Ultimo, tre album nella top 10 del 2019: HONIRO Label e Believe Digital nella storia della discografia italiana. Da oggi in vendita i biglietti per il tour negli stadi 2020, una parte del ricavato sarà devoluta a Unicef

Non era mai accaduto nella storia della musica che un artista vivente fosse contemporaneamente presente con tre album di studio nella Top Ten degli album più venduti dell’anno (fonte FIMI, Hitparade.com, Musica&Dischi).

È successo in questi giorni ed è il frutto della collaborazione sinergica di HONIRO Label, etichetta indipendente, e BelieveDigital, il più innovativo distributore (fisico e digitale) di musica. L’artista che detiene questo primato è Ultimo presente nella classifica con: Colpa delle favole che è al primo posto fra gli album più venduti nel primo semestre 2019, a seguire Peter Pan al quinto posto, mantiene la sua presenza dal febbraio 2018, mentre Pianeti, del 2017, è al nono. Ciò che rende la notizia ancora più straordinaria è che si tratta di tutta la discografia del giovane artista romano che il 4 luglio ha fatto registrare allo Stadio Olimpico ben 64mila presenze con il concerto-evento La Favola.

HONIRO, nelle vesti di produttore, è stato fra i primi a credere in Ultimo e a investire su di lui manifestando grande lungimiranza e sensibilità verso le nuove tendenze. Mentre Believe Digital, in qualità di distributore ha contribuito con un piano di trade marketing innovativo supportando questo successo da guinness. Le vendite fisiche, digitali e lo streaming oggi concorrono tutte al conteggio per le classifiche ed hanno permesso a Believe ed Honiro, con un sapiente lavoro su ogni canale, di ottenere questo risultato straordinario.

«Siamo fieri di questo grande risultato – afferma Jacopo La Vecchia, Fondatore e Presidente di Honiro – raggiunto con il talento di un grande artista unito al lavoro artigianale di una casa discografica indipendente e il supporto di un distributore leader nel mercato digitale».

«Da 6 anni lavoriamo con Honiro – dichiara Luca Stante, Amministratore delegato di Believe Digital – e li ringrazio per la fiducia, siamo consapevoli che ci hanno affidato la propria vita professionale ed artistica ed abbiamo dimostrato che insieme possiamo cogliere le grandi possibilità che il digitale offre».

Il messaggio di Ultimo supera tutte le barriere generazionali, culturali e sociali. Ai suoi concerti si incontrano genitori e figli che cantano le stesse canzoni, uniti dalla profondità, dalla poesia e dall’attualità dei testi e dalla melodia essenziale e piacevole.

Ultimo ha annunciato le date del tour che lo vedrà protagonista negli stadi nel 2020.

Si tratta di otto live nelle principali città italiane a partire dal 6 giugno a Firenze, i biglietti sono disponibili su TicketOne.

Queste le date:

6 GIUGNO – FIRENZE, STADIO ARTEMIO FRANCHI
13 GIUGNO – NAPOLI, STADIO SAN PAOLO
19 GIUGNO – MILANO, STADIO SAN SIRO
26 GIUGNO – MODENA, STADIO BRAGLIA
4 LUGLIO – PESCARA, STADIO ADRIATICO
11 LUGLIO – BARI, STADIO SAN NICOLA
15 LUGLIO – MESSINA, STADIO SAN FILIPPO
19 LUGLIO – ROMA, CIRCO MASSIMO

Parte del ricavato dei biglietti del Tour 2020 sarà devoluto ad Unicef, come ha annunciato lo stesso cantautore tramite un post sui social:

“Da quando ho iniziato a poter vivere della mia musica e soprattutto le cose hanno iniziato ad andare sempre meglio ho sentito la necessità di restituire qualcosa. Ho deciso di intraprendere un progetto con Unicef donando parte del ricavato dai biglietti del tour2020. Voglio dare un buon esempio ma la realtà è che è un’esigenza mia, non voglio pormi come esempio o bandiera di qualcosa, voglio farlo perché io sento che devo farlo. Ho già avuto l’occasione di fare alcune attività di solidarietà ma con un tour negli stadi, che indiscutibilmente è un’operazione molto grossa, ho pensato che posso fare qualcosa di molto importante questa volta.
Cosi ho chiesto al mio team se era possibile contattare Unicef e capire se si poteva fare qualcosa insieme, li abbiamo incontrati, ci hanno descritto quali sono i paesi dove hanno le emergenze più importanti in questo periodo in Africa e ho optato per il Mali dove costruiremo 2 villaggi, aiuteremo Unicef nella lotta alla malnutrizione, a sostenere le vaccinazioni, costruire impianti idrici e servizi sanitari. Ad Inizio autunno andrò personalmente in Mali per vedere esattamente quali sono le condizioni in cui vivono, a cosa serve e cosa andremo a fare. Conoscerò i i bambini e poi torneremo per l’avanzamento dei lavori.  Dalla parte degli ultimi per sentirmi primo. @unicefitalia @unicef“.

F.M.

credit foto Francesco Prandoni

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...