Martedì 1 gennaio alle ore 21,25 su Sky Uno prende il via in prima tv assoluta la nuova stagione di “Alessandro Borghese 4 Ristoranti”

Martedì 1 gennaio alle ore 21,25 su Sky Uno prende il via in prima tv assoluta la nuova stagione di “Alessandro Borghese 4 Ristoranti”.

Quattro ristoratori della stessa città si sfidano per stabilire chi tra di loro è il migliore in una determinata categoria. Ogni ristoratore invita a cena gli altri tre che, accompagnati dallo chef Borghese, commentano e votano con un punteggio da 0 a 10 location, menu, servizio e conto del ristorante che li ospita. In palio per il vincitore di ciascuna puntata, il titolo di miglior ristorante e un premio in denaro da investire nella propria attività. Al termine della puntata scopriamo il giudizio di chef Borghese che con i suoi voti può confermare o ribaltare la classifica.

La prima puntata è dedicata al cenone di Capodanno e vedrà protagonisti quattro ristoranti etnici di Milano che si contenderanno la vittoria realizzando i piatti tipici del primo giorno dell’anno secondo le tradizioni del paese di appartenenza:

MONKEY IN THE CITY: il titolare è Pedro Fiol, cubano al 100%, nasce a Santiago De Cuba e giovanissimo si trasferisce a Milano. La sera di Capodanno al ristorante Monkey la tavola è molto ricca e a mezzanotte si stappa e si brinda con spumante, con il rhum oppure con la cidra (uno spumante tipico dolciastro), e con la musica latina.

VERANDA: Lilia è la titolare del ristorante russo e si occupa anche della sala. Lilia abita in Italia da ormai 17 anni, di cui la maggior parte passati a Milano. Cinque anni fa ha deciso di aprire un ristorante dedicato al suo paese d’origine, la Russia.  La sera di Capodanno il menù prevede prevalentemente antipasti come pasticci di aringa, bliny con caviale rosso, salmone e panna acida, aspic di carne e aringa, anatra  ripiena,  involtini  di  cavolo  e  ravioli  siberiani. A mezzanotte il brindisi con prosecco russo, balli e musiche russe e l’arrivo di Babbo Natale e di sua nipote.

MAOJI STREET FOOD: Angela è la titolare, insieme a una socia, del ristorante Maoji Street Food e si occupa della gestione della sala. Il Capodanno in Cina è una festività molto sentita, la tavola deve essere ricca e abbondante, le portate devono essere poste al centro del tavolo. I piatti tipici che non possono mai mancare sono il pesce cotto, i ravioli, il riso e  altre pietanze tipiche. La tavola è più elegante del solito, non può mancare il colore rosso e le donne indossano kimoni. Tra gli addobbi troviamo le lanterne rosse che a mezzanotte vengono fatte volare in cielo con all’interno un piccolo desiderio.

ADULIS RESTAURANT: Isayas è il titolare del ristorante Adulis, è nato in Etiopia e si è trasferito a Milano. Il Capodanno eritreo è pieno di gente e tutti sono vestiti con gli abiti da festa Eritrei. Poco prima della mezzanotte inizia il countdown e a seguire la musica eritrea dà il benvenuto al nuovo anno. In cucina a far da padrone è l’agnello da mangiare con l’injera, accompagnato da vini sudafricani.

Dopo la prima tappa a Milano, il viaggio di Alessandro Borghese 4 Ristoranti prosegue lungo tutta la penisola: dal Delta del Po a Cagliari, dal Monferrato ai Castelli Romani, per finire nella Riviera dei Fiori e a Cremona.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...