche di rito, accolto dall’entusiasmo alle stelle e dai cori dei tantissimi tifosi bianconeri che aspettavano da ore in attesa dell’arrivo del campione portoghese, che si è fermato volentieri a firmare autografi. Quindi nel pomeriggio CR7 ha visitato lo Stadium e incontrato Allegri e i suoi compagni di squadra, tra cui Pjanic, Alex Sandro, Rugani e capitan Chiellini per assaporare l’atmosfera bianconera. Alle 18,30 si è tenuta la conferenza ufficiale all’Allianz Stadium, nella splendida cornice del Club Gianni e Umberto Agnelli. Cristiano Ronado, rilassato e sorridente ha risposto alle domande degli oltre 200 giornalisti provenienti da tutto il mondo.

La Juventus per me è una della più grandi squadre del mondo, è stata una decisione che ho preso da tempo e ringrazio il club per questa opportunità. Questo è un passo molto importante per la mia carriera, è il più grande club italiano, ha un grande allenatore e un grande presidente abituato a vincere. È una sfida per me e sono molto preparato. Sono tranquillo e molto fiducioso. Mi sento bene. Di solito i giocatori della mia età vanno in altri Paesi, ma io sono qui per trionfare con la Juventus. Ho firmato per quattro stagioni e spero di dare molte soddisfazioni ai tifosi. Non è un caso che la Juventus abbia vinto gli ultimi sette campionati e abbia fatto due finali di Champions League negli ultimi quattro. Io voglio portare la Juventus ad un livello ancora più alto. Quella che ho avuto al Real Madrid è stata una storia brillante, ma adesso voglio dedicarmi a questa nuova sfida della mia vita. Cercherò di far vedere agli italiani che sono un giocatore di altissimo livello, anche se penso di non dover dimostrare nulla a nessuno, i numeri parlano per me. Non sono qui in vacanza. Voglio lasciare il segno anche nella storia della Juventus“, ha dichiarato Ronaldo che ha poi parlato del campionato di Serie A che prenderà il via il 18 e 19 agosto e degli obiettivi con la maglia bianconera: “È un campionato difficile, molto tattico, ma la mia carriera non ha avuto niente di facile. Voglio lavorare perché le cose vadano bene. Ho già avuto l’opportunità di conoscere il mio allenatore, Massimiliano Allegri. Comincerò ad allenarmi il 30 luglio: voglio debuttare in campionato nella prima partita. Lotteremo per tutti i trofei, La Champions? Dobbiamo essere tranquilli e concentrati, è una competizione difficile da vincere. La Juventus è arrivata molto molto vicina negli ultimi anni, le finali sono sempre un’incognita. La standing ovation dopo il gol in rovesciata a Torino è stato un momento molto bello e speciale per me“.

credit foto profilo twitter Juventus FC

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...