“Love and Peace”, il disco di Shel Shapiro e Maurizio Vandelli: “Siamo diversi in tante cose, non siamo d’accordo su nulla, ma ci sforziamo di diventare amici”

Una storica rivalità tra gli ex leader di due fortissimi gruppi degli anni Sessanta, i Rokes e l’Equipe 84, che si tramuta in un abbraccio e in un progetto musicale comune. Shel Shapiro e Maurizio Vandelli pubblicano il disco “Love and Peace”, in uscita il 21 settembre per Sony Music e presentato alla stampa a Milano.

Due artisti che hanno fatto la storia della musica e che hanno ancora tanta voglia di cantare e di prendersi simpaticamente in giro: “Inizialmente l’idea era quella di uno spettacolo che facesse da seguito a “Sarà una bella società”, ma non mi andava di parlare nuovamente del ’68. Poi mi è stato proposto questo progetto con Vandelli, all’inizio non volevo accettare, poi alcuni amici mi hanno convinto…(ride). L’ho chiamato e da lì è partito tutto. La nostra storia nasce in quel periodo, col flower power, i movimenti pacifisti e quelli giovanili. Abbiamo scelto il titolo Love and Peace perché tutti dicono che siamo rivali e lo siamo stati, ma oggi questo disco è un segno importante, abbiamo bisogno di abbracciare il mondo altrimenti finiamo male. Il messaggio sociale che vorremmo arrivasse è di unione, in contrapposizione ai tentativi di divisione che ci sono ogni giorno”, ha dichiarato Shel Shapiro.

“Love and Peace sono due parole che dobbiamo ricordarci sempre, siamo noi due, siamo diversi in tante cose, non siamo d’accordo su nulla, ma ci sforziamo di diventare amici. Intanto abbiamo iniziato a telefonarci e questo è già un bel passo… (ride). Dobbiamo ringraziare il nostro produttore Diego Calvetti, la Sony Music e il nostro ufficio stampa”, ha detto Maurizio Vandelli.

DSCF7442

credit foto FM

Un progetto che, come hanno raccontato i due artisti, è stato un mix di divertimento ed emozioni: “E’ stata un’operazione molto divertente, soprattutto nello scambio delle canzoni, ma allo stesso tempo ci siamo anche commossi quando abbiamo cantato insieme You raise me up. Questo disco è un recupero emozionale. La gente vuole partecipare alle emozioni”.

Riguardo la scelta dei brani da inserire nel disco Shel Shapiro ha spiegato: “I 4-5 brani mastodontici non potevano non esserci. Le parole che cantavamo 50 anni fa sono ancora attuali, hanno ancora un valore oggi. Cambiano i governi, sono arrivati i cellulari, la tv, internet, ma i problemi sono rimasti. La difficoltà è stata dare un valore emozionale a quelle parole senza snaturarle”.

Il tour, con la regia di Roberto Manfredi, partirà il 10 dicembre da Firenze (Teatro Verdi), per poi approdare l’11 dicembre a Roma (Auditorium Parco della Musica, Sala Sinopoli), il 13 dicembre a Torino (Teatro Colosseo), il 15 dicembre a Bologna (Teatro Manzoni): “Ci racconteremo, parleremo tra noi e ci prenderemo in giro. Sarà uno show di musica con immagini, suoni, luci e qualche racconto breve. Non sono previsti ospiti sul palco,  avere ogni sera un ospite dà un senso di insicurezza, noi invece siamo forti così. Il nostro target di pubblico è dai 50 anni in su, ma ci piacerebbe creare un ponte tra noi e i ragazzi, sarebbe bello se spontaneamente si avvicinassero alla nostra musica Proporremo 30 canzoni”, ha dichiarato Maurizio Vandelli.

In questi mesi sono stati registrati anche dei nuovi pezzi che i due cantanti hanno deciso volutamente di non metterli nel disco: “Abbiamo registrato dei brani inediti ma non li abbiamo inseriti perché Love and Peace è nato con l’obiettivo di riprendere il nostro passato e stabilire chi siamo. Non volevamo essere giudicati sull’inedito. Vogliamo far conoscere le nostre canzoni”.

Shel Shapiro ha svelato che tra i gruppi italiani di oggi apprezza “i Maneskin, i The Kolors, è bello vedere giovani che si comportano da rockstar pur restando con i piedi per terra”, mentre a Maurizio Vandelli piacciono i Thegiornalisti.

Due artisti molto diversi tra loro ma accomunati “dalla passione per la musica, dall’energia, dalla voglia di salire sul palco ed emozionarci”.

leap

Questa la tracklist di Love and Peace, la cui foto nella cover è stata scattata dal famoso fotografo Oliviero Toscani: ‘Che colpa abbiamo noi’; ‘Tutta mia la città’; ‘Un angelo blu’; ‘Bang bang’; ‘E’ la pioggia che va’; ‘Io ho in mente te’; ‘Bisogna saper perdere’; ‘Io vivrò senza te’; ‘You raise me up, When you walk in the room’; ‘Piangi con me’; ‘Nel cuore e nell’anima’; ’29 settembre’.

L’album sarà disponibile anche su vinile, e verrà presentato nelle principali città italiane con un instore tour. Questi i primi appuntamenti: 26 settembre Milano, Mondadori via Marghera, ore 18,30; 30 settembre Roma, CC Roma Est, ore 18,30; 6 ottobre Desenzano del Garda-Brescia, CC Le Vele, ore 18,30; 7 ottobre Reggio Emilia, CC I Petali ore 18,30.

di Francesca Monti

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...