La programmazione Rai per i 500 Anni dalla morte di Leonardo Da Vinci

Il 2 maggio 1519 moriva in Francia Leonardo da Vinci, scienziato e artista, talento incontrastato del Rinascimento. In occasione del 500° anniversario della scomparsa del genio toscano, Rai dedicherà alle celebrazioni numerose iniziative editoriali e un’ampia copertura informativa su reti e testate radiofoniche e televisive, oltre a uno spot istituzionale che sarà trasmesso su tutti i canali generalisti e specializzati.

In particolare nel giorno della ricorrenza, Rainews24 seguirà in diretta, con alcuni ospiti in studio, l’omaggio solenne dalla cittadina francese di Amboise, luogo di sepoltura di Leonardo, alla presenza dei Presidenti Mattarella e Macron.

Il 2 maggio Leonardo da Vinci sarà ricordato su Rai 1 e Tg1 da “Uno mattina”, e nelle varie edizioni del telegiornale con servizi ed approfondimenti delle redazioni Cultura e Società. Anche “La Vita in diretta” (16.50) riserverà un segmento del programma al grande artista.  Sempre su Rai1 “Paesi che vai” gli dedicherà invece la puntata del 5 maggio (9.40). Anche il programma di Bruno Vespa “Porta a Porta” dedicherà un segmento di trasmissione al cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci con ospite in studio Vittorio Sgarbi, e servizi dagli Uffizi, dalle Scuderie del Quirinale e da Santa Maria delle Grazie.

Su Rai2 spazio alla ricorrenza all’interno de “I Fatti Vostri”(11.10) mentre su Rai3 “Passato e Presente” proporrà unapuntata dal titolo “Leonardo da Vinci” realizzato da Rai Cultura (in onda alle 13.15 su Rai 3 e alle 20.30 su Rai Storia) con Paolo Mieli e il professor Franco Cardini.

Grande l’impegno di Rai Cultura. Su Rai Storia trasmetterà “Leonardo Da Vinci – L’ultimo ritratto” in due puntate in onda giovedì 2 e giovedì 9 maggio alle 21.10. L’obiettivo è quello di offrire un ultimo ritratto del genio, con l’ausilio degli interventi di autorevoli studiose e di studiosi che hanno dedicato la loro vita a decifrare la complessità dell’immenso mosaico che costituisce la vita e l’opera di Leonardo, tessera dopo tessera.“Save the Date”, il magazine settimanale di Rai5, proporrà uno speciale dal titolo “L’eredità di Leonardo” (prima visione alle 22.45), un Leonardo inedito, la cui cultura ha attraversato i secoli e le cui icone sono state spesso utilizzate per pubblicità, film, nuove tecnologie. La programmazione di Rai5 prosegue il 3 maggio alle 21.15 con il documentario in prima visione: “Leonardo, l’ossessione di un sorriso”. Al centro il mistero che ruota intorno al celebre ritratto di Monna Lisa che si trova al Louvre.  A più di 500 anni dalla sua morte, Rai5 svela uno dei segreti che hanno circondato la vita di uno dei geni italiani di tutti i tempi.

Rai Cultura Web e Social per tutto l’anno 2019 pubblicherà il WebDoc “Leonardo500” dedicato all’opera e alla vita di Leonardo da Vinci per chi vorrà approfondire e ampliare le proprie conoscenze su Leonardo in un unico luogo, sempre aggiornato, disponibile sul portale di Rai Cultura e visibile su ogni device.

