Da un grande nome del teatro come Maddalena Crippa in scena il 29 ottobre, ripartono gli appuntamenti del Lunedì all’Off/Off Theatre di Silvano Spada

Tra un debutto e l’altro, ci sono i lunedì. Un giorno importante per l’OFF/OFF Theatre e per il suo direttore artistico Silvano Spada, che riserva al primo giorno della settimana delle vere e proprie chicche teatrali in cui spesso si incontrano grandi nomi del calibro di Roberto Herlitzka per esempio, che nella stagione passata ha concluso il ciclo delle date secche dei Lunedì di Via Giulia. E da un grande nome del teatro ripartono gli appuntamenti del Lunedì, con il talento di Maddalena Crippa, interprete nella serata del 29 Ottobre de “Le Metamorfosi di Ovidio”. Una scelta non casuale quella di aprire con un grande classico, poiché è con i classici che lo spettatore si desta e si riconnette alla sua dimensione umana più profonda, dandogli voce ed espressione di tutte le passioni di cui un uomo è capace.

Lunedì 12 Novembre, arriva The Conductor, spettacolo in lingua inglese con sopratitoli in italiano, tratto dal romanzo di Sarah Quigley, adattato da Mark Wallington con Jared McNeill, che vede in scena Joe Skelton e Deborah Wastell recitare sulle musiche di Dmitrij Šostakovič arrangiate e suonate da Daniel Wallington. Il racconto della memoria di una Leningrado assediata dalle truppe naziste nel 1941; un assedio lungo oltre due anni, che costò la vita ad un milione di uomini, donne e bambini. Fu proprio nel mezzo di quel massacro che Dmitrij Šostakovič portò a termine la sua Settima Sinfonia.

Lunedì 19 Novembre, in collaborazione con il I Municipio del Comune di Roma e l’Associazione Culturale ilNaufragarMèDolce, sarà la volta di “Figlie di Sherazade – Raccontare per salvarsi la Vita”, uno spettacolo scritto, diretto e interpretato da Chiara Casarico e Tiziana Scrocca. La storia di due giovani donne che raccontano le proprie precarie condizioni di vita, affinché altre donne possano un giorno vivere condizioni migliori.

A chiudere il ciclo dei Lunedì di Novembre arriva il testo “M²”, in scena il 26 Novembre, da un’idea realizzata da Dynamis, con il supporto di Pergine Open Spettacolo Aperto, Tenuta dello Scompiglio, OFF/OFF Theatre, Altofest – International Contemporary Live Art e Armunia-Castiglioncello. Una ricerca che indaga il confine tra umano e disumano, portata in scena da Dynamis dopo oltre due anni di sperimentazioni.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...