Il Volo risponde agli insulti gratuiti di alcuni giornalisti: “La musica dovrebbe essere libertà non motivo d’insulto”

A due giorni dalla finale del Festival di Sanremo 2019 Il Volo, attraverso un post sui social, ha rotto il silenzio ed espresso il proprio parere riguardo gli insulti gratuiti ricevuti da alcuni giornalisti presenti in sala stampa al momento dell’annuncio del terzo posto del trio:  “Abbiamo avuto bisogno di qualche giorno per essere lucidi e dire la nostra su quanto accaduto. 
Alcuni giornalisti (ed è bene dire solo alcuni) ci hanno pesantemente insultato. Hanno usato parole come “merde”, “vaffanculo”, “in galera”, che consideriamo come il frutto di una vera e propria forma di bullismo, di sfottò da stadio. Queste persone non hanno portato gloria all’ordine che rappresentano, il loro atteggiamento è stato un insulto, prima che a noi, a tutti i colleghi giornalisti che svolgono il proprio lavoro in maniera seria e professionale.
In 10 anni abbiamo ricevuto molte critiche sulla nostra musica, sul genere che cantiamo, siamo stati accusati di essere arroganti e spocchiosi.
Non abbiamo mai dato importanza a tutto ciò, anche perché, fortunatamente, abbiamo sostenitori che ci supportano quotidianamente e amano quello che facciamo. Ma quando vediamo dei video che testimoniano la cattiveria e la poca umanità da parte di persone che potrebbero essere nostri genitori (molti anche nostri nonni), ci dà molto fastidio. Fastidio perché ogni artista deve avere il proprio spazio di espressione musicale. Essere chiamati “merde” o vedere qualcuno che sbraita “in galera” solo perché stiamo facendo quello che ci piace fare nella vita è molto irrispettoso, nei nostri confronti ma sopratutto nei confronti della libertà di espressione.
La musica dovrebbe essere libertà non motivo d’insulto! 
Piero Barone, Ignazio Boschetto, Gianluca Ginoble de Il Volo“.

Amatissimi dal pubblico in Italia e nel mondo, Piero, Ignazio e Gianluca hanno festeggiato i loro primi dieci anni di carriera a Sanremo 2019, tornando sul palco dell’Ariston dopo la vittoria nel 2015 con Grande amore.

Purtroppo negli ultimi anni si è insinuato sempre di piu’ il pregiudizio gratuito da parte di alcuni giornalisti nei confronti del trio di tenori con la tendenza a fare il tifo contro a prescindere. E’ irrispettoso attaccare gratuitamente senza mezzi termini un artista, fregandosene della deontologia che dovrebbe essere propria di ogni giornalista. Premesso che ognuno ha i propri gusti musicali, e che un cantante o una canzone possa piacere o meno, nessuno può negare che i ragazzi de Il Volo abbiano delle doti vocali straordinarie, siano tre ragazzi educati e sempre gentili, e che in dieci anni abbiano ottenuto risultati eccezionali a livello mondiale.

F.M.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...