Sul portale di Rai Scuola saranno realizzati Lesson Plan che i docenti potranno utilizzare in classe per illustrare e approfondire l’attività di Leonardo come artista, ingegnere, scienziato, architetto, urbanista, inventore. Giovedì 2 maggio per gli Speciali Scuola” (18.30) sarà proposto “Leonardo: un ponte fra passato e futuro” che vedrà protagonisti i ragazzi di Castellanza, dell’Istituto Facchinetti, che con i loro robot –ispirati in qualche modo all’opera di Leonardo- partecipano a gare internazionali nelle quali si confrontano con coetanei di tutto il mondo.   E ancora, “Nautilus”, il programma di informazione e approfondimento scientifico di Rai Cultura, condotto dall’astrofisico e divulgatore Luca Perri, proporrà una serie di sei puntate speciali, in onda dal 29 aprile al 10 maggio, il lunedì, mercoledì e venerdì alle 21.30.

Non mancherà l’attività Social sugli account di Rai Cultura con l’obiettivo di raggiungere il grande pubblico dei più giovani. Tra le iniziative, la pubblicazione, a partire dalla messa online del WebDoc “Leonardo500”, di un post a settimana per tutto il 2019 su Facebook, Twitter e Instagram.

Rai Premium, infine, da giovedì 9 maggio a giovedì 6 giugno trasmetterà in seconda serata 5 puntate de “La vita di Leonardo da Vinci”, l’originale televisivo restaurato di Renato Castellani con Philippe Leroy e Giulio Bosetti.

Leonardo sarà protagonista anche nei tg della Testata Giornalistica Regionale che proporrà numerose iniziative: il 2 maggio, la redazione della Toscana dedicherà cinque servizi agli itinerari leonardeschi, programmati su “Buongiorno Regione” (alle 7.30 su Rai3) e all’interno delle diverse edizioni del tg. La redazione di Tgr Umbria riserverà, all’interno dei tg regionali, un servizio da Terni sulla mostra dedicata a Leonardo e ospiterà in studio Luca Tomio, lo studioso che ha identificato le cascate delle Marmore nella Gioconda; quella del Piemonte ricorderà come Tgr Leonardo, il 2 maggio 2011, convinse la Nasa a mandare le copie digitali dell’autoritratto di Leonardo e del Codice del Volo su Marte dentro il Rover Curiosity, che tuttora sta lavorando sul pianeta. Il Lazio seguirà l’anniversario con un servizio dall’Aeroporto di Fiumicino che porta il suo nome e dove si svolgeranno celebrazioni ufficiali, e con un approfondimento sull’arte di Leonardo nella capitale. La Valle d’Aosta ospiterà in studio, nel Telegiornale delle 14.00, un archeologo esperto di Da Vinci. L’ Abruzzo si occuperà con i suoi servizi della presenza di Leonardo nella regione. Per alcuni suoi disegni avrebbe utilizzato carta della Cartiera di Celano e avrebbe studiato macchinari utilizzati dagli artigiani abruzzesi per lavorare la lana delle pecore allevate sulla Maiella. La redazione del Friuli Venezia Giulia, infine, proporrà un’intervista all’assessore regionale alla cultura sulle tracce di Leonardo arrivate fin lì. Per l’occasione sarà proposto un approfondimento sulle strutture difensive concepite per Palmanova e i progetti presentati dal genio italiano per una rete di canali nel Basso Friuli.

Le celebrazioni leonardiane, avranno una ampia e diffusa ricaduta anche su buona parte di Rai Radio. Radio1 confezionerà servizi e approfondimenti all’interno della sua programmazione oltre a garantire una copertura all’interno dei Gr che verranno poi proposti su Radio1, Radio2, Radio3 e Isoradio.  Radio2 ha cominciato da tempo a parlare di Da Vinci grazie anche alla collaborazione con le Scuderie del Quirinale dove è l’emittente ufficiale della mostra che si protrarrà fino a giugno prossimo. Grande spazio anche su Radio3 e Isoradio ai 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci. La prima ha iniziato già nel gennaio 2019 con il racconto del ‘genio’ all’interno di alcuni tra i programmi storici come Fahrenheit, Radio3 Scienza, Pantheon e A3. Isoradio, infine, proporrà per l’intera settimana ‘pillole’ di Leonardo da Vinci tra le diverse informazioni sulla sicurezza stradale e andamento del traffico.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...