PREMIO AFRODITE 2018: tra le vincitrici Micaela Ramazzotti, Matilda De Angelis, Serena Dandini, Barbora Bobulova, Martina Colombari, Barbara Bouchet, Barbara Palombelli, Giorgia Rossi

Si terrà l’11 ottobre nella splendida location del Rome Cavalieri la cerimonia di premiazione del Premio Afrodite, giunto alla 16a edizione. A ricevere l’ambito riconoscimento sono donne che si sono particolarmente distinte nell’ambito dello spettacolo, del cinema, della fiction, del giornalismo, dello sport e del sociale.

Quest’anno il Premio Afrodite per l’attrice protagonista è andato a Micaela Ramazzotti per “Una storia senza nome”, presentato con successo alla 75a Mostra del Cinema di Venezia, mentre quello per l’attrice emergente è andato a Matilda De Angelis, protagonista del film Youtopia e della serie Tutto può succedere 3. A Serena Dandini, Valentina Amurri e Linda Brunetta è stato assegnato invece il riconoscimento per la creatività tv per la “Tv delle Ragazze”. Tra le premiate anche  Barbara Palombelli e Giorgia Rossi per il giornalismo, Laura Morante per il suo primo libro Brividi immorali, l’attrice Barbora Bobulova, Martina Colombari per il suo impegno sociale con la Fondazione Francesca Rava e con Every Child is my child, Barbara Bouchet, Letizia Lamartire, Paola Randi, Wilma Labate, le produttrici Maria Carolina Terzi e Elisabetta Bruscolini. A Lidia Ravera è andato un premio speciale per il suo impegno verso le donne.

A condurre la serata saranno Laura Delli Colli e Stefano Meloccaro. Ma il protagonismo della serata sarà per loro, donne eccellenti, top di un’annata davvero speciale.

Queste le vincitrici del Premio Afrodite 2018:

Per la creatività tv: Serena Dandini, Valentina Amurri e Linda Brunetta “La Tv delle Ragazze”

Attrice protagonista: Micaela Ramazzotti per il film “Una storia senza nome”

Attrice emergente: Matilda De Angelis per il film “Youtopia”

Attrice non protagonista: Barbara Bouchet per il film “Metti la nonna in freezer”

Miglior film con una regia femminile: “Tito e gli alieni” di Paola Randi

Migliore opera prima al femminile: “Saremo giovani e bellissimi” di Letizia Lamartire;

alla produttrice Elisabetta Bruscolini;

all’attrice protagonista Barbora Bobulova

Miglior produzione: Maria Carolina Terzi per il film “Gatta Cenerentola”

Miglior documentario: “Arrivederci Saigon” di Wilma Labate

Laura Morante scrittrice esordiente con “Brividi immorali”

Martina Colombari per l’impegno sociale

Barbara Palombelli dalla carta stampata al giornalismo tv

Giorgia Rossi, giornalista sportiva

Premio speciale a Lidia Ravera (1968-2018), cinquant’anni dalla parte delle donne

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...