Recensione di “Viva da morire”, il nuovo disco di Paola Turci

Rinascita, energia, voglia di vivere e di essere felice, di godersi ogni istante e mordere la vita: “Viva da morire” è il nuovo disco di inediti di Paola Turci, in uscita il 15 marzo per Warner Music.

Nelle dieci tracce, caratterizzate da un arrangiamento musicale cucito ad hoc per ciascun pezzo e da un sound variegato che spazia dal pop al rock, dal blues all’elettronica, l’artista racconta se stessa ripercorrendo idealmente le fasi della sua vita, da quando era una ragazzina che girava in motorino per le strade di Roma ascoltando Patti Smith per arrivare alla donna che è oggi, con tanti sogni e uno sguardo speranzoso verso il futuro.

Un disco, prodotto da Luca Chiaravalli, in cui Paola è soprattutto interprete e a cui hanno collaborato importanti autori, da Shade che duetta con lei nel brano “Le Olimpiadi tutti i giorni”, a Nek, Federica Abbate, Giulia Anania, Andrea Bonomo, Fabio Ilacqua, Davide Simonetta, Gianluigi Fazio.

“Viva da morire” si apre con “L’ultimo ostacolo”, una canzone grintosa e allo stesso tempo intensa con cui la cantante ha preso parte al Festival di Sanremo 2019, che fa riferimento a suo padre e al desiderio di averlo accanto ancora, come quando era bambina e lo vedeva come un supereroe pronto ad aiutarla a superare ogni difficoltà e a sostenerla nei momenti difficili. La seconda traccia è “Le Olimpiadi di tutti i giorni” con il featuring di Shade, un brano trascinante che ci ricorda quanto sia importante avere qualcuno con cui condividere la quotidianità.

“Viva da morire” è invece il singolo attualmente in radio, con i beat del rapper Pula+, dal ritmo travolgente e con un testo caratterizzato da continue contrapposizioni: “Una cosa giusta l’ho fatta nella vita è sbagliare”, “Ho troppi sogni per andare a dormire”. Un inno alla vita e alla forza che a volte nemmeno sappiamo di avere, che parte dal personale per arrivare all’universale “siamo vive da morire”. L’ascolto del disco prosegue con “Prima di saltare”, che racconta quel momento in cui sembra di cadere ma poi si trovano delle ali per risalire e “L’arte di ricominciare” ogni giorno, apprezzando le piccole cose e imparando dagli sbagli: “E se l’amore è un atto di coraggio tra le tue braccia ricomincia il mondo, è una rivoluzione naturale l’arte di ricominciare”.

La sesta canzone dell’album è “Non ho mai”, un invito ad essere se stessi e a difendere le proprie idee in un mondo in cui prevale l’omologazione. Ci sono poi la romantica “Molto di piu'”, la malinconica “La vita copiata in bella”, una poesia in musica, “Io l’amore no”, una ballad che ci racconta Paola adolescente e la perla finale “Piccola”, che fin dal primo ascolto commuove e tocca le corde dell’anima con un testo intenso che rimanda alla figura di suo padre (“Per questo torno sempre qui/qui seduta sulle scale/dove giocavo da bambina/per vederti ritornare”) e un’interpretazione profonda, emozionante, sublime, propria di quelle poche artiste con la A maiuscola di cui Paola Turci fa certamente parte.

Se il precedente album, “Il Secondo Cuore”, rappresentava una ripartenza e una presa di consapevolezza nel percorso umano e musicale della cantautrice, “Viva da morire” racconta la voglia di non arrendersi, di rialzarsi dopo le inevitabili cadute che ci troviamo ad affrontare nel corso della nostra vita. Perchè come diceva il poeta libanese Khalil Gibran: “Nulla impedirà al sole di sorgere ancora, nemmeno la notte più buia, perché oltre la nera cortina della notte c’è un’alba che ci aspetta”.  E Paola Turci in questo nuovo disco brilla, come il sole all’alba, di una luce splendente, quella di una donna che ha scelto di essere felice. Lo si percepisce non solo dall’immagine della copertina con quel sorriso che sa di libertà ma anche in quel nuovo modo di cantare e di esplorare timbri vocali finora inesplorati che sorprende e conquista chi la ascolta.

di Francesca Monti

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...