“Fuego sol música y amor”, l’ep d’esordio della cantautrice Veila

Si intitola “Fuego sol música y amor” l’ep d’esordio della cantautrice Veila, che vanta la produzione di Claudio Corradini. L’album si compone di sei brani, con un sound che spazia dal pop alla dance, dal rock alla musica latino americana, etno e folk, con ritmi freschi e trascinanti e testi che raccontano passioni, sensazioni ed emozioni provate dall’artista.

“Baila el Ra ta ta” e “Sotto questo sole” rimandano all’estate, al sole, ai balli, alle feste, all’energia, “I’m Feeling good” è una canzone che sprizza di felicità, c’è poi Organetton, un reggaeton realizzato con l’organetto, “A Night cocktail” che parla di quel momento in cui la magia della notte lascia posto all’energia del sole in un’atmosfera surreale, tra sogno e realtà, e “Vivere nel Presente” che chiude il disco.

Un disco piacevole da ascoltare, ricco di positività, di colori musicali, di energia, che mette in luce le grandi qualità vocali e musicali di Veila.

COVER I'M FEELING GOOD - VEILA

Ilaria Vellar, nome d’arte Veila, nasce ad Asiago, il 16 gennaio 1994 e si avvicina alla musica già da piccolissima. I genitori notano subito la predisposizione musicale della figlia e decidono di farle approfondire lo studio del pianoforte. Oltre che dalla musica la giovane è attirata dal ballo e dallo spettacolo. A 10 anni, mentre osserva un’esibizione di danze Cimbre dei “Grützigar”, gruppo folkloristico locale Roanese, decide di entrare a farvi parte come ballerina. Le sonorità di queste musiche tradizionali e i costumi utilizzati nelle esibizioni delineano l’origine Cimbra della ragazza, che nata e vissuta nel territorio dell’Altopiano, trova nella terra natia le bellezze naturalistiche, l’aria incontaminata e luoghi di interesse storico che ne determinano lo stile e l’espressione artistica. Con il Gruppo dei “Grützigar”, Ilaria si esibisce con successo nelle cittadine della Baviera gemellate con Roana, partecipa a qualche festival etnico dove conosce e rimane affascinata dai ritmi e dalle sonorità di tutto il mondo, in particolare è attratta dalle musiche latino-americane e africane.

Nel 2006 Ilaria inizia a suonare l’organetto. Dal 2006 si inserisce nel gruppo folkloristico anche come musicista assieme al padre (fisarmonicista) e allo zio (bassista).
Col passare del tempo Veila coltiva e migliora anche la passione per il canto e dal 2011 vive molte esperienze live ed è richiesta da più formazioni musicali Altopianesi, spaziando tra pop, rock, folk-metal, liscio, latino americano. Nel maggio 2011 Veila inizia a suonare e cantare con gli Unidiversi, gruppo locale di intrattenimento e animazione  nello stesso anno entra a far parte dei Balt Hüttar, una band Folk Metal dell’Altopiano di Asiago con i quali partecipa ad eventi folk come Venigallia e Brintaal Celtic Folk, Sun Valley Metal Fest, Rhino Sound Festival, Ferrock Festival, Irlanda in Festa (al Gran Teatro Geox di Padova) e MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti) di Faenza.

Dal 2016 passa a suonare come tastierista con la Chernoband, altra band Altopianese.
Nel 2017 Ilaria si laurea in DAMS Discipline delle arti della musica e dello spettacolo a Padova con una tesi sulla comunicazione musicale durante il concerto live. Decide quindi di dedicarsi interamente alla musica. Si propone in concerti live, compone musica e testi sia per i Balt Hüttar con sonorità prevalentemente “folkeggianti”, sia per il suo progetto individuale VEILA, in veste di cantautrice pop, latin pop, dance. Nel 2017 esce il singolo “Baila el Ra ta ta”, e a ottobre 2018 il secondo singolo “I’m feeling good”, che anticipano l’ep “Fuego sol musica y amor”.

F.M.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...