EUROPEI NUOTO GLASGOW 2018: ITALIA STELLARE, ORO PER PIERO CODIA E MARGHERITA PANZIERA, BRONZO PER ANDREA VERGANI E ARIANNA CASTIGLIONI

Italia stellare nell’ultima giornata degli Europei di nuoto di Glasgow 2018. Al Tollcross International Swimming Centre oltre all’oro nei 400 firmato da Simona Quadarella, gli azzurri hanno conquistato altre quattro meravigliose medaglie.

Piero Codia ha vinto uno strepitoso oro nei 100 farfalla con il record italiano di 50”64, dominando la gara e centrando uno storico titolo continentale nella specialità. “Non me l’aspettavo proprio. Pensavo di arrivare terzo, al massimo secondo, ma sono andato ben oltre. Il tempo è grandioso,  me l’aspettavo: ho migliorato mezzo secondo. Voglio ringraziare il mio allenatore e la mia famiglia che spesso crede più di me in quello che faccio. Sono emozionatissimo perchè quest’oro è un sogno, non ho altre parole in questo momento”, ha detto Piero.

Ma a splendere nelle acque di Glasgow è stata anche la stella di Margherita Panziera che ha conquistato un fantastico oro nei 200 dorso, diventando la prima donna italiana a scendere sotto i 2’07, con una gara capolavoro chiusa in 2’06”18. “Aspettavo questa gara da mesi ed è stato bellissimo. Sapevo che potevo fare bene; avere delle avversarie così competitive a fianco mi ha indotto a nuotare questo tempo, senza calcoli. Forse potevo essere ancora più veloce nel primo cinquanta”, ha dichiarato Margherita.

LEN European Aquatics Championships 2018

Andrea Vergani invece si è messo al collo un magnifico bronzo nei 50 stile libero con il tempo di 21”68. Oro al britannico Benjamin Proud in 21”34 e argento al greco Kristian Gkolomeev in 21”44. “Il tempo non mi è piaciuto molto, ho commesso anche un errore in partenza. Il terzo posto va benissimo per essere il mio primo europeo: al prossimo proverò a fare meglio. I 50 sono una gara mentale, fatta di dettagli che spesso hanno la meglio sulla condizione fisica”, ha commentato Andrea.

LEN European Aquatics Championships 2018

Arianna Castiglioni, dopo il bronzo nei 100 rana, ha concesso il bis nei 50, salendo sul terzo gradino del podio in 30”41, dietro soltanto alla russa Yulia Efimova e alla britannica Ymogen Clark.Sesto posto per Martina Carraro in 31”11. “Sapevo che sarebbe stato più complicato andare a medaglia nei 50 piuttosto che nei 100. La tensione è molto più alta perchè non si può sbagliare mai nulla”, ha detto Arianna.

Quarto posto amaro per la 4×100 mista femminile. Carlotta Zofkova (59”86), Arianna Castiglioni (1’06”50), Elena Di Liddo (57”34) e Federica Pellegrini (53”30) hanno chiuso la gara in 3’57”00, record italiano, ma non è bastato per salire sul podio. Oro alla Russia in 3’54”22, argento alla Danimarca in 3’56”69 e bronzo alla Gran Bretagna in 3’56”91.

L’Italnuoto chiude questo indimenticabile Europeo con ben 22 medaglie: 6 ori, 5 argenti e 11 bronzi. Complimenti a tutta la squadra azzurra.

credit foto Fin

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...