“Gauguin a Tahiti”: la colonna sonora del film, al cinema dal 25 al 27 marzo, firmata da Remo Anzovino

Il Maestro Remo Anzovino si è confermato in questi primi mesi del ’19 come il vero nome nuovo e vincente del panorama della musica da film nel mondo, tema che peraltro gli è caro sin dai suoi esordi giovanissimo in collaborazione con la Cineteca di Bologna. Un settore, quello delle colonne sonore, dove l’Italia ha tradizionalmente sempre brillato, ma che negli ultimi anni ha visto affermarsi pochi nomi nuovi; unica eccezione è proprio Remo Anzovino, di recente celebrato anche nel nostro paese grazie al Nastro D’Argento 2019 – Menzione Speciale per le colonne sonore originali dei film “Hitler contro Picasso e gli altri”, “Van Gogh tra il grano e il cielo” e “Le Ninfee di Monet”, colonne sonore peraltro pubblicate nel mondo da Sony Masterworks che dunque ha riconosciuto nell’artista un ruolo internazionale in piena espansione.

La Giuria dei Documentari 2019 ha assegnato il Premio per la sua “Musica nell’arte”, per aver reso più intensa la narrazione aggiungendo emozione alle emozioni che l’Arte riesce ad esprimere al grande pubblico attraverso il successo degli eventi speciali di cui è protagonista.

La profonda connessione tra musica e racconto visivo nella creatività di Anzovino è sottolineata anche dalla sua inesausta prolificità, tant’è che ben 3 dei 5 film evento selezionati come finalisti della sezione Eventi d’Arte dei Nastri D’Argento 2019 e distribuiti in oltre 50 Paesi del mondo, presentano oggi musiche composte, orchestrate e dirette dal Maestro.

Inoltre “Hitler contro Picasso e gli altri”, diretto da Claudio Poli, con l’interpretazione magistrale di Toni Servillo e il ruolo fondamentale della musica di Anzovino, si è aggiudicato il premio come Miglior documentario sull’arte nella selezione speciale Eventi d’Arte dei Nastri d’Argento 2019.

Forte di questo solido successo internazionale e italiano, Remo Anzovino prosegue dunque la sua carriera internazionale con la pubblicazione mondiale della Colonna Sonora originale di Gauguin a Tahiti – Il Paradiso Perduto, nelle sale italiane dal 25 al 27 Marzo, di cui racconta: “Paul Gauguin abbandonò tutto ciò che aveva, dalla sicurezza economica del suo lavoro alla numerosa famiglia, e proprio questo profondo sradicamento dal solo mondo che potesse conoscere verso un universo fisicamente lontanissimo e di certo misterioso, radicalmente distante in ogni senso, sta a mio parere la magia all’origine dei suoi famosi capolavori, vero centro narrativo del film. La musica quindi diventa il medium più efficace per cambiare in pochi secondi il panorama fisico, per portare chiunque in un luogo lontano. Senza contare l’importanza che Gauguin ha sempre dato alla musica, usandola anche per raccontare meglio le sue opera agli acquirenti: una scoperta chemi ha aiutato a trovare la chiave giusta per la composizione”

Fra pochi giorni riprenderà anche l’attività concertistica del Maestro Anzovino: dopo il successo al suo debutto londinese, lo scorso novembre alla Purcell Room del Southbank Centre per London Jazz Festival, Anzovino dal 9 marzo sarà in tour nei principali teatri italiani assieme al critico d’arte Marco Goldin con lo spettacolo “La Grande Storia dell’Impressionismo”. È stato infine scelto come protagonista del concerto in piano solo in programma il 23 marzo al Teatro Persiani di Recanati, unico evento musicale, nell’ambito delle celebrazioni per il Bicentenario de L’Infinito di Giacomo Leopardi.

GAUGUIN A TAHITI – IL PARADISO PERDUTO

TRACKLIST

  1. Oviri
  2. Noa noa
  3. Valse du travet
  4. Les jours perdus
  5. I Will Leave
  6. Paradise Lost (Piano Solo)
  7. Back to the Roots
  8. Tehamana
  9. Yellow Christ
  10. Addio terra ospitale
  11. Lost (feat. Massimo Marches)
  12. Moorea Cycle
  13. Tahitian Shores (feat. Marco Zanotti)
  14. In My Hut
  15. Primitive Violin (feat. Federico Mecozzi)
  16. The Greatest Mystery
  17. Manao Tupapau
  18. Primitive Cello (feat. Anselmo Pelliccioni)
  19. Bonjour Monsieur Gauguin
  20. Back to the Roots – Reprise (feat. Fabio Mina)
  21. Paradise Lost
  22. Where Are We From

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...