“Sulla punta della lingua” è il primo estratto dal nuovo album di Roberta Serrati

Come un’amica fidata la musica accompagna spesso pensieri, parole o versi vestendole come un bell’abito. Roberta Serrati ha da sempre coltivato questo sogno di “vestire” i suoi testi e le parole da lei composte con la musica, un “passaggio” quasi naturale poiché è la forma d’arte che insieme al teatro ha caratterizzato la sua vita.

Da qui la decisione di intraprendere da qualche anno il ruolo di cantautrice; con i suoi brani si è aggiudicata la finale in diversi concorsi, come “Una voce per il Sud” (Presidente di Giuria il Maestro Fio Zanotti), il “Festival di Avezzano” (Presidente di Giuria il Maestro Pinuccio Pirazzoli) ed ancora  nel 2016 la semifinale del “Premio Lunezia”, festival che promuove la valorizzazione musicale -letteraria delle canzoni italiane.

Il momento giusto è quindi arrivato e Roberta ha maturato la decisione di realizzare il suo primo album che venerdì 11 Gennaio è uscito in anteprima intitolato “Forse un cane, forse un figlio”, (Recorded and Published by Round 35).

Il primo singolo estratto è “Sulla punta della lingua”.

Origini metà abruzzesi e metà salentine, due territori molto diversi ma fusi nel dna di Roberta, che esprime la forza della roccia e la solarità movimentata del mare, nonché un talento indiscusso.

Fu la mamma a farle intraprendere fin da piccola gli studi di musica al pianoforte, e l’insegnate a farle scoprire l’espressività del canto, anche lirico. Per seguire la passione del canto e della recitazione decide di spostarsi al nord, dapprima a Torino dove ha frequentato la Gipsy Musical Academy ed in seguito a Milano, diplomandosi nel 2012 alla SDM – “La Scuola del Musical” fondata da Saverio Marconi, portando in scena “Fame” al Teatro Nuovo nelle vesti di Serena Katz.

Continua con passione e successo il percorso teatrale, esibendosi nello spettacolo “On Broadway” al teatro Carignano e al teatro Colosseo di Torino, e successivamente interpreta il ruolo di Giulietta  nello spettacolo “Romeo e Giulietta on the water”.

Nel 2012 viene scelta per interpretare la parte di Maria in “West Side Story Expression“, con la regia di Giacomo Agosti, in scena all’Accademia delle Belle Arti di Brera; nel 2013/2014 è in scena al Teatro San Babila  di Milano e a Genova nelle vesti di Diana, in “Orfeo all’inferno”, con la regia di Andrea Binetti.  Fin dalla prima edizione, con il ruolo della Regina Amita, fa parte del cast di “Siddhartha il musical“, spettacolo che oltre al bellissimo tour programmato in Italia, approda poi all’ Edinburgh Fringe Festival nel 2014, nel 2015 a  Les Follies Bergier di Parigi e nel 2017 al Deutsches Theater di Monaco di Baviera.

Adesso però tocca alla musica e alle capacità canore saper tirar fuori il lato “melodico” di Roberta, con la sorpresa di scoprire attraverso i testi delle sue canzoni anche il lato più intimo e personale di un’artista che ha tanto da dire di sé e del suo talento!

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...