Sabato 13 ottobre nella puntata di A Sua Immagine, su Rai1 alle 15.55, Lorena Bianchetti incontra Antonio, il camionista eroe che ha salvato decine di persone

Sabato 13 ottobre nella puntata di A Sua Immagine, su Rai1 alle 15.55, Lorena Bianchetti incontra Antonio, il camionista eroe che ha salvato decine di persone. È lunedì 6 agosto. Autostrada A14: sul raccordo autostradale di Bologna, all’altezza di Borgo Panigale, un incidente frena la corsa dei veicoli. Antonio al volante del suo camion partito da Caserta deve consegnare a Belluno il suo carico di solventi. Vede la coda e si ferma. Non sono ancora le 14. Dal suo specchietto retrovisore osserva sopraggiungere un camion cisterna carico di gas. Non immaginava di essere tamponato, né un’esplosione potentissima. Trascorrono 7 minuti tra l’impatto e lo scoppio della cisterna. 7 minuti in cui riesce a salvare decine di persone da morte certa. «È stato un miracolo uscire vivi da un inferno del genere. Ora festeggio il compleanno due volte, il 6 agosto oltre alla mia effettiva data di nascita, perché mi sento come rinato. Vedo la vita da un’altra prospettiva. Come se Dio mi avesse dato una nuova possibilità, per vivere meglio. Prego di più e ascoltare una bestemmia mi dà ancora più fastidio di prima».
Madre Terra: gli elementi naturali esaltati da San Francesco di Assisi nel Cantico delle Creature, segnano il percorso del commento al Vangelo di don Maurizio Patriciello che nella seconda parte del sabato di A Sua Immagine, “Le ragioni della speranza” incontra la famiglia di Miriam Corongiu che nella “terra dei fuochi”, alle pendici del Vesuvio coltiva la sua terra offrendo i prodotti autoctoni nell’orto conviviale. La vera vocazione di un territorio che tra le province di Napoli e Caserta è stata mortificata dall’interramento di rifiuti tossici e da continui roghi, si esprime anche attraverso le menti e le braccia di decine e decine di persone convinte che salvaguardare l’ambiente, lavorare per la sicurezza alimentare, creare comunità attive e partecipative, sia la sola strada da percorrere per cancellare le mostruosità prodotte dagli speculatori a nocumento della salute pubblica. Da Sant’Anastasia, don Patriciello si sposta a Gricignano di Aversa, sempre in provincia di Napoli, dove i figli di Mario Diana, ucciso dalla camorra nel 1985, riciclano la plastica.
Questa puntata, prima e seconda parte, andrà in replica su Rai1, la domenica dalle 6 alle 6.30. http://www.asuaimmagine.rai.it –asuaimmagine@rai.it

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...